02 Dicembre 2019, 10.15
Gavardo
Amministrazioni

Approvato il piano di diritto allo studio

di Redazione

In un’ottica di trasparenza e condivisione delle scelte con la comunità, l’Amministrazione comunale gavardese ha approvato con voto unanime il piano di diritto allo studio per l’anno scolastico 2019/2020


Il Consiglio comunale del comune di Gavardo ha approvato il Piano di diritto allo studio per l’anno 2019/2020 con voto unanime, un voto tanto più significativo in quanto, come evidenziato dal sindaco Davide Comaglio, per la prima volta dopo anni è stato posto a votazione e non solo illustrato. Il suo passaggio in consiglio comunale non è infatti obbligatorio e può limitarsi alla sola approvazione della Giunta.

La scelta di presentarlo e votarlo in consiglio comunale riveste al contrario un importante valore, quello della trasparenza e condivisione con la comunità sia rispetto alle scelte fatte nell’erogazione dei contributi alle scuole del territorio sia per l’offerta formativa. Scuole che stanno particolarmente a cuore all’Amministrazione in quanto luogo di formazione dei bambini e dei giovani, gli adulti di domani.

Illustrato dal vicesindaco e assessore all’Istruzione Ombretta Scalmana, il piano di diritto allo studio ha visto la collaborazione del consigliere delegato all’istruzione Elisa Toffolo.

Si è sottolineato come, nonostante la situazione poco felice del bilancio comunale, l’amministrazione sia riuscita a rimanere in linea con gli stanziamenti dell’anno precedente per un ammontare di 651.730 euro destinati alle scuole dell’infanzia di Gavardo e delle sue frazioni, tutte paritarie, alle scuole primarie, paritaria e statale, e alla scuola secondaria di primo grado.

Più della metà dello stanziamento,
ovvero 342.000 euro, è dedicata all’assistenza per i bambini disabili per un totale di 16.200 ore erogate. E’ un importo davvero importante, ma che conferma la particolare attenzione che viene riservata ai bambini con disabilità e difficoltà da parte dell’Amministrazione comunale.

In aggiunta ai contributi erogati dal Comune, alle scuole dell’infanzia è arrivato da parte di Regione Lombardia un ulteriore contributo per i bambini da 0 a 6 anni del territorio.

Anche le proposte didattiche sono meritevoli di attenzione, tra conferme e nuove introduzioni: dai numerosi progetti di promozione alla lettura con la collaborazione dell’infaticabile personale della biblioteca comunale, all’attenzione per i “Giorni della Memoria”, che a Gavardo coincidono con la ricorrenza del bombardamento del 29 gennaio 1945, con la testimonianza dei sopravvissuti e, quest’anno, con il monologo di Alberto Veneziani musicato da Paolo Bacchetta, dal sostegno ai  progetti per l’alfabetizzazione e per gli alunni in difficoltà, alle iniziative del Comitato genitori quali per esempio i laboratori pomeridiani e il servizio del Pedibus.

Tra le nuove proposte accolte e condivise vi è la “settimana della diversità” che si inserisce in un più ampio progetto di collaborazione con le scuole del territorio – paritaria e statale – e con l’Amministrazione comunale finalizzata alla realizzazione di obiettivi condivisi di conoscenza e sensibilizzazione.

La “Commemorazione delle feste nazionali”, progetto pensato per la scuola primaria e quella secondaria di primo grado, prevede la partecipazione attiva delle classi nei giorni delle feste nazionali quale primo approccio di partecipazione e di avvicinamento degli alunni alla società civile e all’amministrazione comunale.

Gli studenti verranno preparati sul significato delle feste nazionali, sulla loro e nostra storia, in un percorso che avrà come obiettivo l’avvicinamento ai princìpi e ai valori della Carta Costituzionale e alle Istituzioni democratiche. A questo proposito Daria Gabusi, docente dell’Università Cattolica di Milano presso la sede di Brescia in Storia della Pedagogia e dell’Educazione affiancherà gli insegnanti in questo percorso facendo loro formazione.

Non da ultimo il progetto legato all’ambiente in collaborazione con l’assessorato ai Lavori pubblici e all’Ambiente e quello dedicato al Natale, in collaborazione con l’assessorato alle Attività produttive e ai commercianti del centro storico, le cui vetrine diverranno spazi espositivi per le realizzazioni degli studenti ispirate al “Canto di Natale” di Charles Dickens in un’ottica di apertura delle scuole al territorio.

Tanta carne al fuoco, insomma, per quello che è l’obiettivo cardine, ovvero quello della formazione dei giovani attraverso esperienze, sensibilizzazione, stimoli e opportunità.





Vedi anche
19/09/2015 15:09

Duecentomila euro per il diritto allo studio Il consiglio comunale di Muscoline ha approvato all’unanimità il piano di diritto allo studio che accoglie tutte le richieste inoltrate dalle scuole e mantiene inalterati i servizi alle famiglie

05/12/2019 08:00

Piano diritto allo studio nel segno dell'inclusione Nell’ultima seduta del Consiglio comunale di Villanuova sul Clisi è stato approvato lo stanziamento per gli studenti e le scuole villanovesi

30/11/2010 09:00

Quasi 600mila euro per il diritto allo studio Un investimento consistente per i servizi alle scuole, agli studenti e alle famiglie di Vobarno nel Piano per il diritto allo studio approvato dal consiglio comunale.

26/10/2016 11:06

Mezzo milione per il Diritto allo studio Il più ricco per numeri, contenuti e qualità degli ultimi anni il Piano per il Diritto allo studio, approvato dall’amministrazione comunale di Serle che stanzia risorse per le scuole e gli studenti serlesi

19/01/2008 00:00

Il piano dell'amministrazione gavardese Anche l’amministrazione comunale di Gavardo ha approvato il Piano per il diritto allo studio 2007/2008, elaborato dall'assessore Claudio Tapparo, che si deve occupare delle nove scuole presenti sul territorio comunale.



Altre da Gavardo
28/09/2020

Ecomuseo del Botticino premia i talenti del territorio

La cerimonia conclusiva del Premio “Ecomuseo del Botticino” si è svolta lo scorso sabato alla presenza dell'Assessore regionale alla Cultura Galli. Tre le persone premiate, più una menzione speciale

27/09/2020

Cinque giorni di chiusura

Troppe persone e per di più senza mascherina: sigilli allo Shanty Minimarket di Piazza Zanardelli a Gavardo

27/09/2020

Anziani, «Ricostruiamo la rete dei servizi alla persona»

Questo lunedì, 28 settembre, a Gavardo un incontro con il Consigliere regionale del PD Gian Antonio Girelli che coinvolgerà operatori dei servizi per anziani, volontari e amministratori locali

27/09/2020

Scrittori di Gavardo (e dintorni)

Ho provato a mettere in ordine alfabetico gli scrittori del mio paese e dei paraggi, stringendo al massimo le informazioni e sperando di non far torto a nessuno. E se ho dimenticato qualcuno, “credete che non s’è fatto apposta”. Pronti? Via!

26/09/2020

Da Gavardo Ideale un esposto sulle criticità del maxi depuratore

Il Gruppo di Minoranza “Gavardo Ideale” Centrodestra intende predisporre un esposto al Ministero dell'Ambiente e agli altri enti coinvolti per contribuire alla battaglia dei Comitati ambientalisti e ribadire la contrarietà alla realizzazione del depuratore sul Chiese

25/09/2020

Depuratore, i sindaci convocano la Conferenza dei Comuni

L'Ufficio d'Ambito ha ricevuto in data odierna un'ulteriore richiesta, tramite lettera, da parte dei sindaci di ben 50 Comuni bresciani. Obiettivo la convocazione della conferenza in cui presentare una mozione che fissa tre punti fondamentali

24/09/2020

A scuola con gli antichi Romani

Ancora pochi posti disponibili per l'iniziativa organizzata dal Museo Archeologico valsabbino per far conoscere ai bambini come si studiava ai tempi degli antichi Romani. Appuntamento questa domenica, 27 settembre

24/09/2020

Depuratore, la Cabina di Regia conferma Gavardo

Il maxi depuratore sul fiume Chiese si farà, a cominciare dall'impianto di Gavardo. È quanto deciso dalla Cabina di Regia, che non avrebbe rilevato criticità tali da compromettere la validità del progetto

24/09/2020

Chi ben comincia...

Come sta andando a Gavardo, a meno di un mese dall’ingresso del Corpo di polizia municipale nell’Aggregazione della Valle Sabbia?

23/09/2020

Tutto da solo

Una distrazione all’origine dell’uscita di strada di un’auto, lungo la Sp 26 a Gavardo. Altri due incidenti ieri a Sabbio e Roè Volciano