Skin ADV
Martedì 25 Febbraio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






El capel de or dei Balarì

El capel de or dei Balarì

di Rita Treccani



23.02.2020 Valsabbia Provincia

25.02.2020 Bagolino Valsabbia

23.02.2020 Bagolino

24.02.2020 Bagolino

23.02.2020 Salò Valsabbia Garda

25.02.2020 Villanuova s/C Salò

23.02.2020

23.02.2020 Barghe Valsabbia

23.02.2020 Vobarno

24.02.2020 Agnosine






30 Agosto 2017, 09.55
Gavardo
Il ricordo

Apri le tue braccia

di John Comini
È tornato alla Casa del Padre il sacerdote don Bruno Loda, vicario parrocchiale a Gavardo dal 1999 al 2003

È tornato alla Casa del Padre il sacerdote don Bruno Loda. Aveva solo 58 anni. Era nato a Castenedolo ed era stato ordinato sacerdote a Brescia il 14 giugno 1986, insieme al mio grande amico don Paolo Goffi. Don Bruno (ma non gli piaceva quel “don”, che per lui aveva un sapore di eccessiva riverenza) dal 2003 era presbitero collaboratore dell’unità pastorale di Botticino.

Me lo ricordo ancora,
vicario parrocchiale a Gavardo (dal 1999 al 2003), quando celebrava la Santa Messa nella splendida Chiesa di Santa Maria. C’era sempre un sacco di gente che accorreva anche da altri paesi per ascoltarlo. Persino la mia ex dirigente Tiziana Baronio la domenica veniva da Toscolano per partecipare alle cerimonie. Con quella barba e quei sandali, non certo adatti ai corridoi vaticani, don Bruno mi sembrava uno di quei frati predicatori che giravano il mondo per annunciare la Parola di Dio. E don Bruno aveva il dono della parola, le sue non erano le “solite” prediche, utilizzava anche frasi in dialetto per muovere i cuori e le coscienze assopite, sempre alla luce del Vangelo. E poi sul sagrato salutava con un sorriso aperto e chiaro, e in questo mi ricordava un seguace di San Francesco, che si definiva giullare di Dio.

“Dolce è sentire come nel mio cuore
ora umilmente sta nascendo amore
dolce è capire che non son più solo
ma che son parte di una immensa vita
che generosa risplende intorno a me
dono di Lui, del Suo immenso amore.
Ci ha dato il cielo e le chiare stelle,
fratello sole e sorella luna,
la madre terra con frutti, prati e fiori,
il fuoco e il vento, l’aria e l’acqua pura,
fonte di vita per le Sue creature
dono di Lui, del suo immenso amore…”
(Claudio Baglioni)

Lo scrittore Bruce Marshall nel libro “Il miracolo di padre Malachia” racconta di un prete che ha fede nei miracoli, tanta di quella fede da promettere che una sala da ballo di dubbia reputazione, il “Giardino dell’Eden”, una mattina con l’aiuto di Dio sarebbe stata trasportata in un altro luogo. Quando la notizia della promessa di Padre Malachia si diffonde, gli stessi superiori cercano di convincerlo a ritrattarla. Padre Malachia rifiuta, e alla data stabilita la sala da ballo e le persone che erano all'interno sono trasportate per miracolo su  una piccola isola disabitata.

L'evento richiama l'attenzione dei giornalisti, dei politici e degli scienziati i quali cercano di dare spiegazioni razionali dell'accaduto. Le stesse autorità ecclesiastiche sono restie a riconoscere ufficialmente come miracoloso lo spostamento, temendo la perdita del controllo dei fedeli in materia di fede. Nel frattempo, la notizia del miracolo si diffonde ovunque, le fondamenta dello scomparso "Giardino dell'Eden" diventano meta di pellegrinaggi e turismo religioso: spuntano bancarelle che vendono acqua santa, modellini in miniatura del "Giardino dell'Eden", ecc. 

Padre Malachia è infastidito dalle richieste di intervista dei giornalisti e da torme di pellegrini desiderosi di incontrare il sacerdote del miracolo, si sente impotente di fronte agli eccessi della società moderna. Ben presto si rammarica di aver chiesto a Dio il miracolo. Allora prega Dio che gli conceda la grazia di un nuovo miracolo che possa metter fine al clamore suscitato dal primo. Dio accoglie la preghiera e riporta il "Giardino dell'Eden" nella sede di origine.

Ecco, caro don Bruno, noi uomini di poca fede e di “dura cervice” (praticamente zucconi), noi che ci diciamo cristiani, andiamo a Messa e ci pare di essere persone coerenti e migliori delle altre, siamo qui ad aspettare chissà quali cose, mentre non ci accorgiamo che il vero miracolo è quello dell’amore.


“Hai cercato la libertà lontano,
hai trovato la noia e le catene
hai vagato senza via, solo con la tua fame.
Apri le tue braccia, corri incontro al Padre
oggi la Sua casa sarà in festa per te.”

Grazie per quello che ci hai donato.

maestro John Comini

in foto:
. don Bruno Loda
. il Cristo giallo, di Paul Gauguin
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/02/2019 14:24:00
Grazie, Bruno! Ieri improvvisamente ci ha lasciati Bruno Filippini. Ci sono persone che si prodigano per gli altri senza tanti squilli di tromba, senza mettersi in mostra. Lui era una di queste


02/08/2019 09:55:00
Addio a padre Giulio Cittadini Partigiano e sacerdote della Congregazione dei Padri della Pace di Brescia, fu vicino a figure straordinarie dell’antifascismo. Il ricordo delle Fiamme Verdi


18/09/2019 16:00:00
Don Luigi Franceschetti ci ha lasciato Saranno celebrati sabato mattina nella chiesa parrocchiale di Gavardo i funerali del sacerdote gavardese per 46 anni missionario in Venezuela

02/03/2019 06:44:00
In lutto per Bruno Saranno celebrati alle 10 del mattino di lunedì in San Lorenzo a Promo, i funerali di Bruno Rassega, il 69enne morto a causa di un malore improvviso mentre con la sua auto stava viaggiando lungo via Glisenti a Vestone

01/08/2018 14:05:00
Ciao, grande Piero! Il ricordo di Piero Costantini, in passato allenatore del basket femminile di Gavardo e presidente del gruppo Eureka. I funerali questo giovedì a Brescia



Altre da Gavardo
25/02/2020

Un nuovo anno con il Borgo del Quadrel

Reduce dal grande successo del 28° Presepio, ambientato a Matera, l’Associazione gavardese presenta ai cittadini il programma del 2020, con tante iniziative sociali e culturali per animare la vita della comunità


25/02/2020

Enrico Zanoncello trionfa alla Coppa San Geo

Il ciclista veronese della Zalf si è imposto nella 96esima edizione della Coppa San Geo - 50° Trofeo Caduti di Soprazocco, che apre la ricca stagione agonistica 2020


24/02/2020

Sindaci del Chiese: «Strada politica l'unica percorribile»

Pochi i sindaci del Garda presenti all’incontro convocato venerdì scorso a Montichiari dai primi cittadini dell’asta del Chiese. Posizioni ancora distanti ma si è cominciato a discutere insieme


 

21/02/2020

«Paris Noir», giallo tra Milano e Parigi

Per la serie “5 sfumature di giallo”, questo venerdì sera presso la biblioteca di Gavardo sarà ospite la scrittrice Ida Ferrari che presenta il suo ultimo libro

21/02/2020

Il ministro in ascolto dei sindaci

Molto positivo l’incontro al ministero dell’Ambiente dei sindaci dell’asta del Chiese che hanno espresso tutte le perplessità e le preoccupazioni per il progetto dei due depuratori trovando ascolto ai massimi livelli


21/02/2020

Deeva, uno «Splendido» debutto

Il gruppo bresciano con elementi valsabbini, noto come tribute band dei Modà, sabato al Salone Pio XI di Gavardo, ha proposto con grande successo il primo concerto con i propri inediti

20/02/2020

Insieme ad Alberto, per vivere la Dakar

Sabato 7 marzo, Alberto Bertoldi invita amici e curiosi a casa sua alla BMS Motorport si Gavardo, per rivivere l’emozione con loro le emozioni della Dakar. VIDEO


20/02/2020

I Curdi, un popolo dimenticato

Il terzo e ultimo incontro del percorso di geopolitica “Fabula Mundi” proposto dalle Acli a Gavardo in calendario questo venerdì sera sarà dedicato al popolo curdo e al loro ruolo nel Medioriente


20/02/2020

«Un'eccellenza nell'ospedale gavardese»

Cosa vuol dire la parola eccellenza? Con questa frase che mi ronzava da giorni nella testa sono andato a un'apericena (parola orribile, ma tant’è… ) che ogni anno il reparto di oncologia dell'Ospedale di Gavardo organizza per i suoi affezionati  “clienti"...

19/02/2020

L'educazione ai sentimenti

Questa sera al teatro Salone Pio XI di Gavardo la prima serata del percorso di formazione “Discorsi diretti. Genitori e figli in cammino”, con la scrittrice Cosetta Zanotti e la psicologa Alessandra Nodari

Eventi

<<Febbraio 2020>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia