Skin ADV
Giovedì 22 Febbraio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




20.02.2018 Vobarno Valsabbia

20.02.2018 Preseglie

20.02.2018 Barghe

20.02.2018 Vestone Gavardo Valsabbia

21.02.2018 Giudicarie

21.02.2018 Idro Vobarno Sabbio Chiese Villanuova s/C Garda

22.02.2018 Vallio Terme Giudicarie

21.02.2018 Gavardo

21.02.2018 Vobarno Valsabbia

21.02.2018 Preseglie






22 Gennaio 2018, 10.05
Gavardo
Ricorrenze

Benedizione per Sant'Antonio

di Cesare Fumana
Tanti cavalli, cani e gatti e persino una mucca con il suo vitellino ieri mattina in piazza de Medici a Gavardo per la ripristinata ricorrenza del santo protettore degli animali

La festa di Sant’Antonio abate, patrono degli animali, è stata celebrata questa domenica anche a Gavardo. Ad organizzare l’evento, in accordo con il parroco don Italo Gorni, è stata la locale sezione Coldiretti.

«Era da tanti anni – riferisce il presidente della Coldiretti gavardese, Renato Massolini – che questa ricorrenza, a cui il mondo agricolo è da sempre molto legato, non veniva più celebrata qui da noi. Quest’anno abbiamo deciso di riprenderla, invitando gli allevatori ad essere presenti e in particolare ai numerosi proprietari di maneggi e cavalli a portare i loro animali. L’invito è poi stato esteso all’intera popolazione invitandola a portare i propri animali domestici per la benedizione».

Con una breve sfilata per le vie di Gavardo, il corteo di cavalli, cavalieri e due calessi è giunto fino in piazza De Medici, davanti alla chiesa parrocchiale, dove al termine della Messa domenicale il parroco ha impartito la benedizione sugli animali e su tutti i presenti.

In piazza è stata portata anche una mucca con il suo vitellino, ed erano numerosi i cani al guinzaglio de loro padroni e pure alcuni gatti nelle loro gabbiette da trasporto. Una quarantina i cavalli di varie razze, animali di innata eleganza, che hanno attirato, in particolare, l’attenzione dei bambini.

La festa di Sant’Antonio è una tradizione del mondo rurale, ma anche una dimostrazione di fede di quanti vivono del loro lavoro legato al tempo e alle stagioni, confidando nella bontà divina perché li assista nella coltivazione dei campi e protegga gli animali da eventuali malattie.

Un tempo, quando l’allevamento del bestiame era una delle principali forme di sussistenza per la maggior parte delle famiglie, in questa ricorrenza veniva benedetto il sale che poi veniva consumato dal bestiame perché diventasse (questo almeno l’augurio) forma di prevenzione contro le malattie che rischiavano di mettere in croce il patrimonio zootecnico.

Ad allietare l'evento
lo stand degli Alpini che offrivano tè e vin brulé.

Invia a un amico Visualizza per la stampa



 




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/01/2018 09:45:00
Sant'Antonio, tradizione rispettata La ricorrenza del santo protettore degli animali da allevamento è particolarmente sentina nella trentina Valle del Chiese, con la tradizionale benedizione delle stalle e una rimpatriata degli allevatori

14/01/2017 13:29:00
Belprato in festa per Sant'Antonio Abate Sarà festeggiata questa domenica nella frazione di Pertica Alta la ricorrenza del patrono degli animali da allevamento, a cui è dedicata la chiesa parrocchiale

17/01/2012 09:00:00
Coldiretti, convegno sulla riforma della Pac Nel giorno di Sant’Antonio Abate, a cui è dedicata la Fiera di Lonato, ci sarà la tradizionale bendizione degli animali e in chiusura della manifestazione un convegno della Coldiretti.

18/01/2017 10:13:00
Sant'Antonio di Degagna C'era il mondo agricolo di mezza provincia alla serata di festeggiamenti in onore di sant'Antonio che ogni anno viene celebrata il Degagna, a Vobarno

15/01/2017 07:30:00
Sant'Antonio Abate anticipata di tre giorni Prima le benedizioni presso le stalle degli allevatori locali e poi il tradizionale pranzo contadino per la festa del protettore degli animali di allevamento della zona di Condino



Altre da Gavardo
22/02/2018

Un fiorellino di nome Leti

Oggi in Paradiso è spuntato un piccolo fiore. Si chiama Paola Tebaldini, ma tutti la chiamavano Leti

21/02/2018

Rimpasto di giunta e surroga in consiglio

Nella seduta di questa sera del consiglio comunale di Gavardo, oltre a rispondere a interrogazioni e interpellanze delle minoranze, sarà comunicata la nomina del nuovo assessore ai Servizi sociali e il subentro di un consigliere della maggioranza (1)

21/02/2018

«Con la polvere sotto il tappeto»

Ad un anno dalla Conferenza di Servizi che ha stabilito un dettagliato cronoprogramma di interventi all’interno delle Fonderie Mora, Legambiente lamenta un sostanziale nulla di fatto. Attesa per il Consiglio comunale gavardese
(2)

20/02/2018

Perde una ruota e non se ne accorge

L’inconveniente è capitato ad un camionista di Campobasso mentre per conto di una ditta del Milanese risaliva la valle con un carico di granulati di plastica

20/02/2018

L'Età del Rame nel Basso Chiese

C’è anche un po’ di Valsabbia nella mostra che sarà inaugurata giovedì 22 febbraio a Calvisano, nella Bassa Bresciana

20/02/2018

Borgo del Quadrel, il programma 2018

La storica associazione gavardese presenta le attività del nuovo anno. A breve verrà pubblicato il regolamento del concorso di poesie dialettali “Premio Cesare Cavagnini”, una novità dedicata dal sodalizio all’amico e Presidente recentemente scomparso
 

19/02/2018

Vittoria capolavoro per Filippo Tagliani

Il ciclista di Soprazocco coglie il terzo successo in pochi giorni sulle strade di Francia imponendosi solitario sul traguardo del Grand Prix de Puyloubier (1)

16/02/2018

Filippo Tagliani trionfa in Francia

Grande exploit per il giovane ciclista Elite di Soprazocco di Gavardo, portacolori della Delio Gallina Colosio Eurofeed, alla Boucles du Haut-Var (1)

16/02/2018

«Discorsi diretti», dialogo genitori-figli

Un percorso di formazione per genitori innovativo quello che prenderà il via nelle prossime settimane a Gavardo, con protagonisti i figli, e una grande sorpresa finale (4)

15/02/2018

«Sperimentando», al via i laboratori di archeologia

Il Museo Archeologico della Valle Sabbia organizza a partire da questa domenica, 18 febbraio, degli incontri di archeologia sperimentale per adulti. Ci sono ancora posti liberi per il primo incontro, dedicato alla lavorazione della selce 

Eventi

<<Febbraio 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia