Skin ADV
Lunedì 09 Dicembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Prossimi eventi




Prima neve a Faserno di Storo

Prima neve a Faserno di Storo

di Gianni Cortella



07.12.2019 Barghe

07.12.2019 Bione

07.12.2019 Bione Odolo Preseglie Valsabbia

07.12.2019 Barghe

07.12.2019 Valsabbia

08.12.2019 Gavardo Garda

08.12.2019

07.12.2019 Prevalle Provincia

08.12.2019 Gavardo Valsabbia Muscoline Garda Provincia

08.12.2019 Val del Chiese Storo






20 Luglio 2019, 07.18
Gavardo
Lettere

Cava sul Tesio, l'autorizzazione c'è

di red.
Lo afferma in questa lettera il “Comitato di volontariato per la salvaguardia del Tesio” che parla anche di inerzia dell’attuale amministrazione comunale gavardese sulla possibilità di fare ricorso

Vi ricordate della cava sul Tesio (Gavardo), con tutte le sue criticità? Vi ricordate della battaglia che il “Comitato di volontariato per la salvaguardia del Tesio” ha intrapreso per impedire che la Provincia autorizzasse la coltivazione della cava?

Perfetto. L’AUTORIZZAZIONE E’ STATA CONCESSA IN DATA 24 MAGGIO 2019. Il tutto, a nostra insaputa.
Nessuna Autorità ha ritenuto necessario comunicarci questa grave notizia, nonostante la nostra seria partecipazione al problema.

Il tutto è venuto alla luce perché abbiamo chiesto un incontro con il nuovo sindaco di Gavardo sig. Davide Comaglio.
Il nostro intento era quello di conoscere l'orientamento della nuova giunta in merito alla gestione della vertenza, visto che tra i punti del programma politico si leggeva “rinegoziare con la ditta Fassa srl”.
Nel corso di tale colloquio, tenutosi in data 11 luglio 2019, il sindaco ci ha informato dell’avvenuta autorizzazione. Doccia fredda!

Considerate che i termini per impugnare l’autorizzazione davanti al Tar sono pari a 60 giorni e quelli per fare ricorso al Presidente della Repubblica sono di 120 giorni. Quindi la possibilità di fare ricorso al Tar probabilmente è già persa e solo se il sindaco si impegnerà seriamente sarà possibile fare ricorso al P.d.R.!

Purtroppo però nel corso dell’incontro abbiamo avuto la netta sensazione che l’attuale Giunta - di cui fanno parte alcuni assessori che nella precedente Amministrazione erano all’opposizione e conoscevano perfettamente il problema - non intenda impugnare l’autorizzazione: lo si desume dal fatto che sono già trascorsi più di 40 giorni dalla pubblicazione dell’autorizzazione, senza che la questione sia stata seriamente affidata ad un avvocato.

Abbiamo chiesto che fine ha fatto la proposta di una strada alternativa.
Risposta: non se ne è parlato, del resto per Fassa sarebbe troppo costosa!
Come se fosse accettabile che gli interessi di un privato prevalgano su quelli di una comunità.

Neppure il richiamo al grave problema della SICUREZZA ha fatto presa.
L’installazione di un impianto semaforico - condizione aggiuntiva ottenuta dal commissario prefettizio durante la sua permanenza - sembra la soluzione. Il che è assolutamente opinabile: il problema della sicurezza e incolumità pubblica su un percorso così tortuoso (parlo di via degli Alpini) di lunghezza superiore a tre chilometri si risolve con un semaforo!

Usciti dal colloquio, profondamente delusi, abbiamo immediatamente preparato un’istanza per costringere il sindaco, la giunta, il consiglio e il comandante della polizia locale alle proprie gravi responsabilità in tema di sicurezza e incolumità pubblica.
Il sindaco e la polizia locale sono i primi garanti della sicurezza: se accadrà un incidente, saranno corresponsabili, anche a livello PENALE, con il padroncino di turno che sale o scende dalla cava.
Del resto, la mancata impugnazione dell’autorizzazione equivale ad una piena conferma della stessa.

SINDACO, GIUNTA, CONSIGLIO, COMANDANTE riflettete seriamente sulle nostre istanze e agite con responsabilità.
Ve lo chiede il Comitato di volontariato nell’interesse dell’intera comunità gavardese. Presto organizzeremo un’assemblea pubblica sul punto, gavardesi presentatevi numerosi e appoggiate il Comitato.

Per il Comitato Sergio Zorzini ed Erica Pollini








 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID81226 - 20/07/2019 09:17:27 (Venturellimario)
C’è il depuratore da contestare, il resto non conta.Mi sembra il solito sistema del fumo negli occhi, così non si vedono gli altri problemi (tanti) che ci sono a Gavardo.Solo polemiche tra maggioranza e minoranza, sembrano i bambini dell’asilo gnegne, gnegne si frigna e non si parla d’altro .Il maxi debito che ci ha lasciato la precedente amministrazione, come verrà sanato, visto che lo pagheremo noi?


ID81229 - 20/07/2019 10:08:30 (1977)
Per il tesio va solo ringraziata l'amministrazione precedente.... Sarebbe come lamentarsi con il vetraio che non riesce ad incollare i pezzettini di vetro ...


ID81230 - 20/07/2019 10:43:58 (piccoli) La cava darà lavoro a migliaia di persone.....
scherzavo


ID81238 - 20/07/2019 19:14:34 (Tc) ...
e voglio vederli i Tir che scenderanno dal Tesio belli pieni di materiale...davanti alle case,in un estate polverosa...


ID81242 - 20/07/2019 21:38:31 (Burtol) Come in via Tormini ...
Come in via Tormini a Soprazocco: Va e vieni di camion e betoniere da e per le cave di sabbia in BARBA al divieto di transito e nonostante la COSTRUITA e PAGATA DA NOI strada "dei cavatori". Allegria!


ID81245 - 21/07/2019 09:11:09 (Geppo1950) telecamere
L'unico paese senza telecamere a rilevazione delle targhe è Gavardo, Amministratori provvedete non solo per Soprazzocco, la Regione Lombardia sovvenzionava la posa delle telecamere e tutti i comuni limitrofi (non a Gavardo) si sono dotati delle atrezzature telematice,i concittadini ne saranno estremamente contenti.


ID81247 - 21/07/2019 11:23:29 (Tc)
In compenso pero' multe a tutto spiano nel parcheggio dell'ospedale...successo a me proprio Martedi,sforato di 15' minuti il tempo e un bel 32 eur da pagare,fa nulla se al 3zo piano avevo mia moglie appena uscita dalla sala operatoria,avevo altro da pensare che al parcheggio,quando mi e' venuto in mente ormai troppo tardi...in posta sempre li a Gavardo,mi han detto che tutti i giorni e' cosi...fa pensare sta cosa...


ID81308 - 25/07/2019 17:00:57 (alfo70) tc e Geppo
se erano 15 minuti dopo,non è possibile multare una persona. occorre il buon senso.Per le telecamere sul territorio la vedo dura. per adesso i problemi sono altri,il depuratore e il depuratore.Si vada a fare un giro al prossimo consiglio comunale,forse otterra' qualche risposta.Alfonso


ID81365 - 01/08/2019 10:37:47 (Tuco) multe.....
si sa benissimo che da decenni che i vigili non fanno altro che multare alla cieca, non importa se in centro girano le risorse pidiote ubriachi fradici, facendo casino e sporcando ovunque, rompendo bottiglie di birra, defecando nei vicoli del centro etc etc.....si spera solo che con la nuova amministrazione, dopo le "ferie" si faccia qualcosa di VISIBILE in proposito.....


ID81375 - 01/08/2019 23:09:25 (alfo70) tuco
Ne vedremo delle belle dopo le "ferie". Avanti con l'accoglienza e le cittadinanze facili.Alfonso



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/04/2018 08:24:00
Lettera a don Lorenzo Milani Come rispondere a “Lettera a una professoressa”, se non con una “Lettera a don Milani”? Così devono aver pensato Quelli del Teatro di Gavardo, allestendo uno spettacolo in ricordo e onore di don Lorenzo Milani a 51 anni dalla morte


29/10/2018 15:00:00
Un grande «grazie» all'Ospedale di Gavardo Pubblichiamo volentieri la lettera che una nostra lettrice, rendendoci partecipi, ha indirizzato alla Direzione dell’Ospedale di Gavardo per ringraziare il Personale dell’ottimo trattamento ricevuto in occasione di un ricovero 

04/08/2015 10:57:00
«Carissimo sindaco» Una cinquantina le firme in calce ad una lettera inviata nei giorni scorsi al sindaco di Gavardo. Tema i fumi delle Fonderie Mora, che continuano ad impensierire e a soffocare i residenti


24/10/2016 12:21:00
Riflessioni dirette al sindaco Tanta carne al fuoco di questioni gavardesi in questa lettera. Il trasferimento del municipio col suo carico di mutuo e di taglio dei servizi, il traffico per la cava del Monte Tesio, Rio Legnago e altre "cosette"

03/02/2018 07:09:00
«Quell'assessore si deve dimettere» Il Comitato Gaia chiede le dimissioni di Angela Elisa Maioli dall'assessorato all'ambiente del Comune di Gavardo. Secondo il Comitato avrebbe mentito nella lettera "In risposta al Comitato Gaia" da noi pubblicata lunedì scorso




Altre da Gavardo
08/12/2019

Un'opera per il territorio?

Grande affluenza lo scorso venerdì sera al dibattito organizzato a Muscoline da Fratelli d’Italia. Presente anche il senatore Gianpietro Maffoni, membro della Commissione Ambiente


08/12/2019

Oltre duemila libri per i bimbi ricoverati

Grazie ad una raccolta promossa dalle Librerie Giunti al Punto i reparti di Pediatria degli ospedali di Gavardo e Desenzano hanno ricevuto più di 2350 volumi destinati ai piccoli pazienti

07/12/2019

La Banda di Sopraponte in concerto per l'Immacolata

Ricordando il passato ma sempre con lo sguardo rivolto al futuro, il Corpo Bandistico “Nestore Baronchelli” di Sopraponte propone per questa domenica, 8 dicembre, un concerto per augurare Buon Natale a tutta la popolazione


05/12/2019

Galeotto fu l'aperitivo

Esce di casa per recarsi a fare l’aperitivo con gli amici, ma era ai domiciliari. Arrestato

05/12/2019

Valsabbini premiati con le Benemerenze Coni

Martedì sera a Palazzo Loggia a Brescia le premiazioni per i risultati 2018. Medaglia d’oro Dirigenti per il gavardese Gianni Pozzani, presidente del Comitato provinciale della Federazione Italiana Ciclismo

05/12/2019

La Santa Barbara dei cavatori

Anche quest’anno per la ricorrenza della patrona dei minatori e dei cavatori, è stata celebrata una messa nella galleria della cava di calcare del monte Budellone

03/12/2019

Avis Gavardo, il Centro Prelievi si trasferisce a Salò

Un trasloco temporaneo che si è reso necessario per permettere la realizzazione di un intervento di ristrutturazione dell’attuale sede presso l’ospedale di Gavardo. Invariati i giorni delle donazioni


03/12/2019

Al nido di Gavardo un alert antiabbandono

In caso di assenza dei figli dall’asilo, ai genitori viene inviato, tramite un’apposita app, un avviso sullo smartphone: un sistema tecnologico per evitare episodi di dimenticanza dei bambini

02/12/2019

Approvato il piano di diritto allo studio

In un’ottica di trasparenza e condivisione delle scelte con la comunità, l’Amministrazione comunale gavardese ha approvato con voto unanime il piano di diritto allo studio per l’anno scolastico 2019/2020


02/12/2019

Una festa per dire grazie

Si è tenuta domenica a Gavardo la tradizionale Festa del ringraziamento organizzata dalle sezioni Coldiretti di Gavardo, Villanuova sul Clisi, Calvagese della Riviera e Vallio Terme



 
Eventi

<<Dicembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia