28 Gennaio 2016, 11.11
Gavardo
Anniversari

Collettivamente memoria, testimonianze sul bombardamento

di Cesare Fumana

Per il 71° anniversario del bombardamento di Gavardo, gli alunni della scuola secondaria di primo grado “G. Bertolotti” incontreranno alcuni testimoni nell’ambito del progetto “Collettivamente memoria”. Questo venerdì 29 gennaio in serata la Messa e la commemorazione civile


Questo venerdì, 29 gennaio, ricorre il 71° anniversario del bombardamento di Gavardo. Come per gli anni precedenti, anche quest’anno le studentesse e gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado “G. Bertolotti”, nelle mattinate di venerdì 29 e sabato 30 gennaio, incontrano i “testimoni” nell’ambito del progetto “Collettivamente memoria”: testimonianze sul bombardamento di Gavardo del 29 gennaio 1945 in un incontro-scambio intergenerazionale fra sopravvissuti e giovani studenti, con il contributo di Silvia Berruto, nipote di un internato militare, attraverso anche dei materiali audiovisivi.

Il 29 gennaio 1945 è una data che ha segnato la storia di Gavardo. A pochi mesi dal termine del secondo conflitto mondiale, gli americani, che avevano intenzione di abbattere il ponte sul fiume Chiese per non far passare i fascisti tedeschi, lanciarono una bomba da un aereo che però colpì il centro storico uccidendo 52 civili.

«A Gavardo – scrive Lodovico Galli nel libro “Incursioni aeree su Brescia e Provincia 1944-45” – si verifica il più raccapricciante bombardamento della provincia. In una splendida giornata di sole, alle 13, in più riprese, i velivoli rovesciano sull'abitato un'alta percentuale di bombe, avendo per obiettivo la distruzione del ponte. Insignificante l'obiettivo, in quanto, nell'ipotesi che il ponte venga reso impraticabile, è molto facile, data la ristrettezza del Chiese in quel punto, gettarne un altro di fortuna che sorpassi il fiume. L'abitato è sconvolto. Un centinaio circa di edifici sono distrutti. Il ponte invece rimane intatto».

La comunità cristiana ricorderà le vittime con una Messa di suffragio alle 20 nella chiesa parrocchiale. Al termine della celebrazione religiosa si terrà una commemorazione civile in Piazza de Medici, nel corso della quale verranno letti i nomi dei cinquantadue morti.


Aggiungi commento:
Vedi anche
28/01/2019 10:07:00

Commemorazione delle vittime del bombardamento Nella serata di questo martedì a Gavardo saranno commemorate le vittime del tragico bombardamento aereo del 29 gennaio 1945 verso la fine della Seconda guerra mondiale

28/01/2020 11:29:00

Il 75° anniversario del bombardamento Davvero emozionante la ricostruzione virtuale del centro storico di Gavardo proposta ieri sera da Andrea Pasini e Nicola Ghidinelli. Questa sera la presentazione del nuovo libro di Marcello Zane e domani la commemorazione ufficiale

28/01/2018 11:00:00

Ricordando il bombardamento In occasione del 73° anniversario del tragico bombardamento che il 29 gennaio 1945 distrusse il centro storico di Gavardo provocando 52 vittime, le giornate di lunedì 29 e martedì 30 saranno dedicate alla Memoria collettiva

30/01/2020 10:30:00

Memoria del bombardamento, passaggio di testimone Nell’allocuzione ufficiale affidata a Massimo Tedeschi per il 75° del bombardamento di Gavardo, l’importanza della memoria e il passaggio di testimone alle giovani generazioni

27/01/2015 11:42:00

Settant'anni fa il bombardamento di Gavardo Una serie di iniziative sono state promosse dall’Amministrazione comunale e la biblioteca di Gavardo per commemorare le vittime del bombardamento che il 29 gennaio di 70 anni fa distrusse il centro storico e provocò 52 vittime



Altre da Gavardo
05/07/2020

L'ultimo reduce è «andato avanti»

Saranno celebrati questo lunedì mattina nel cimitero di Sopraponte i funerali dell’alpino Bortolo Mora, ultimo reduce della frazione gavardese

05/07/2020

L'Isolo

D’estate, quando abitavo nel “grattacielo”, mia mamma apriva la finestra che dava sul Naviglio. Allora entrava un refolo di vento, un’aria fresca che dava sollievo. Laggiù si vedeva l’Isolo...

05/07/2020

Di corsa per dire no al depuratore

Partito da Montichiari, è giunto a Gavardo attorno alle 10.30 di ieri Carmine Piccolo, una corsa di protesta nell’ambito dell’iniziativa Brescia Art Marathon

02/07/2020

Il giudice Albertano ritorna a Gavardo

Sarà presentato questo venerdì 3 luglio al Parco Baronchelli a Gavardo l’ultimo libro della saga dell’investigatore medievale ideata da Enrico Giustacchini

01/07/2020

Pedopornografia online, scarcerato

Il 35enne di Gavardo trovato in possesso di materiale pedopornografico ha collaborato ed è stato scarcerato. Dovrà presentarsi dai Carabinieri tre volte alla settimana

01/07/2020

Parchi pubblici comunali, manutenzione e controlli

Predisposto, a Gavardo, un piano di manutenzione e sostituzione delle attrezzature da gioco danneggiate. Da oggi, 1 luglio, i parchi resteranno chiusi nelle ore notturne per prevenire assembramenti ed evitare rumori molesti

01/07/2020

«Lo scenario Gavardo e Montichiari non è affatto la soluzione migliore»

Lo evidenziano due studi realizzati dalle due Amministrazioni comunali e dalle associazioni ambientaliste, inviati al ministero dell’Ambiente come osservazioni per il tavolo tecnico

01/07/2020

«Dannoso per il Chiese, inefficace per il Garda»

Anche per lo studio realizzato dai comitati e dalle associazioni ambientaliste mette in luce tutte le criticità del bacino del Chiese come possibile corpo recettore, ma anche che non è la soluzione migliore per lo stesso lago

29/06/2020

Gavardo, arrestato per detenzione di materiale pedopornografico

La segnalazione da parte di Google e di un'agenzia statunitense che si occupa di bambini scomparsi e sfruttati ha permesso alla Polizia Postale di Brescia di fermare un uomo in possesso di circa 800 tra immagini e video ritraenti minori

28/06/2020

Scarpe, scarpù e scarpulì

Alcune settimane fa ci ha lasciati Aristide Fontana, che ha fatto il calzolaio per una vita. Lavorava in via Gosa con suo fratello “Giovannino” e Gianni Tebaldini, che abita a Prevalle ed è nipote della Gina Tortelli. Conosco la figlia Clara, una maestra simpatica e molto preparata