Skin ADV
Lunedì 26 Febbraio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




25.02.2018 Vobarno

25.02.2018 Val del Chiese

24.02.2018 Prevalle

24.02.2018 Valsabbia

24.02.2018 Bagolino

25.02.2018

25.02.2018 Gavardo

25.02.2018 Gavardo Valsabbia

24.02.2018 Vobarno Valsabbia

24.02.2018 Valsabbia






02 Novembre 2016, 08.59
Gavardo
Lettere

Strategia «traballante»


In merito alle dichiarazioni del sindaco di Gavardo Emanuele Vezzola sul progetto della centralina idroelettrica, "Gavardo Rinasce", Gruppo di minoranza in Consiglio comunale, dice la sua
 
Appare al quanto curiosa la tempistica con la quale le notizie si susseguano le une con le altre.
In un momento in cui l’amministrazione gavardese si trova a far fronte alle vigorose reazioni dell’opinione pubblica sulle vicende dell’apertura della cava sul Monte Tesio, oppure sulla questione del bando INAIL per la vendita e sistemazione dell’edificio delle Ex Sciole Elementari, il Sindaco Vezzola rilancia il progetto della centralina idroelettrica sul fiume Chiese con il sostegno del Consorzio Medio Chiese.

Un progetto che prende corpo nel 2008 con la giunta Tonni e sul quale la prima giunta Vezzola ha letteralmente sonnecchiato, per poi venire inspiegabilmente dimenticato nel 2014 durante la campagna elettorale per il secondo mandato dell’attuale sindaco di Gavardo a vantaggio del grande progetto di centrale a biomassa in centro al paese.

La memoria è importante quando si debbono valutare azioni amministrative.
Quindi, va ricordato che, nel caso del progetto della centrale a biomassa, l’elemento stimolante fu la possibile attribuzione di un finanziamento europeo, senza mai interrogarsi invece sul progetto, sull’impatto ambientale, sulle conseguenze a medio/lungo periodo, sulle possibili e praticabili soluzioni già presenti sui tavoli degli uffici comunali.

Tra queste -per l’appunto- il progetto della centralina idroelettrica sul fiume Chiese, capace di produrre energia in modo ecocompatibile, sostenibile finanziariamente e percorribile tecnicamente con il contributo del Consorzio Medio Chiese.
Ribadito tra le priorità di intervento nel programma elettorale di Gavardo Rinasce per le elezioni amministrative del maggio 2014, il progetto della centralina idroelettrica sul Chiese -una volta rieletto il Sindaco Vezzola- venne utilizzato dalla compagine politica di maggioranza come argomento di “speculazione” senza mai assumere una spinta decisiva e concreta, nonostante le continue pressioni (tramite interrogazioni in Consiglio Comunale) dei gruppi di minoranza.

La storia sulla centrale a biomassa la conosciamo ormai tutti
e sappiamo come -fortunatamente- è finita, anche in questo caso grazie alla reazione civile e compatta della popolazione e dei movimenti civici che concorrono alla vita sociale e politica della comunità gavardese.

Ora, appellandosi alla disponibilità di incentivi governativi, il Sindaco Vezzola annuncia la concretizzazione del progetto di centralina idroelettrica con la promessa di attivazione entro il 2017.
Gavardo Rinasce, naturalmente, saluta con favore la notizia, augurandosi che questa, dopo 10 anni, sia davvero la volta buona.

Ciò che, invece, ci lascia ancora una volta perplessi, è la “traballante” strategia con la quale l’Amministrazione di Gavardo affronta tematiche così importanti per l’impatto e le conseguenze che hanno in termini di ricaduta sulla vita dei cittadini.
La conduzione della vicenda sulla convenzione per il ripristino dell’attività estrattiva sul Monte Tesio (con i cittadini che proprio in questi giorni stanno raccogliendo le firme per contestare questa scelta), insieme all’idea di vendere l’edificio delle ex scuole elementari all’INAIL a fronte di un finanziamento da pagare con un 3% per almeno 20/25 anni, appaiono come 2 esempi della mancanza di pianificazione e di studio.

Ciò che guida non è una linea progettuale e politica condotta dall’amministrazione comunale secondo un disegno ed un programma al quale gli elettori hanno affidato la loro fiducia, ma l’evoluzione ed il manifestarsi di eventi determinati da “condizioni esterne”.
Il tutto in un quadro che, per le casse comunali e per i debiti già assunti e gravanti per i prossimi anni sui cittadini, appare preoccupante.

Basti pensare che per aggiustare qualche strada sul territorio comunale (i cartelli posizionati in questi giorni su alcune strade che richiamano ATTENZIONE ALLE BUCHE, ne sono la riprova) e per provvederne alla riasfaltatura, l’Amministrazione comunale -anche in questo caso- ha dovuto accendere un mutuo per finanziare un intervento considerato di routine. 

Gavardo Rinasce

Per una miglior comprensione della quetelle, alleghiamo il comunicato stampa col quale l'attuale Giunta annuncia il via al progetto Mulino (Val.)
 

161027Centralina.pdf


Invia a un amico Visualizza per la stampa



 


Commenti:

ID69147 - 02/11/2016 11:15:49 (turk182) Consiglio Comunale inutile
mi piacerebbe sapere quante decisioni prese da questa maggioranza sono state mutate all'interno del Consiglio Comunale che è sostanzialmente stato svuotato di ogni possibile potere decisionale da parte di una maggioranza che puo' contare su 11 soldatini pronti ad alzare la mano senza nessun distinguo, almeno per quanto ho visto io in Consiglio Comunale. Ho visto le minoranze votare con la maggioranza ma non ho mai visto elementi delle maggioranza votare un emendamento della minoranza su argomenti importanti. E' evidente che TUTTE le volte che questa maggioranza è stata costretta a rimangiarsi le sue scelte è avvenuto perche' qualcosa si è mosso fuori dal Consiglio, tra la gente, dalla centrale a biomassa alla farmacia di Soprazocco, dai sentieri agrosilvo-pastorali al Parco Baronchelli.


ID69153 - 02/11/2016 13:07:29 (skyrunner968) memoria corta
mi sembra di ricordare che la centrale a biomassa fu evitata grazie soprattutto all'impegno serio del Comitato G.A.I.A. presente a Gavardo e non certo per altri movimenti civici.


ID69174 - 02/11/2016 16:51:01 (alfo70) Sig
L'importante era apparire in tv di teletutto,anche persone vicine alla minoranza,e vai


ID69178 - 02/11/2016 18:29:36 (turk182) adesso ci pensa lui
non pensavo che toccasse al Sig. Scelzo fare il palinsesto di Teletutto..


ID69185 - 02/11/2016 20:35:54 (Tc) ...
E avanti,un altro tassello da aggiungere alle gia' numerose incongruenze del strategie politiche gavardesi...quando sara' completo il puzzle?


ID69236 - 04/11/2016 09:16:30 (mr) spese inutili a gavardo
invece di spendere 1 milione e mezzo di euro per il teatro di Sopraponte, che tra l'altro è chiuso e inutilizzato, con la stessa cifra si poteva realizzare il cambio lampade illuminazione comunale a LED e si risparmiavano anche i soldi dei contribuenti. In questo modo si potevano realizzare altre opere. Esempio tappare le buche delle strade......


ID69258 - 05/11/2016 20:21:07 (alfo70) turk
Non capisco a quale palinsesto ti riferisci. Secondo me non è stato corretto fare delle riprese al mattino presto,non è stato corretto dire che Gavardo è un oasi felice senza problemi. Non capisco a cosa ti riferisca.Alfonso



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
29/10/2014 06:19:00
Idroelettrico, nuovo Cda Il Consorzio Mulino di Gavardo, da ieri ha un nuovo Consiglio di Amministrazione, col compito di rivedere il vecchio progetto per una centralina idroelettrica

12/08/2017 17:34:00
Al via i lavori per la Centralina idroelettrica del Mulino Sono iniziati nelle sorse settimane i lavori per la centralina idroelettrica di Gavardo, progetto del Consorzio Idroelettrico del Mulino che deve entrare in funzione entro il 31 dicembre per ottenere gli incentivi governativi

07/03/2008 00:00:00
Una centrale idroelettrica al vecchio mulino Si parla almeno da un anno della possibilità di costruire una piccola centrale idroelettrica al mulino di Gavardo, ma finalmente pare essere arrivato il momento di concretizzare il progetto.

08/01/2018 10:20:00
In funzione la centralina del Mulino I lavori sono stati ultimati in soli cinque mesi, rispettando i tempi necessari ad usufruire degli incentivi governativi

04/07/2007 00:00:00
Il vecchio mulino produrrà elettricità Tornerà a produrre energia, non più meccanica ma questa volta idroelettrica, la struttura del vecchio mulino di Gavardo, che è stato recentemente ristrutturato per essere adibito a sala conferenze ed a spazio espositivo per mostre.



Altre da Gavardo
25/02/2018

William Donini, con «Forza Italia»

Sono quattro i candidati valsabbini che corrono per il Pirellone. Abbiamo chiesto loro di presentarsi. Qui tocca a William Donini, quarantenne gavardese, imprenditore agricolo e appassionato di sport


25/02/2018

Stefano Franceschini, per «Civica Popolare»

Sono quattro i candidati valsabbini che corrono per il Pirellone. Abbiamo chiesto loro di presentarsi. L'ordine alfabetico ci fa cominciare con Stefano Franceschini: è di Gavardo, ha 28 anni ed è un dottore commercialista

(1)

23/02/2018

Tesseramento per la sezione Salvo D'Acquisto

Sarà Vallio Terme quest’anno ad ospitare questa domenica la festa del tesseramento della sezione Anc di Gavardo

23/02/2018

La Coppa San Geo apre la stagione dilettanti

Scatta questo sabato sulle strade della bassa Valsabbia la prestigiosa gara ciclistica che dà il via alla stagione agonistica su strada degli Elite e Under 23

22/02/2018

Un fiorellino di nome Leti

Oggi in Paradiso è spuntato un piccolo fiore. Si chiama Paola Tebaldini, ma tutti la chiamavano Leti

21/02/2018

Rimpasto di giunta e surroga in consiglio

Nella seduta di questa sera del consiglio comunale di Gavardo, oltre a rispondere a interrogazioni e interpellanze delle minoranze, sarà comunicata la nomina del nuovo assessore ai Servizi sociali e il subentro di un consigliere della maggioranza (1)

21/02/2018

«Con la polvere sotto il tappeto»

Ad un anno dalla Conferenza di Servizi che ha stabilito un dettagliato cronoprogramma di interventi all’interno delle Fonderie Mora, Legambiente lamenta un sostanziale nulla di fatto. Attesa per il Consiglio comunale gavardese
(6)

20/02/2018

Perde una ruota e non se ne accorge

L’inconveniente è capitato ad un camionista di Campobasso mentre per conto di una ditta del Milanese risaliva la valle con un carico di granulati di plastica

20/02/2018

L'Età del Rame nel Basso Chiese

C’è anche un po’ di Valsabbia nella mostra che sarà inaugurata giovedì 22 febbraio a Calvisano, nella Bassa Bresciana

20/02/2018

Borgo del Quadrel, il programma 2018

La storica associazione gavardese presenta le attività del nuovo anno. A breve verrà pubblicato il regolamento del concorso di poesie dialettali “Premio Cesare Cavagnini”, una novità dedicata dal sodalizio all’amico e Presidente recentemente scomparso
  (1)

Eventi

<<Febbraio 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia