Skin ADV
Domenica 05 Aprile 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    







24 Febbraio 2020, 10.00
Gavardo Valsabbia
Depuratore del Garda

Sindaci del Chiese: «Strada politica l'unica percorribile»

di c.f.
Pochi i sindaci del Garda presenti all’incontro convocato venerdì scorso a Montichiari dai primi cittadini dell’asta del Chiese. Posizioni ancora distanti ma si è cominciato a discutere insieme

«Gli organizzatori, oltre ad aver dimostrato la disponibilità verso i comuni gardesani, si ritengono soddisfatti del primo passo avanti fatto questa sera dato che mai, prima di oggi, le due comunità si sono trovate a confrontarsi. Seppur il percorso è solo all'inizio, si convenuto che la strada politica sia l'unica percorribile».

Con queste parole, il sindaco di Montichiari, Marco Togni, ha riassunto l’esito dell’incontro di venerdì scorso al Centro fiera fra i sindaci dell’asta del Chiese e quelli del lago di Garda, convocato dai primi per un confronto diretto, mai avvenuto fino ad allora.

Le posizioni restano distanti anni luce, ma nella battaglia sul controverso depuratore i sindaci della valle del Chiese e quelli del Garda hanno trovato ad unirli un «nemico»: l'Ato bresciano. «Tutti - osserva Togni - hanno convenuto la partita sia sfuggita di mano all'Ato, considerato che la condivisione con tutti i territori interessati al progetto è una delle condizioni imposte dal ministero dell'Ambiente per erogare i 100 milioni di finanziamento. Il progetto è stato portato avanti nonostante la mancanza del numero legale in assemblea Ato a ottobre 2018».

All’incontro erano presenti 24 dei 38 primi cittadini invitati; solo tre quelli della sponda gardesana: San Felice, Moniga e Padenghe. Salò e Desenzano pur avendo mandato conferma scritta non erano presenti. «Nessuno mette in discussione la necessità della salvaguardia del lago di Garda, ma al contempo abbiamo evidenziato anche quelle che sono le problematiche dei nostri territori e del fiume», spiega Togni.

I sindaci dell’asta del Chiese hanno ribadito che salvaguardia ambientale del lago possa essere risolta con soluzioni alternative ai depuratori di Gavardo e Montichiari. Una tesi sostenuta anche dal ministro dell'Ambiente Sergio Costa che nel recente incontro con gli amministratori anti-depuratore si è impegnato ad affidare ai tecnici e alla cabina di regia uno studio per trovare delle opzioni diverse a quelle imposte finora da Acque Bresciane.

«Abbiamo accolto la richiesta dei sindaci del Garda presenti di fissare una serie di nuovi incontri per offrire l'opportunità di allargare il dibattito e il confronto con gli amministratori assenti. L'obiettivo è un'ampia partecipazione e condivisione degli obiettivi». L'idea, in sostanza, è quella di raggiungere una sorta di unione di intenti per sbloccare dal punto di vista politico questo progetto che al momento sembra scontentare gran parte dei protagonisti.

Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
26/06/2019 08:00:00
Dai sindaci del Chiese un no forte e chiaro È un forte compatto quello dei 15 Comuni dell’asta del Chiese nel ribadire il no al maxi depuratore del Garda a Gavardo e Montichiari

11/09/2019 10:10:00
Maxi depuratore, le preoccupazioni rimangono L’incontro tecnico dei sindaci dell’asta del Chiese con Ato e Acque Bresciane non ha dato esito soddisfacente. I primi cittadini si preparano a realizzare un progetto alternativo 

05/02/2020 10:15:00
I sindaci riuniti chiedono un confronto L'istanza è quella di un incontro urgente sia con il Pirellone che con il Ministero dell’Ambiente, per poter esprimere le ragioni della contrarietà alla realizzazione del doppio depuratore a Gavardo e Montichiari

06/09/2019 10:46:00
I dubbi degli amministratori Sono ancora tanti i nodi da sciogliere sulla questione della realizzazione del doppio depuratore a Gavardo e Montichiari. A breve l’incontro tecnico in Ato con Acque Bresciane

16/03/2019 08:00:00
Depuratore del Garda, si comincia da Gavardo Il presidente Alghisi ha convocato in Broletto i sindaci del bacino del Chiese per illustrare loro il progetto definitivo del doppio depuratore. Il primo impianto sorgerà a Gavardo, con grande amarezza da parte dei sindaci e dei comitati ambientalisti, che però non si arrendono 



Altre da Valsabbia
04/04/2020

Io resto a casa... ma non mi fermo

L’Artistica Dafne ha avviato un interessante progetto per i propri tesserati per continuare l’attività e mantenere i contatti in questo periodo particolare

04/04/2020

Distanti ma uniti

Anche la Libertas Vallesabbia ha unito le forze e ha fatto una donazione a favore dell'ospedale di Gavardo e lanciato la campagna social #distantimauniti


04/04/2020

Come foglie secche

Cinque i figli della Valle Sabbia se ne sono andati ieri, “ufficialmente” col virus in corpo. Almeno altrettanti coloro che hanno subito la stessa sorte senza neppure l’onore di poter finire fra le statistiche dell’Ats

04/04/2020

Il contagio in Valle Sabbia, l'evoluzione dell'ultima settimana

Prosegue l'analisi statistica dell'andamento del contagio di coronavirus in Valle Sabbia nell'ultima settimana curata dall'ingegnere gavardese Stefano Simoni


03/04/2020

Quattro ventilatori all'ospedale di Gavardo

Sono quelli messi a disposizione dalla Cassa Rurale nel contesto delle iniziativa messe in campo per la situazione di emergenza. In arrivo per chi ne ha bisogno anche 5 mila mascherine

02/04/2020

Le urgenze sono tante, serve gioco di squadra

Passano i giorni di questa quarantena forzata e si cominciano a vedere parecchie problematiche che emergono in tutta lo loro crudezza

02/04/2020

Anche la Pasqua senza fedeli

Anche i riti della Settimana Santa, del Triduo pasquale e le celebrazioni pasquali saranno quest'anno in tono minore, senza la presenza del popolo. Le disposizioni della diocesi per le parrocchie


02/04/2020

Canoni idrici, quota più alta per la montagna lombarda

Pirellone approva modalità di assegnazione derivazioni idroelettriche. Massardi (Lega): “Resa giustizia ai territori di montagna, con l'obiettivo di trattenere più risorse possibile in loco”

02/04/2020

Consegna a domicilio

Il Caseificio Sociale Valsabbino di Sabbio Chiese, in questi giorni in cui a tutti è chiesto di starsene a casa, effettua consegne della spesa (minimo 30 euro) anche direttamente al vostro domicilio

02/04/2020

Conte proroga le restrizioni fino a Pasquetta

In una conferenza stampa da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha comunicato che le restrizioni continueranno fino al 13 aprile, poi comincerà la fase 2 con aperture graduali


Eventi

<<Aprile 2020>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia