Skin ADV
Domenica 19 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Riflessi sull'acqua

Riflessi sull'acqua

by Simonetta



18.11.2017 Gavardo

18.11.2017 Villanuova s/C

17.11.2017 Lavenone

17.11.2017

17.11.2017 Roè Volciano

17.11.2017 Vobarno

18.11.2017 Giudicarie Storo

17.11.2017 Giudicarie

17.11.2017 Prevalle

17.11.2017 Vobarno






11 Luglio 2017, 07.21
Idro Bagolino Anfo Giudicarie
Eridio

Lago d'Idro: deflusso minimo vitale verso la deroga

di red.
 La Regione Lombardia ha avviato la procedura perchè l'acqua presente nel bacino non sarebbe sufficiente per l'agricoltura

«Su sollecitazione delle associazioni degli agricoltori sarà avviato l'iter per la richiesta al Ministero della deroga al minimo deflusso vitale per il lago d'Idro e nei prossimi giorni sarà convocato un apposito tavolo di aggiornamento in materia».
Lo ha detto l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi che, insieme ai colleghi di giunta Viviana Beccalossi (Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana) e Gianni Fava (Agricoltura), ha coordinalo il Tavolo per il monitoraggio delle riserve idriche convocato a Palazzo Lombardia.

«I dati sulla disponibilità idrica aggiornati - hanno spiegato gli assessori - ci consentono di affermare che in Lombardia, pur in una situazione di generale attenzione dovuta al perdurare di una stagione straordinariamente siccitosa, in questo momento il livello di riempimento dei grandi laghi è in grado di assicurare il regolare proseguimento della stagione irrigua per le attività agricole».

In Lombardia, hanno continuato gli assessori, nonostante la situazione continui ad essere costantemente monitorata, non si stanno verificando, con le dovute eccezioni, episodi di particolare sofferenza lungo i principali bacini.

I grandi laghi sono praticamente pieni, come testimoniano i dati che parlano di un livello di riempimento percentuale rispetto ai limiti di regolazione dell'88.6% per il lago d'Iseo (e quindi bacino dell'Oglio), dell'86,5% per il lago Maggiore (Ticino) e 77,1% per il lago di Como (Adda).

Il dato relativo al Garda (Mincio), attestatosi al 42,4% va però letto considerando le dimensioni di questo Iago che sono tali da poter garantire adeguati approvvigionamenti idrici per l'agricoltura senza incorrere in situazioni di particolare sofferenza.

«Alla luce di quanto emerso
- hanno concluso - l'unica situazione di particolare criticità è quella relativa al bacino lago d'Idro fiume Chiese: i dati ci parlano di un livello di riempimento rispetto alla percentuale di regolazione del 46,92%, mettendoci nelle condizioni di disporre di riserve d'acqua non sufficienti per far fronte alle esigenze agricole nel medio e lungo termine». 

.fonte: comunicato stampa.

 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID72722 - 11/07/2017 13:06:58 (GGA) bha
mai nessuno che chiede o inizia una discussione per risolvere la qualità del lago d'idro, cavolo l'acqua puzza di fogna e stiamo a guardare cm su e cm giu.... ma vi siete mai immersi nella acqua di idro? facciamo rinascere il lago anche con qualche metro in meno.........Ci sarà qualche tecnico idraulico che proponga una soluzione accettabile.


ID72724 - 11/07/2017 14:32:31 (Bagosso)
Sante parole, hai pienamente ragione.....rincorriamo da sempre la difesa dei centimetri, ma dimentichiamo la cosa piu' inportante: LA QUALITA' DELL'ACQUA DEL NOSTRO LAGO!!!


ID72726 - 11/07/2017 20:08:02 (doc)
Carissimi siamo alle solite. Siamo in 20 a difendere il lago (quote e qualit dell' acqua) e tutto intorno silenzio, assordante silenzio. Svegliatevi, ci stanno fregando o c' ancora qualcuno che non l'abbia capito?


ID72730 - 11/07/2017 23:16:27 (blb) x doc
Della qualita' delle acque non avete mai voluto parlarne... La vs e' stata una sola e unica battaglia contro la galleria e opere... legittima e da rispettare fino a quando per questo motivo avete pensato di screditare e diffamare chi la pensava diversamente da voi e chi nel 2008 firmo' un accordo che se ( anche con il vs contributo) fosse stato portato avanti avrebbe risolto gran parte dei problemi del lago...Non c'e' una sola cosa in quell'accordo che va a sfavore dei lacustri... in quell'accordo si parla di deflusso naturale a 367,2 si parla di ente gestore partecipato dai comuni , viene fissata in deroga regola provvisoria a 1,3 mt, risanamento acque, pulizia annuale spiagge... che altro potevamo volere? Cosa avete ottenuto con la vs. politica di screditamento delle istituzioni locali?.. sarebbe gradita una risposta...


ID72732 - 11/07/2017 23:27:10 (blb) poi...
quest'anno il comune di Idro firma una convenzione che fa parte di un accordo in cui viene previsto il futuro ritorno alla regolazione di 3,25... tutti zitti (pailettes e lustrini su tutta la stampa) finche' si e' potuto....


ID72733 - 12/07/2017 00:28:43 (Michele64) Qualità dell'acqua
Sono più di dieci anni che sostengo l'assoluta cecità di chi battaglia per quattro cm in più o meno. TUtte sciocchezze e/o posizioni ideologiche e/o di convenienza. Io faccio il bagno quasi tutti i giorni, quando posso, e vi assicuro che tuffarsi in acque al limite del putrido non è' certo un piacere. MI chiedo, da molti anni ormai, come fanno i pochi turisti a sopportare tutto questo. SIamo sicuramente giunti alla conclusione di queste battaglie inutili, perse in partenza e che non hanno potato a nulla. IL risultato finale e'solo quello di aver buttato al vento un sacco di soldi, di aver creato situazioni paradossali e di aver perso almeno un decennio nello sviluppo del nostro territorio.


ID72739 - 12/07/2017 11:28:46 (Baldo degli ubaldi) RITARDO
Come petizione l'approvo perchè a mio avviso è una buona cosa, purtroppo avviene con 9 anni di ritardo.Se si fosse lottato per l'ente gestore comune del lago d'idro come da accordo del 2008 ora sarebbe molto più facile ottenerlo per l'intera ansa del fiume chiese.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
26/01/2016 09:55:00
In deroga... al lago Ci scrive la minoranza in Consiglio a Idro, per segnalare la richiesta regionale di derogare ai minimi deflussi vitali dei laghi, in vista di una stagione irrigua che si attende difficoltosa. Pubblichiamo volentieri


13/08/2015 07:45:00
Il mogio lago d'agosto Egr. Direttore, le chiediamo cortesemente di pubblicare il nostro commento al fatto che ormai da parecchi giorni il Lago d’Idro è privo del Deflusso Minimo Vitale, conquistato con molta fatica ed ora previsto dalla legge

20/08/2015 06:46:00
In deroga al Deflusso Minimo Vitale Un esposto per il mancato rispetto dela Direttiva dell'Autorità di Bacino. E' una delle azioni programmate per le prossime ore dagli Amici della Terra, rese note nell'assemblea pubblica da loro convocata martedì scorso a Idro


07/02/2008 00:00:00
Festa del deflusso, ma la guardia resta alta Sabato il Coordinamento delle pro loco e il Comitato difesa lago d’Idro e fiume Chiese festeggiano il compleanno del deflusso minimo vitale. Lo scorrimento dell'acqua nell'alveo naturale non avveniva da 15 anni.

25/04/2007 00:00:00
Uniti i rivieraschi per salvaguardare i livelli «L’Eridio è da sempre un lago naturale, merita il minimo deflusso vitale ed è la legge ad imporlo. Le riserve che servono per l’agricoltura, quindi, vanno posizionate altrove».
Prevista a Idro per venerdì una manifestazione.



Altre da Giudicarie
18/11/2017

L'Anc festeggia la «Virgo Fidelis»

Nella giornata di domani, 19 novembre, l'Anc “Carlo Baldracchi” di Pieve di Bono, Condino e Storo celebrerà la “Virgo Fidelis”, patrona dell'Arma

17/11/2017

Lupi di Toscana, castellani ad honorem

Lo scorso fine settimana a Firenze il conferimento della cittadinanza onoraria all’associazione che ricorda i combattenti del corpo toscano nel corso delle Grande Guerra nelle Giudicarie

16/11/2017

Carambola al distributore

Cinque feriti dei quali due elitrasportati al Santa Chiara di Trento. E’ il bilancio di un terribile incidente avvenuto lungo la 237 fra Storo e Condino

16/11/2017

Visite istituzionali alle realtà produttive storesi

Una visita del vice presidente della Provincia di Trento, con delega allo sviluppo economico e lavoro, Alessandro Olivi, con il consigliere provinciale Tonina nelle aziende insediate nella zona industriale di Storo per avere un riscontro sul tema dell'occupazione

14/11/2017

A ricordo di Andrea Barbiani

Riceviamo e pubblichiamo volentieri il tratteggio che di Andrea Barbiani fa il 97enne Mario Antolini Musón, uomo di cultura e storico delle Giudicarie. Si erano conoscuti un paio di anni fa e si erano a vicenda apprezzati


13/11/2017

Le campane di Agrone ora suonano da sole

In seguito all'elettrificazione, effettuata da una ditta bresciana, da venerdì scorso le campane sono tornate a suonare senza l'ausilio di corde (4)

06/11/2017

Genitori e figli

Secondo appuntamento a Condino di Borgo Chiese con la dottoressa Pedron sulla genitorialità a cui sono invitati mamme, papà ed educatori

06/11/2017

L'appuntato si trasferisce

L’amministrazione comunale di Storo ha voluto omaggiare l'appuntato scelto Gian Attilio Rossetti, che dopo vent’anni di servizio nella caserma del paese da ora presterà servizio a Tione

04/11/2017

Il geometra Tomedi ci ha lasciato

Originario del Mantovano, era giunto a Condino per la costruzione delle Cartiere Trentine e poi vi è rimasto, impegnandosi anche nelle realtà associative locali

03/11/2017

In tanti a Storo per la fiera dei morti

Erano più di cento, ieri, a Storo, le bancarelle che hanno animato la tradizionale fiera del paese. Tra i commercianti, molti provenivano dalla vicina Lombardia

Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia