19 Luglio 2020, 07.00
Idro Vestone Barghe Valsabbia
Viabilità

Variante Vestone-Idro, si attende il Tar a settembre

di Cesare Fumana

L’altra grande opera attesa da anni in Valle Sabbia è in fase di stallo: ora la Provincia chiede la decadenza dell’aggiudicazione all’impresa in concordato preventivo e di assegnarla alla seconda


La vicenda della realizzazione del proseguimento della variante delle Sp 237 del Caffaro da Barghe a Idro è emblematica di come in Italia sia complicato realizzare le grandi opere e la gestione degli appalti.

Anche ieri, durante l’inaugurazione della pista ciclabile, il presidente della Comunità montana Giovanmaria Flocchini, ha ribadito l’importanza del proseguimento della strada di fondovalle fino a Idro: «Ce la metteremo tutta perché si faccia».

Anche la Provincia questa settimana l’ha messa fra le grandi opere viabilistiche da realizzare nel post emergenza Covid-19, insieme ad altri cantieri stradali sparsi in varie zone della provincia.

Al riguardo, l’ultima novità è la seguente: la Provincia ha chiesto la decadenza dell’aggiudicazione dopo che l’impresa ha domandato il concordato fallimentare; la ditta si è opposta: sarà il Tribunale amministrativo regionale, in udienza il 16 settembre, a decidere se la Provincia potrà incaricare la seconda in graduatoria.

Facciamo un riepilogo di questa complicata vicenda.

A tener ferma al palo l’attesa variante sono stati gli adempimenti legati all’assolvimento dell’obbligo della Valutazione di impatto ambientale e imprevisti finanziari. Il progetto definitivo infatti presentato dall’aggiudicatario dell’appalto, il Raggruppamento temporaneo di imprese costituito da due storiche aziende del settore, la Cooperativa Muratori & Cementisti C.M.C. di Ravenna (Capogruppo) e Giudici Spa (mandante), ha ultimato la procedura regionale della Valutazione di impatto ambientale, avviata l’8 marzo 2018, soltanto il 16 marzo scorso.

Una delle imprese del raggruppamento vincente, però, è entrata in concordato preventivo. Nel frattempo, come è ormai consuetudine, la seconda classificata della gara ha fatto ricorso al Tribunale amministrativo, che però lo ha respinto.

Tutte queste lungaggini hanno fatto sì che l’accordo di programma fra Provincia di Brescia e Provincia autonoma di Trento scadesse.

Ricordiamo, infatti, che il progetto complessivo è di 160 milioni di euro, ma che al momento è stato finanziato per 55 milioni di euro, equamente divisi fra le due provincie, per realizzare il primo stralcio, vale a dire la parte più a monte della strada, da Vestone nord a Idro sud, per scavalcare l’abitato di Lavenone.

L’accordo sottoscritto fra i due enti nel 2013 è scaduto nel 2018 (il lasso di tempo di realizzazione dell’opera) senza vedere nessuna apertura di cantiere.

Così l’accordo di programma è stato riscritto fra le due provincie nell’aprile scorso. Se il cantiere parte entro l’anno l’opera dovrebbe essere terminata per il 2023. L’accordo fra le due provincie, per sicurezza, è stato prorogato fino al 2028...

Adesso aspettiamo il pronunciamento del Tar a settembre.


Vedi anche
14/04/2013 08:08

Ecco la lettera di Molgora Oggetto: Accordo di Programma tra la Provincia di Brescia e la Provincia Autonoma di Trento per la realizzazione del 1 lotto della variante alla S.P. BS 237 tra Vestone e Idro

08/02/2016 09:32

Storica firma L'8 febbraio del 2008 era un venerdì. A Condino, i presidenti delle Provincie confinanti di Trento e di Brescia, firmarono un Accordo di programma che prevedeva il proseguimento della Variante da Ponte Re fino a Idro

12/07/2013 07:00

Barghe-Idro, il Trentino approva l’accordo di programma La Giunta provincia trentina ha approvato il primo lotto Vestone Nord-Idro Sud del prolungamento della superstrada della Valsabbia con l'aggiunta di altri lavori accessori come la posa di barriere paramassi alla Rocca d'Anfo

12/08/2019 08:15

Vestone-Idro, lavori nella primavera 2020 L’annuncio del consigliere delegato alle infrastrutture della Provincia di Brescia Antonio Bazzani, che nell’ultimo consiglio provinciale ha ripercorso il travagliato iter dell’opera

19/07/2013 09:00

Livelli del lago, ricorso presentato «Fuori tempo massimo» E' stato giudicato irricevibile il ricorso presentato dal Comune di Idro al Tribunale superiore delle Acque contro il rifiuto della Regione di modificare il progetto previsto dall'Accordo di programma



Altre da Barghe
18/09/2020

Emergenza Covid in Valle Sabbia, le problematiche del territorio

Il punto in un incontro organizzato da Comunità montana con i responsabili delle Rsa e del Terzo settore alla presenza dei consiglieri regionali valsabbini

14/09/2020

Corso di Project Management a prezzo ridotto

E' quello organizzato dal 15 al 17 settembre da Secoval e dalla School of Management and Advanced Education (SMAE) dell’Università degli Studi di Brescia

13/09/2020

Ladro valsabbino in trasferta

I carabinieri del Radiomobile di Gardone Valtrompia l’hanno sorpreso mentre rubava in un’officina a Sarezzo. Si cerca il complice

10/09/2020

Hackathon di Valle Sabbia

Una giornata dedicata all’innovazione, alla quale possono partecipare con le loro idee i giovani dai 17 ai 34 anni. Appuntamento per il 26 settembre, numero chiuso e poco tempo per iscriversi. Ecco come funziona

08/08/2020

Efficientamento energetico degli edifici comunali

I fondi regionali e statali saranno impiegati per una riqualificazione nell’ottica del risparmio energetico del municipio e della scuola dell’infanzia di Barghe

01/08/2020

A piedi e in bici per credere in sé stessi

Torna il progetto educativo di cooperativa Area che utilizza l’esperienza del viaggio di gruppo come strumento di riabilitazione e integrazione sociale alternativo al carcere minorile. Coinvolti 20 adolescenti posti in regime di “messa alla prova” da parte Tribunale dei Minorenni di Brescia

29/07/2020

Da «aiutiAMObrescia» un aiuto alla Cogess

La cooperativa sociale di Barghe, e in particolare il suo ambulatorio per bambini autistici, hanno ricevuto da “aiutiAMObrescia” 30mila euro a sostegno della ripresa delle loro attività nel post Covid

19/07/2020

Spettacolare la nuova ciclabile fra Barghe e Vestone

Taglio del nastro in grande stile ieri a Nozza di Vestone, nonostante tutte le limitazioni del post pandemia, per il nuovo tratto della Greenway della Valle Sabbia

18/07/2020

Caroline, dottoressa con lode

Congratulazioni a Caroline Scalmana, di Barghe, che si è laureata in Scienze della formazione primaria alla Cattolica di Brescia con 110 e lode

16/07/2020

Ingegner Guerra

Congratulazioni vivissime a Costantino Guerra di Barghe, per il brillante conseguimento della laurea in Ingegneria meccanica