01 Giugno 2020, 07.35
Odolo
Ambiente

Nel 2011 accadde

di red.

Così ci scrive il WWF da Brescia: «Era il 30 novembre del 2011 quando due Guardie Giurate Venatorie WWF Italia nel corso di un servizio di vigilanza si trovarono di fronte ad uno scenario incredibile...»


Era il 30 novenbre del 2011 quando due Guardie Giurate Venatorie WWF Italia nel corso di un servizio di vigilanza si trovarono di fronte ad uno scenario incredibile.

Così fu descritto nella denuncia di Notizia di Reato ex art.331 cpp  inviata alla Procura della Repubblica di Brescia:
«Il letto del torrente Vergomasco era completamente ricoperto da una sorta di patina melmosa di colore bianco latte per uno spessore variabile di alcuni centimetri.
Tale patina ricopriva interamente l’alveo del Rio per circa 500 metri fino alla confluenza con il Fiume Vrenda che a sua volta è affluente del fiume Chiese.
Risalendo il Rio Vergomasco si poteva raggiungere un’area circondata da una recinzione a rete che racchiudeva un fabbricato e quella che apparentemente sembrava una discarica di inerti. A lato del fabbricato si poteva chiaramente vedere attraverso la rete la presenza di una tubazione da cui fuoriusciva  dell’acqua. 
Dallo stesso punto si formava la patina melmosa bianca che poi continuava nell’alveo del torrente Vergomasco che ne appariva completamente ricoperto, tanto da presentarsi apparentemente biologicamente morto”.

Apprediamo che nei giorni scorsi l’intera area
interessata dallo stoccaggio di scorie siderurgiche è stata posta sotto sequestro e confidiamo che l’eccellente lavoro posto in essere dai Carabinieri Forestali possa interrompere i comportamenti delittuosi - veri e propri crimini di natura - che hanno devastato il territorio, distrutto un ambiente prezioso e azzerato ogni forma di vita che dipende dalle acque, dentro e fuori; senza contare i danni per la salute umana, considerata la durata e l’entità dell’inquinamento.

Il sequestro ha avuto un largo eco anche grazie alle dichiarazioni del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa: siamo davvero lieti che finalmente questo ecocidio sia stato fermato, e ci auguriamo che questi habitat possano venire risanati e rinascere, ma ci dispiace che ci siano voluti quasi 10 anni dalla nostra prima segnalazione.

La fiducia è che una nuova sensibilità di tutti alzi la soglia dell’attenzione
verso i reati ambientali, troppo a lungo considerati “bagattellari” quando invece sono davvero crimini contro l’umanità, disastri ambientali, che finalmente sono puniti adeguatamente con sanzioni che colpiscono anche le società che traggono profitto a danno della salute e dell’ambiente.

Il WWF, che già nel 2011 aveva manifestato tale volontà, si costituirà parte civile nel procedimento a carico dei responsabili di questo scempio.

Milano, 31 maggio 2020

-----------------------------------------------------------------
Grazie al WWF e al lavoro che da sempre svolge di tutela dell'ambiente e degli ecosistemi.
Va detto però che le tre discariche oggetto del sequestro avvenuto nei giorni scorsi riguardano l'impluvio del torrente Carfio.

In merito al Vergomasco, invece, a noi risulta che in questi anni, in merito al percolato oggetto di denuncia da parte del WWF nel 2011, sia stato installato un impianto di recupero e di trattamento.

Ubaldo Vallini

.nelle foto: il torrente Vergomasco così come lo hanno trovato le Guardie del WWF nel 2011



Vedi anche
28/05/2020 19:11:00

Il bianco del Carfio/2 Abbiamo chiesto ai responsabili della IRO, l’unica acciaieria rimasta fra quelle che negli anni ’80 hanno utilizzato le tre discariche dismesse, di offrirci il loro punto di vista

27/06/2008 00:00:00

L’ex discarica «salvata» dai bambini A Odolo nella discarica di Vergomasco troveranno posto le piste per monopattino e bob, il campo di pallavolo, i giochi per bambini, le aiuole fiorite, uno scivolo, i distributori di sacchetti per i bisogni dei cani, una teleferica ed altro ancora.

28/05/2020 19:00:00

Il bianco del Carfio Tre imponenti discariche di rifiuti d’acciaieria situate nel Comune di Agnosine sono state sottoposte a sequestro dai Carabinieri Forestali di Vobarno. Nei guai quattro imprenditori

09/12/2013 06:54:00

Discarica alla Fratta Le fotografie sono state scattate da un nostro lettore venerdì scorso e documentano la presenza di materiale da discarica abbandonato fra i boschi di Sabbio

05/08/2016 20:33:00

Sotto sequestro Il bolide targato svizzero non era in regola con leggi doganali. Così è finito sotto sequestro



Altre da Odolo
25/06/2020

I cento «in prigionia» del Remigio

Tanti auguri a Remigio Garzoni, di Lavenone, che proprio oggi, giovedì 25 giugno, ha raggiunto il secolo di vita, con una salute invidiabile

19/06/2020

Anche Odolo è covid-free

A oggi, fra le persone che risultano residenti nel centro valsabbino della Conca d'Oro, tutti i contagiati si sono liberati dal pernicioso virus. Ne abbiamo parlato col sindaco Fausto Cassetti

07/06/2020

Guanti e mascherine gettati a terra

Un fenomeno che si sta riscontrando un po’ ovunque e nemmeno la nostra valle è esente, come dimostrano queste foto inviateci da un nostro lettore

05/06/2020

Tamponi gratis per tutti

E’ quello che hanno chiesto 65 sindaci bresciani scrivendo a Fontana e Gallera. Al massimo il pagamento del ticket. Cinque i firmatari valsabbini

02/06/2020

«I giorni del silenzio»

In occasione della Festa della Repubblica, la Ferriera Valsabbia di Odolo ha pubblicato un video con le immagini della fabbrica durante la chiusura per l'emergenza coronavirus
• VIDEO

02/06/2020

Inversione e scontro

Un’inversione di marcia all’origine di uno scontro che ha avuto luogo sulla circonvallazione di Odolo fra un furgone e una motocicletta. Due le moto che si sono scontrate ad Anfo

28/05/2020

Il bianco del Carfio/2

Abbiamo chiesto ai responsabili della IRO, l’unica acciaieria rimasta fra quelle che negli anni ’80 hanno utilizzato le tre discariche dismesse, di offrirci il loro punto di vista

28/05/2020

Il bianco del Carfio

Tre imponenti discariche di rifiuti d’acciaieria situate nel Comune di Agnosine sono state sottoposte a sequestro dai Carabinieri Forestali di Vobarno. Nei guai quattro imprenditori

17/05/2020

I 14 di Lorenzo

Tanti auguri a Lorenzo di Odolo, che proprio oggi, domenica 17 maggio, compie i suoi primi 14 anni

16/05/2020

Cade in bici e finisce all'ospedale

La disavventura è capitata ad un ciclista 76enne di Odolo, arrivato “lungo” nell’affrontare una curva in discesa sulle Coste di Sant’Eusebio

boxlat.inc.html
Odolo, il paese la sua gente

La Fucina di Pamparane

14/04/2020

Inaugurato ufficialmente nel 2008 il muncipio di Odolo è ubicato in via Dino Carli al civico numero 62.
Si trova in un fabbricato che tradisce le sue origini settecentesche (1)

14/04/2020

La chiesa parrocchiale che Odolo dedica a S. Zenone fu eretta nel 1667 sullo stesso luogo dove preesisteva una costruzione risalente al XIV secolo

14/04/2020

Si tratta di un “Museo del Ferro” che fa parte del Circuito museale della Valle Sabbia. E’ collocato al civico 2 di via Massimo d'Azeglio. Locali donati dall’imprenditore Dario Leali al Comune di Odolo che si propongono di evocare il sapere dei forgiatori odolesi