Skin ADV
Lunedì 29 Maggio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Barche a riposo

Barche a riposo

by Miriam



27.05.2017 Vobarno

27.05.2017 Vobarno Valsabbia

29.05.2017 Vobarno

28.05.2017 Vestone Valsabbia

29.05.2017 Vobarno

27.05.2017 Vestone

28.05.2017 Anfo

27.05.2017 Gavardo

28.05.2017 Idro Valsabbia

27.05.2017 Provaglio VS






11 Maggio 2017, 10.49
Odolo Valsabbia
Economia

Picchetti alla Leali Steel

di Val.
Operai in agitazione a Odolo sul piazzale dell'azienda. Manca lo stipendio di novembre 2016 e sanno già non riceveranno quello di aprile. Forti preoccupazioni, ovviamente, anche per il futuro
 Centoquattro lavoratori a Borgo Valsugana, dove la Leali Steel ha anche la sua sede legale, 130 (meno una ventina che se ne sarebbero già andati) in via Dino Carli a Odolo, ai quali si aggiungono i 13 della Laf, sempre di Odolo, controllata che si occupa di lavorazioni a freddo dell'acciaio.
 
Questa la forza lavoro di Leali Steel "Part of the Klesch Group" come recita l'insegna.
Lavoratori che questa mattina hanno scelto di scioperare per un turno completo.
 
«Ci preoccupano il fatto che non ci siano informazioni chiare su ciò che ci aspetta in futuro, il mancato pagamento degli stipendi e del premio produzione del 2016. Vorremmo capire quali sono le intenzioni della Klesch e soprattutto se c'è un piano industriale. Diversamente non comprendiamo perchè vengono lasciate in sospeso le due offerte di Ori-Martine e Acciaierie Venete che hanno già depositatoil piano di acquisizione e quello industriale» afferma Francesco Mazzacani, delegato provinciale Fiom, affiancato dai "locali" Antonio Amore e Stefano Dusi.
 
Fra gli operai in agitazione anche il sindaco odolese Fausto Cassetti, che questa vicenda la segue da vicino fin da quando si sono presentate le prime avvisaglie di crisi, ormai quattro anni fa.
Crisi nella gestione aziendale, va detto, non tanto nella capacità produttiva dell'azienda che di fatto lavora e continua a produrre e coi suoi prodotti areggere il mercato. 
 
«Qui tutti stanno soffrendo la mancanza di decisioni, soprattutto da parte del tribunale di Trento. Non capiamo cosa si stia aspettando, visto che le proposte da parte di gruppi industriali che il lavoro della Leali Steel lo stanno facendo da decenni sono da tempo già sul tavolo - ci dice Cassetti -. A soffrirne sono questi operai e le loro famiglie, che hanno assoluta necessita si risposte imemdiate».
 
Poi Cassetti prova a darla lui, una spiegazione: «Tribunale a parte, che forse non immagina nemmeno il disagio che questa situazione sta creando per questi duecento e passa lavoratori, qui abbiamo a che fare con un gruppo investitore, Klesch, al quale probabilmente della produzione di acciaio e del futuro di queste persone non importa nulla. 
Mi dicono che in tre anni Klesch si sia accaparrata 32 milioni di euro in tasse ed iva rispamiate, col sistema delle scatole cinesi. Ovvio che a loro sta bene andare avanti così»
 
Come funziona:
La gestione della Leali Steel sarebbe stata affidata ad una società del gruppo  Klesch che paga tutte le spese (affitto dello stabilimento e altro, stipendio dei dirigenti) in paratica a se stesso. 
Un sistema che permette alla società di dichiarare pressochè nulli gli utili ed evitare così di pagare delle tasse.
 
Il fatto che i dirigenti (tutti interni al gruppo Klesch) continuino ad incassare cospicui stipendi e che la società prosegua ad incassare affitto e risparmi tasse, non sta bene ai lavoratori, che nemmeno prendono correttamente lo stipendio.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID72022 - 11/05/2017 11:02:58 (ALCOLICASTO) ALCOLICASTO
SIAMO IN ITALIA!! IL BEL PAESE.... per vèrgù...


ID72028 - 11/05/2017 17:38:35 (bob63) anche i fallimenti sono un businnes x qualcuno
Francamente penso che il sistema legislativo che regola fallimenti, acquisizioni, affitti di aziende sia tutta una gran porcheria, spesso gestite degli stessi personaggi di prima, e altrettanto spesso affitti ridicoli, onorari a liquidatori molto onerosi e grandissimo spazio di manovra per i faccendieri,alla fine che ci rimettono sono sempre i fornitori e dipendenti, non sarebbe il caso che quando un azienda e' in questa fase oltretutto poco chiara, ogni assegno debba essere staccato da un funzionario collegato a un giudice? bene andava gia male e l'hanno svuotata del tutto, fosse x me ..mandato internazionale di cattura, i 32 milini li riporti qua e poi ne parliamo.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
26/03/2016 10:33:00
Leali Steel acquisisce l'impianto di Borgo Valsugana Il gruppo svizzero Klesch, già proprietario dell’ex acciaieria Leali di Odolo, ha acquisito anche l’impianto trentino del gruppo odolese

20/11/2016 10:00:00
La Leali Steel all'algerino Rebrab Sono giunte a conclusione le trattative per il passaggio dell’impianto di Odolo e di Borgo Valsugana dal gruppo Klesch al tycoon algerino che ha recentemente acquistato l’ex Lucchini di Piombino


18/12/2016 09:57:00
Leali Steel, concordato in bianco Il Tribunale di Trento ha fissato al 4 maggio il termine entro il quale la Leali Steel di Borgo Valsugana dovrà presentare il piano concordatario. L’interesse di Aferpi per l’affitto degli impianti anche di Odolo

13/01/2016 10:47:00
Leali Steel, ultimi passi per il passaggio al gruppo Klesch Trattativa finale di acquisizione della Leali Steel da parte del gruppo Klesch. Già siglato il passaggio del laminatoio di Odolo. Ufficializzata a fine anno l'uscita dell'ad Luca Villa

29/03/2017 14:48:00
Leali Steel, concordato impraticabile Si apre un nuovo scenario per la società controllata dalla multinazionale svizzera Klesch, dopo la scelta di giudici del Tribunale di Trento di revocare la procedura di concordato preventivo in bianco



Altre da Valsabbia
29/05/2017

Dadaisti improvvisati

Dadaisti si diventa... al Perlasca, dove un'esperienza artistica e allo stesso tempo linguistica ha dato origine ad una mostra "dada", che verrà inaugurata sabato 3 giugno

28/05/2017

Periferia alla riscossa

Flocchini: «siamo convinti che il coinvolgimento della popolazione, la cooperazione con i territori limitrofi e la gestione associata dei servizi siano oggi la strada obbligata per poter continuare ad essere attrattivi». (1)

28/05/2017

Cinque «misure» per far ripartire le valli Sabbia e Trompia

Il progetto "intercomunitario" V@lli Resilienti, finanziato da Cariplo con 6,5 milioni di euro, è stato presentato a Idro ed è pronto a partire

28/05/2017

Il 1000 Miglia parla valsabbino

Successo valsabbino nella seconda prova del Campionato Italiano WRC. Alle spalle della coppia Albertini-Fappani si è piazzata la coppia bergamasca formata da Alessandro Perico e Mauro Turati, terzi il comasco Corrado Fontana affiancato dal ligure Nicola Arena (6)

27/05/2017

Cade dall'altalena e finisce in ospedale

L'incidente è capitato ad un bambino che abita a Degagna di Vobarno. L'intervento dell'ambulanza prima e dell'elicottero poi, ha causato la sospensione della prova speciale in programma per il Rally 1000Miglia. Aggiornamento

26/05/2017

Solo tre i lombardi

Eccoli in questo selfie i rappresentanti valsabbini di Comunità montana e Secoval, ritratti a Roma dove il progetto Teseo è stato premiato. Con lui solo altri due in Lombardia, fra i 900 presentati

26/05/2017

41° Rally 1000 Miglia, l'anno della svolta

Si correrà sulle strade del Garda e della Valle Sabbia la 41esima edizione dell’evento dell’Automobile Club Brescia, in programma oggi e domani, valido quale secondo round del Campionato Italiano WRC. Grandi attese le prove tra Provaglio Val Sabbia, Cavallino, Livemmo, la mitica prova di Conventino (Vittoriale)

25/05/2017

V@lli a scoprire

Verrà presentato questo sabato con una giornata da trascorrere attorno al lago d'Idro, il progetto "V@lli Resilienti" che propone di attivare una sinergia votata al turismo fra le Valli Sabbia e Trompia

24/05/2017

Scuola di pane e di vita

Sabato 27 maggio, al Ricomilla di Roè, una cena a base di spiedo per sostenere la realizzazione di un nuovo edificio scolastico in Guinea Bissau

21/05/2017

Cassa Rurale, un anno di svolta

Approvato il bilancio 2016 che registra un utile di 1 milione 114 mila euro, migliori indici di solidità patrimoniale e l’adesione alla nuova capogruppo Cassa Centrale Banca

Eventi

<<Maggio 2017>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia