Skin ADV
Sabato 28 Marzo 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Cielo e mare

Cielo e mare

di Paolo Salvadori



27.03.2020 Gavardo Valsabbia Garda

26.03.2020 Gavardo Valsabbia

28.03.2020 Valsabbia

26.03.2020 Agnosine

26.03.2020 Valsabbia Val del Chiese Storo

28.03.2020 Gavardo Valsabbia Garda

27.03.2020 Val del Chiese

26.03.2020 Valsabbia Provincia

27.03.2020 Gavardo

28.03.2020 Bione



26 Febbraio 2020, 07.35
Pertica Alta Valsabbia
Lutto

Il coraggio delle scelte, un pensiero per Carla Leali Baldo

di Alfredo Bonomi
Abbiamo chiesto al prof. Alfredo Bonomi un ricordo di chi è stata Carla Leali e perchè sia da annoverare fra i personaggi illustri della nostra Valle

La Resistenza non ha riguardato soltanto i gruppi più o meno organizzati intorno a finalità ben delineate, ma ha coinvolto in forme diverse le popolazioni delle zone interessate all'azione dei Partigiani.

Nel caso della Valle Sabbia è assodato che i “ribelli” delle Fiamme Verdi hanno operato con il costante aiuto dei montanari dei borghi appollaiati sulle balze delle Pertiche e su altri poggi della Valle.

Anzi è stato il filo resistente della solidarietà umana di tante persone semplici, ma di forti sentimenti, a permettere ai gruppi della Brigata Giacomo Perlasca di superare i difficili mesi invernali.

In questa gara generosa di popolo, iniziata senza pretesa alcuna di posizionamento politico, il ruolo delle donne è stato fondamentale.
La loro partecipazione è stata in primo luogo una risposta generosa sgorgata dal cuore e mossa dall'intelligenza.
L'intuito tutto femminile, così grande e privo di orpelli, nelle difficoltà ha mosso il cammino delle donne Valsabbine verso i valori della Resistenza.

I primi passi sono stati quelli di porgere l'aiuto a chi ne aveva bisogno, cioè ai “ribelli” nascosti nelle soffitte, nelle legnaie, nelle cascine, nei boschi, spesso privi di mezzi, con carenza di cibo.
Successivamente si sono fatte strada anche convinzioni che si possono definire politiche, con la volontà di concorrere alla costruzione di uno Stato democratico e solidale, basato sul rispetto dei valori fondamentali della convivenza umana.

Carla Leali è una di queste donne, ed ha vissuto l'avventura umana e morale della Resistenza nelle Pertiche.
In linea con la mamma, la coraggiosa signora Camilla Piccini che alternava la residenza tra Brescia, Nozza e l'antica dimora di Livemmo e che, con un innato tratto di comportamento elegante, riusciva, con fare disinvolto e signorile, a portare poi la città, celati sotto le sue vesti, messaggi resistenziali importanti, Carla, di pronta intelligenza e di rara sensibilità, con la forza dei suoi 21 anni, si è posta subito dalla parte di chi voleva cambiare l'Italia.

Con l'arma della gentilezza e del fare garbato,
ha in tessuto una preziosissima rete d'appoggio alle Fiamme Verdi della zona delle Pertiche.
Ha partecipato a missioni delicate, ha avuto uno stretto rapporto con il giovane parroco di Odeno, don Lorenzo Salice che aveva non solo acconsentito a fare della sua canonica il “cenacolo degli incontri clandestini”, ma a mimetizzare, con i suggerimenti della sua governante, sul solaio, un ambiente dove ha ospitato a più riprese diversi partigiani.

Il rapporto tra don Salice,
diventato dopo la guerra padre Bonifacio dei Benedettini, pittore e personalità densa di sfumature culturali, e Carla Leali, si è arricchito dopo l'esperienza resistenziale di colloqui culturali e spirituali, nonché di confronti nel campo dell'arte.
È stato un intreccio di alta intensità umana.

Durante i difficili giorni dei rastrellamenti Carla Leali, con astuzia e fermezza, ha partecipato, facendo della dimora di Livemmo ben visibile una “base operativa”, alla strategia delle “lenzuola stese”.
È stata questa una invenzione tutta femminile per avvisare i partigiani dell'avvicinarsi delle truppe repubblicane e tedesche in occasione dei rastrellamenti.

Quando il pericolo era imminente i loggiati delle case di Livemmo, di Odeno, di Avenone, di Ono Degno e degli altri borghi delle Pertiche, diventavano una parata di lenzuola stese appena lavate che si potevano scorgere da lontano, con donne giovani ed anziane diventate instancabili lavandaie.

Nel dopoguerra con il marito, l'indimenticabile professor Renzo Baldo, ha frequentato a lungo Livemmo.
Per molti anni sono stati per tanti una preziosa opportunità per una crescita umana e culturale.

Entrambi insegnanti di gran pregio, con una profonda dedizione alla cultura, hanno inteso l'insegnamento come una palestra formativa per i giovani nella dimensione autenticamente democratica del vivere civile e morale.

Carla Leali ci ha lasciato anche un contributo assai significativo.
E’ un piccolo libro, scritto con finezza di penna e di cuore, a titolo “Donne delle Pertiche durante la Resistenza”.
Sono interviste che trattano delle esperienze e delle idealità di alcune delle più significative donne della zona, preziose per l'attività resistenziale della Brigata Giacomo Perlasca delle Fiamme Verdi.

25 febbraio 2020 Alfredo Bonomi

.in foto: Livemmo.



Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
26/02/2020 07:28:00
Addio a Carla Leali Baldo Era nata a Livemmo nel 1922, ad aprile, da madre perticarola e padre di Nozza. Si è spenta all'età di 97 anni


27/02/2020 08:45:00
Maestra Baldo Si usava così in anni passati, neanche tanto lontani, quelli delle nostre madri per intenderci, ma ancora in uso oggi, residuo di una consuetudine superata.

02/01/2015 18:09:00
Annullato il presepio vivente a Livemmo Per il lutto che ha colpito la comunità, la sacra rappresentazione della Natività prevista per l’Epifania nella frazione di Pertica Alta è stata annullata

14/02/2013 07:38:00
Barbaine Il professor Alfredo Bonomi, novello Pollicino, a cominciare da oggi e con cadenza quindicinale, con le sue "briciole" ci indicherà la strada per comprendere qualche cosa di più di questa nostra valle

18/06/2010 11:00:00
Il lavoro e l’inventiva a Pertica Alta Sarà presentato nell’ambito di una serata culturale presso l’azienda agricola “Le Fratte” l’ultima fatica di Alfredo Bonomi dedicata a Pertica Alta.



Altre da Valsabbia
28/03/2020

Torna l'ora legale

Nella notte tra sabato 28 e domenica 29 in Italia scatta l’ora legale: lancette avanti, dormiremo un’ora in meno ma avremo giornate più lunghe

28/03/2020

Colomba direttamente a casa

Colombe e uova di cioccolato direttamente a casa tua. E’ la proposta della rinomata Pasticceria Bazzoli perché la Pasqua, nonostante il momento difficile per tutti, anche quest’anno possa avere un contorno di tradizione e di bontà

28/03/2020

Cooperative sociali, con l'emergenza stipendi a rischio

Con le scuole chiuse da fine febbraio per l’emergenza coronavirus più di 300 educatori e operatori sociali dipendenti delle cooperative si trovano in uno stato di “fermo salariale” fino a data da destinarsi

28/03/2020

Il contagio in Valle Sabbia, un'analisi statistica

È quella che ci propone Stefano Simoni, ingegnere gavardese, che ha raccolto i dati pubblicati quotidianamente da Vallesabbianews

28/03/2020

Ospedale di Gavardo, le rassicurazioni dell'Asst del Garda

In una nota l'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale a cui fa riferimento il nosocomio gavardese chiarisce come si sta affrontando l'emergenza Covid19. La maggior criticità nella carenza del personale perché molti operatori si sono ammalati


27/03/2020

Mascherine per Rsa e case di cura

Un altro carico di mascherine sta raggiungendo le strutture residenziali per anziani e cooperative e case d’accoglienza  per persone fragili della Valle Sabbia grazie all’iniziativa AiutAMObrescia

27/03/2020

Riconvocato il tavolo tecnico

Già rimandato una volta a causa dell’emergenza coronavirus, il tavolo per l’esame della progettazione è stato riconvocato a sorpresa dal Ministero su sollecito della Regione. Indignazione e sconcerto tra i sindaci, impegnati in prima linea nel contrastare l’emergenza in corso

27/03/2020

Ospedale di Gavardo in difficoltà

L'impennata di contagi in Valle Sabbia degli ultimi giorni ha messo in crisi il Pronto Soccorso e l'ospedale di Gavardo dove si fatica a far fronte all'emergenza


26/03/2020

Sostegno alle aziende, la Rurale c'è

In questo momento di grande incertezza economica e finanziaria, la Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella vuole dare un segnale forte di vicinanza all’imprenditoria locale attraverso iniziative sia bancarie che formative

26/03/2020

Valsabbina anticipa i crediti verso la PA

Il piano per le aziende che nel corso dell’emergenza Covid-19 hanno concluso contratti di fornitura con Asl, strutture ospedaliere e Protezione civile, accessibile anche alle imprese non clienti di Banca Valsabbina

Eventi

<<Marzo 2020>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia