29 Marzo 2016, 10.09
Genitori & Figli

Adolescenti. Fragili supereroi

di Giuseppe Maiolo

Gli adolescenti vivono la fase della vita in cui avvengono le maggiori trasformazioni. Cambia il corpo, la psiche. Muta il pensiero che diviene capace di astrazioni...


... Si trasformano le relazioni e la visone del mondo. Cambia il modo di percepire la realtà e gli altri. È l’epoca che precede l’età adulta e segue l’infanzia.

Qualcuno l’ha chiamata “l’età incerta”, qualche altro la “belletà”.
Donald Winnicott, uno psicoanalista inglese l’ha definita il “tempo della bonaccia”‚ intendendo, come metafora, il luogo delle calme equatoriali in cui l’adolescente si arresta e non sembra evolvere per un tempo indefinito. Poi riprende il suo cammino verso l’autonomia.

Sta di fatto che l’adolescenza è una sorta di traversata da una sponda all’altra.
E oggi questo viaggio di trasformazione comincia presto, prestissimo ed è lungo e complesso. L’adolescente infatti entra anticipatamente nella pubertà e rimane in questa fase come in una sospensione.

Qualche decennio fa si trattava di un lungo periodo di attesa, un tempo pieno di aspettative, sogni e desideri. Oggi invece questo manca totalmente. Non vi è nessuna prospettiva, non compare alcun progetto. 
Il tempo è sincopato, nevrotizzante perché sommergono l’adolescente un quantità di cose da fare mentre ogni esperienza è frettolosa e rapida. Le giornate degli adolescenti sono fitte di impegni, attività varie da compiere con i ritmi velocissimi che caratterizza la vita quotidiana degli adulti.

Fa sentire eccitati e l’impressione generale è quella di poter fare tutto, permettersi tutto.
La sensazione comune è quella di un supereroe invincibile. Ma i messaggi che arrivano all’adolescente da un lato lo esaltano, dall’altra lo svalutano. In famiglia il tempo è contratto e la comunicazione povera, affidata ad un veloce e continuo messaggiare, mentre il pensiero omologato, non sembra essere dotato di capacità critica. 
Attraversa lo spazio di un tweet che colpisce all’istante, ma non lascia nulla.

In questa nostra epoca, tempo di rapide metamorfosi e di alchimie complesse, dove sembra non accada mai nulla di importante  mentre invece tutto attorno e dentro di noi può mutare radicalmente, vi è per l’adolescente un periodo di maggiore confusione e disorientamento che nel passato.
Uno  spaesamento che si manifesta in modo rumoroso ed eccessivo, soprattutto quando attorno quello che prevale è il silenzio degli sguardi degli adulti catturati dalla magia dei dispositivi sempre connessi e la distrazione degli affetti.

Se poi oltre alle parole mancano i gesti autorevoli dei grandi o scarseggiano le azioni di un’adultità matura capace di dare contenimento e limiti, allora quegli adolescenti apparentemente forti e invincibili diventano in un nano-secondo fragili e vulnerabili, insicuri e timorosi, incapaci di gestire e manovrare quella loro energia turbolenta ed esplosiva.

E’ questo il disagio giovanile di oggi che spesso nasce nel frastuono di un’infinità di messaggi contraddittori e confusi.
E’ questo il terreno dove stanno crescendo i tanti giovani che sembrano assomigliare a supereroi di carta.

Giuseppe Maiolo
www.officina-benessere.it



Aggiungi commento:
Vedi anche
22/10/2014 07:18:00

Adolescenza e dintorni L’adolescenza è la fase della vita in cui forse avvengono le maggiori trasformazioni. Cambia il corpo, la psiche. Muta il pensiero che diviene capace di astrazioni.

07/05/2014 07:47:00

Educare all'amicizia e all'amore L’appuntamento con GENITORI IN FORMA-zione di giovedì 8 maggio alle ore 20,30 presso la Sala consiliare del Comune di Villanuova sul Clisi, vede quale relatore la dottoressa Nicoletta Simionato. L'intervista

24/02/2016 08:40:00

Adolescenti e pornografia Il "nostro" Giuseppe Maiolo su questo argomento è intervenuto anche l'altro giorno a Rai Uno Mattina in famiglia. I dati per certi versi sconcertanti di una ricerca condotta da Telefono Azzurro

06/10/2014 11:45:00

Uno sconosciuto per casa Prenderanno il via questo giovedì 9 ottobre a Prevalle, nell’ambito del progetto "Biblioteca a regola d'arte", tre serate rivolte ai genitori sui temi dell’adolescenza

14/09/2015 11:12:00

L'arte di negoziare con i figli Riprende il percorso per GENITORI IN FORMAzione con un altro ciclo di incontri che si terranno nei vari comuni della Valle Sabbia nei prossimi mesi. Questo mercoledì l'appuntamento è a Sabbio Chiese con Giuseppe Maiolo. L'abbiamo intervistato



Altre da Pillole di Psicologia
27/06/2020

Disturbi specifici dell'apprendimento. Di cosa si tratta?

Leggiamo che “esistono molti bambini e ragazzi che nel corso della loro carriera scolastica incontrano momenti di particolare difficoltà negli apprendimenti, ad esempio nella lettura, nella scrittura o nel calcolo...

19/06/2020

Oltre la paura del contagio

Stiamo vivendo una crisi epocale. Crisi come queste per la storia si ripetono quasi in modo ciclico. Negli ultimi quaranta, cinquant’anni, abbiamo vissuto mutamenti degli assetti geopolitici, economici, sociali.

08/06/2020

La società della paura che genera mostri

Che la pandemia abbia cambiato il mondo lo sappiamo. Ansia e incertezza sanno generare mostri e comportamenti difensivi ma assurdi e inaccettabili. L'ultimo in ordine di tempo è quello di aver immaginato gabbie di plexiglass per difendere bimbi a scuola

01/06/2020

Fame emotiva

In alcune situazioni, principalmente quando stiamo sperimentando emozioni negative, può nascere la voglia di consumare cibo. Ma, cos’è la fame emotiva?

15/05/2020

Sindrome della capanna

In questo periodo di quarantena, costretti a stare a casa per un lungo periodo di tempo, abbiamo dovuto modificare le nostre abitudini. E se ora non fossimo più disposti a tornare alla vita di prima?

13/05/2020

Dall'ignoranza alla presunzione

È inaccettabile la violenza che circola in questi giorni su Silvia Romano. Mostra che siamo distanti ancora anni luce dall'idea di contenere o eliminare quell’odio online che tutti, a parole, si dicono interessati a sconfiggere

(17)
05/05/2020

Relazioni in quarantena

In questo momento difficile le relazioni di coppia sono messe a dura prova. Alcuni consigli utili per poter gestire le relazioni h24 e il conflitto che potrebbe nascere

14/01/2019

A che servono i castighi e le punizioni?

Le frustrazioni, i rimproveri, le limitazioni e anche le punizioni servono, hanno la loro funzione: quella di far sapere al bambino ciò che è bene e ciò che è male, quello che si può  e quello che non si può fare

03/12/2018

Perché dopo i 30 anni si hanno meno amici?

Chi nota di avere molti meno amici rispetto a quando era giovane può evitare di andare in crisi: dopo i 30 anni, infatti, è normale avere meno connessioni sociali rispetto al passato

28/11/2018

Il «Grande Fratello» arriva fin da piccoli

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato, con 57 voti favorevoli e 16 contrari, un progetto di legge che vuol favorire l'installazione di telecamere negli asili nido. C'è chi dice no

(11)