29 Aprile 2020, 17.30
Prevalle
Cronache

Vilipendio al Tricolore e resistenza

di red.

Espone la bandiera italiana imbrattata con delle scritte. E’ quasi rissa con gli agenti della Locale di Prevalle che vogliono fargliela metter via


E’ avvenuto domenica scorsa quando una pattuglia della polizia locale di Prevalle è intervenuta in una delle vie principali del paese per controllare un Tricolore esposto da un balcone recante scritte con consentite.

“Mafia, spaghetti e mandolino, do you remember” la scritta, che riprende un luogo comune sugli italiani conosciuto in tutto il mondo, certo poco consono da esporre sulla nostra bandiera.

Gli agenti hanno suonato al campanello dell’appartamento ed hanno invitato il proprietario a scendere per parlare. Si sono quindi presentati marito e moglie, di origine straniera ma da tempo e senza problemi entrambi cittadini italiani

Quando i Vigili hanno spiegato quale fosse il problema e hanno comunicato che avrebbero dovuto procedere alla loro identificazione ed al sequestro penale della bandiera per il reato di “vilipendio alla Bandiera, così come è previsto dal Codice ex art. 292 CP” la situazione è precipitata.
L’uomo si è rifiutato di fornire i documenti e anche di consegnare il Tricolore così deturpato ed anzi ha iniziato ad accusare gli agenti di essere intervenuti solo perché lui non è di origine italiana.

I toni si sono alzati: “voi non sapete fare il vostro lavoro”; “quando vi ho chiamato io per altre cosa non siete mai venuti”; “adesso chiamo il mio avvocato e vi faccio capire io come stanno le cose…”.
Schiamazzi che nel paese immerso nel silenzio per le restrizioni da Covid-19, hanno attirato molti curiosi ai balconi e alle finestre.

La situazione stava sfuggendo di mano
e i toni erano sempre più accesi e per evitare di dover ricorrere alla forza, come ultimo tentativo di mediazione, gli agenti sono riusciti a convincere il soggetto a parlare col loro comandante, Massimo Zambarda, raggiunto al telefono.

Il colloquio telefonico ha sortito l’effetto di calmare gli animi e si è concluso con la consegna dei documenti per l’identificazione, il ritiro della bandiera dal balcone e la convocazione presso gli uffici del Comando per il  giorno successivo.

Lunedì l’uomo avrebbe voluto chiudere la faccenda come se nulla fosse successo.
Tuttavia, se l’ignoranza della norma poteva essere in qualche modo compresa, essendo il soggetto di origine straniera, inaccettabile era il fatto di aver aggredito gli agenti nello svolgimento dei loro compiti e fatto loro resistenza.

Il Tricolore oltraggiato è stato posto sotto sequestro e il soggetto dovrà rispondere all’autorità giudiziaria non solo del reato di vilipendio alla bandiera ma anche di resistenza, di inosservanza agli ordini impartiti dall’autorità e rifiuto delle generalità.  



Vedi anche
03/02/2010 08:00:00

Polizia locale, il Consorzio si allarga Dal primo marzo Odolo entrerà a far parte del Consorzio di Polizia municipale della Valle Sabbia... senza il contributo della Comunità montana.

14/04/2015 06:39:00

Aggregazione della Valle Sabbia Per il momento sono in sei e svolgono attività di Polizia Locale in 13 dei 25 Comuni valsabbini. E cosa vuol dire? L'abbiamo chiesto al comandante Fabio Vallini

06/12/2014 14:47:00

Subito operativa la Locale della valle Sabbia Controlli e prevenzione: a poco più di un mese dall'avvio del servizio di polizia locale della Valle Sabbia, con otto Comuni aggregati, il primo bilancio è già possibile

28/10/2014 07:08:00

Sette vigili per otto Comuni Il Consorzio di Polizia Locale della Valle Sabbia perde Vobarno, chiude e si trasforma. Senza Vobarno, nasce un nuovo Corpo con Fabio Vallini al comando

28/10/2014 13:07:00

A proposito di Consorzio Caro Direttore, in qualità di già presidente e ,attualmente, commissario liquidatore del Consorzio di polizia locale della Valle Sabbia, mi corre l’obbligo di esprimere alcune considerazioni che, se Tu riterrai, potranno essere pubblicate su VSN



Altre da Prevalle
05/07/2020

Sottopasso allagato: «Ogni volta rivivo il mio dramma»

È la testimonianza di Maria Luisa Massardi, la madre della giovane Sara Comaglio, che perse la vita proprio a causa del tunnel allagato. Novità sul fronte giudiziario

02/07/2020

Sottopasso allagato, un evento che si ripete

La bomba d'acqua che ieri mattina ha sferzato con violenza Garda, Valtenesi e Valle Sabbia ha nuovamente provocato l'allagamento del sottopasso di Prevalle sulla 45bis, un problema che si pensava ormai risolto

01/07/2020

«Incontriamoci», AIB incontra i sindaci delle zone

Tra maggio e giugno gli appuntamenti hanno coinvolto le zone della Valle Sabbia e del Lago di Garda – l'ultimo a Prevalle - con l'intento di progettare un futuro di crescita del territorio

01/07/2020

Smottamenti e allagamenti

Problemi alla viabilità come conseguenza del violento temporale che si è abbattuto nella tarda mattinata di oggi. Ripercussioni sulla 45 bis e sulla provinciale a Roè Volciano

01/07/2020

Prevalle, riaperto il bar del circolo Acli

Sanificato e riorganizzato secondo le linee guida anti-covid19, il bar del Centro sociale di Prevalle riapre i suoi spazi alla popolazione, all'insegna di un responsabile ritorno alla normalità dopo l'emergenza

25/06/2020

Il giudice Albertano riapre le degustazioni con l'autore

L'ultimo giallo della saga di Enrico Giustacchini sarà protagonista dell'appuntamento cultural-gastronomico di questo venerdì, 26 giugno, a Prevalle. La rassegna riprende nel rispetto delle norme anti Covid

20/06/2020

Quattro incidenti in poco più di un'ora

Tre a Gavardo e uno a Prevalle, tutti lungo la tangenziale 45bis, gli incidenti che si sono verificati oggi pomeriggio in un breve lasso di tempo

20/06/2020

Prevalle, aperte le iscrizioni ai Centri estivi

Il Comune e la Parrocchia di Prevalle uniscono le forze per offrire a bambini e ragazzi alcuni spazi estivi dedicati, nonostante le difficoltà legate all'emergenza sanitaria, e dare una mano alle famiglie

20/06/2020

Nuovo medico a Prevalle e Muscoline

Dal 1 luglio il dottor Ruggero Grazioli eserciterà come medico di base in ambito pluricomunale. Qualche informazione per chi volesse effettuare il cambio del medico

18/06/2020

Paura sulla 45Bis

C’è voluta davvero tanta fortuna perché l’ennesimo incidente lungo la tangenziale del lago non si trasformasse in tragedia