Skin ADV
Mercoledì 19 Settembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


L'abbazia di Mariengen

L'abbazia di Mariengen

di Pier Angiola Belli

[Arte]


17.09.2018 Sabbio Chiese Villanuova s/C

17.09.2018 Serle

18.09.2018 Vobarno Valsabbia

17.09.2018 Vobarno Garda

17.09.2018 Idro Vobarno Valsabbia

17.09.2018

18.09.2018 Villanuova s/C

17.09.2018 Vestone Valsabbia

18.09.2018 Gavardo Prevalle

17.09.2018 Valsabbia



29 Marzo 2017, 09.45
Provincia
Glocal

Gestione del servizio idrico, verso un referendum provinciale

di Valerio Corradi
Il 22 marzo il Comitato “Acqua Bene Comune” di Brescia ha avviato l’iter del referendum provinciale sulla gestione del servizio idrico. Perché un altro referendum dopo il 2011? Quali le ragioni dell’iniziativa? Cosa faranno i singoli comuni?

I problemi della carenza, dell’inquinamento e quindi della gestione delle risorse idriche sono, secondo l’ONU,  tra le sfide cruciali che l’intera umanità sarà chiamata ad affrontare nei prossimi decenni.

Manifestazioni della questione idrica ed echi dei dibattiti sul gestione della risorsa sono arrivati anche nel territorio valsabbino. Prima di tutto, pur essendo particolarmente ricca di risorse idriche, nel volgere di pochi anni, anche la Valle Sabbia ha sperimentato in maniera crescente gli effetti del problema della carenza d’acqua, anche in mesi diversi da quelli estivi. Anche in questa area ha iniziato così a svilupparsi una preoccupata attenzione verso il tema, non più inquadrabile solo nella rassicurante cornice di fenomeno “straordinario”.

Del resto a fronte di una crescente scarsità in partenza, si stima, a livello generale, che la domanda di acqua sia triplicata dal 1950 a oggi e si prevede che raddoppi entro il 2050. Da alcuni anni le questioni che ruotano intorno al tema “acqua” si sono moltiplicate e stanno guadagnando, a più livelli, un’attenzione crescente in ambito scientifico e nei dibattiti pubblici.

In alcuni settori sociali si è andata sviluppando una nuova sensibilità verso questa risorsa e appare sempre più difficile dirsi indifferenti nei confronti del destino dell’acqua e delle modalità della sua gestione, presente e futura. Ormai da più di due decenni, a partire dalle critiche rivolte alla riorganizzazione del servizio idrico prevista dalla legge “Galli” n. 36/94, l’acqua è stata messa al centro del dibattito pubblico nel quale si confrontano i sostenitori di tesi anche molto diversi. Il dibattito è sfociato in iniziative referendarie e in proposte legislative molto discusse.

L’ultimo referendum su scala nazionale, in ordine di tempo, si è tenuto nel 2011 con una larghissima vittoria del fronte contrario alla privatizzazione della gestione delle risorse idriche che totalizzò oltre il 95% dei consensi. Malgrado il chiaro orientamento dei votanti e una generale diffidenza verso gestioni private o privatistiche dell’acqua, poco è cambiato negli ultimi anni e la questione, di recente, si è riaperta.

Il 22 marzo scorso, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, il Comitato “Acqua Bene Comune - Coordinamento provinciale dei movimenti per l’acqua pubblica” di Brescia ha depositato presso la sede della Provincia di Brescia l’atto di costituzione del Comitato promotore del referendum provinciale sulla gestione pubblica e partecipata del servizio idrico integrato.

Obiettivo dell’iniziativa è arrivare a chiedere un parere diretto alla popolazione bresciana in merito alle recenti scelte sulla gestione del servizio idrico. La scelta contestata è quella di affidare ad un’unica società “Acque Bresciane Srl” la gestione trentennale delle reti idriche bresciane prevedendo, dopo il 2018, l’ingresso nel capitale societario di soci privati tramite una gara di livello Europeo.

Tra gli iter normativi possibili, il Comitato ha scelto quello che prevede di sottoporre a tutte le amministrazioni comunali bresciane un quesito referendario, ora in fase di elaborazione. Per rendere possibile una consultazione referendaria che coinvolga tutti i cittadini, è infatti necessario che deliberino a favore del referendum almeno 25 municipi della provincia che devono rappresentare almeno il 3% degli aventi diritto al voto.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID71621 - 30/03/2017 21:39:17 (AQUAALMA) Mariano Mazzacani
La questione è abbastanza spinosa anche per la Valle Sabbia visto che è già stata protagonista più privatizzazione forzata, quando Valgas fu acquisita da A2A. IL referendum offre un'opportunità ai sindaci della Valle che tra l'altro, anche per quanto riguarda il ciclo dei rifiuti hanno deciso di intraprendere una via diversa, la via dell'IN-HOUSE. La battaglia dell'acqua è tutta politica e gli amministratori che difendono la Res Publica non dovrebbero mai alzare bandiera bianca davanti agli interessi pòrivati delle grandi multinazionali.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
25/03/2018 09:20:00
Referendum acqua pubblica entro fine anno l presidente della Provincia Mottinelli ha risposto così al comitato che l'aveva diffidato. La consultazione sarà effettuata forse col voto elettronico

23/07/2018 09:52:00
Nasce in Valle Sabbia il Comitato Referendario Acqua Pubblica In vista del referendum consultivo provinciale del 28 ottobre si è costituito un comitato per difendere “l’oro blu”

05/01/2018 09:45:00
Il comitato chiede di fissare la consultazione A seguito del pronunciamento della Commissione di garanzia del 1 dicembre, che ha validato l’iniziativa referendaria sulla gestione dell’acqua pubblica, il Comitato promotore sollecita che venga fissata la data del referendum consultivo

01/10/2017 08:51:00
Obiettivo: referendum provinciale «Escludere il profitto dalla gestione dell’acqua» con un referendum provinciale. E’ l’obiettivo per cui si sta muovendo il Comitato Referendario Acqua Pubblica. Con ottime prospettive di poter votare la prossima primavera


06/01/2017 10:13:00
Aqua Alma Onlus, salvaguardare l'acqua «generatrice di vita» Nata come comitato contro la privatizzazione della gestione delle risorse idriche del comune di Prevalle, Aqua Alma è diventata da alcuni anni un’associazione onlus per la difesa dell’acqua come bene comune e risorsa indispensabile per la vita umana



Altre da Provincia
15/09/2018

Tre Valli in coro a Barghe

La rassegna corale che riunisce idealmente Valtrompia, Valsabbia e Valcamonica conclude il suo primo ciclo questa sera – sabato 15 settembre – presso la Parrocchiale di Barghe 

15/09/2018

A Preseglie la prima campanella

Il centro valsabbino ha ospitato l'inaugurazione dell'anno scolastico provinciale


12/09/2018

Competenze e profili 4.0 nella nuova indagine retributiva

La ricerca, curata dall’Ufficio Studi e Ricerche di Aib, sarà presentata domani – giovedì 13 settembre – nella sala Beretta di Aib a Brescia

11/09/2018

Export bresciano, 4,5 miliardi tra aprile e giugno

È quanto emerge dai dati Istat al secondo trimestre 2018 elaborati dall’Ufficio Studi e Ricerche AIB e dal Servizio Studi della Camera di Commercio 

10/09/2018

Speciale corsi 2018

Vallesabbianews propone alle associazioni sportive e culturali del territorio uno spazio dedicato alla pubblicizzazione dei nuovi corsi. Ecco come


10/09/2018

Un canto d'amore alla Terra

Arianna Scommegna torna ad Acque e Terre Festival con il reading “Un albero di trenta piani”. L’appuntamento è per domani, 11 settembre, a Nuvolento

06/09/2018

Valsabbia, semestrale ok

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina ha approvato la situazione patrimoniale ed economica semestrale al 30 giugno 2018, che mostra tutti i principali risultati economici in miglioramento

05/09/2018

Edizione numero otto

Assistenza sociale e socio-sanitaria, tutela e valorizzazione del patrimonio artistico storico e ambientale, azioni culturali ed istruzione. Il 13 settembre in Comunità montana per saperne di più

04/09/2018

Al Ducos una passeggiata «vittoriana»

Questo venerdì, 7 settembre, in città una passeggiata notturna a lume di candela dedicata a spiritismo, medium e morte nell’età vittoriana


04/09/2018

«Terra Matta»

Le Memorie di Terra di Acque e Terre Festival vedono in scena a Nuvolera Stefano Panzeri, nella terza parte della trilogia di Vincenzo Rabito

Eventi

<<Settembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia