Skin ADV
Venerdì 24 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


MAGAZINE


LANDSCAPE




23.11.2017 Barghe Valsabbia

22.11.2017 Bione

24.11.2017 Villanuova s/C

22.11.2017 Idro Villanuova s/C Valsabbia

23.11.2017 Vobarno Valsabbia

23.11.2017 Giudicarie

22.11.2017 Bione

22.11.2017 Sabbio Chiese

22.11.2017 Valsabbia

23.11.2017 Giudicarie






03 Maggio 2017, 08.08

Genitori & Figli

Prevenire il Cyberbullismo

di Giuseppe Maiolo
Sul cyberbullismo è noto l’impegno del Parlamento italiano che, almeno al Senato, ha approvato un disegno di legge per la tutela dei minori vittime di aggressioni e offese sul web. Tuttavia...

Tuttavia quello che serve è una crescita culturale che aiuti un po’ tutti a vedere come assolutamente nuovo il fenomeno del bullismo virtuale, per nulla o poco assimilabile alle azioni bulle e di prepotenza solitamente fisica, di un tempo.

Non cogliere la differenza tra bullismo e cyberbullismo, significa sottovalutare l’elevata pericolosità della nuova forma di violenza che non solo è alla base di comportamenti di stalking in età adulta, ma rischia incrementa il senso di isolamento delle vittime e la mancanza di richiesta di aiuto da parte dei bambini e degli adolescenti offesi, minacciati, derisi in rete.

Non è per nulla casuale il fatto che i minori che incontro nelle scuole ripetano spesso che si devono arrangiare da soli quando sono oggetto di prevaricazioni.
Lo dicono sia per vergogna e paura che per la convinzione di non poter contare sugli altri e sugli adulti.
 
La scuola che ha il mandato di formare, oggi ha anche quello di attrezzare scolari e studenti all’uso corretto delle tecnologie informatiche e dovrebbe esercitare il compito di educare alle norme di comportamento nella vita reale e in quella virtuale.

Sarebbe pertanto necessario non solo informare ma con urgenza realizzare progetti di educazione alle emozioni e alla sessualità e strategie educative utili a prevenire il sexting, il vamping o il flaming che insieme ad altri comportamenti on line sono espressioni preoccupanti e gravi del cyberbullismo.
 
Va pensata dunque un’azione preventiva precoce, che parta già dai primi anni della scuola primaria se, come prevede la legge, si vuole contenere la cyber aggressività degli over 14.
Servono azioni educative specifiche e mirate per scoraggiare le varie forme del cyberbulling e quei comportamenti scorretti che vanno dal furto dell’identità all’utilizzo del materiale video-fotografico.

Oltre a questo serve attrezzare i bambini a sviluppare empatia e solidarietà, sostenere il mutuo aiuto tra gli allievi e poi coinvolgere nei processi formativi e di comprensione del fenomeno sia docenti che genitori.
 
Di grande portata è la competenza degli educatori della scuola che devono conoscere in modo approfondito gli aspetti più gravi dei comportamenti lesivi in rete e le conseguenze delle molestie e delle offese, delle calunnie e delle intimidazioni.
Contemporaneamente gli insegnanti dovrebbero essere attrezzati a riconoscere precocemente i segni indicatori del cyberbullismo e resi capaci di accogliere tempestivamente il disagio sia dei bullizzati che dei bulli, sostenere psicologicamente la vittima e non solo intervenire per arginare il fenomeno con le norme.

Perché disattenzione e trascuratezza da parte degli adulti fanno aggiungere violenza alla violenza.           

Giuseppe Maiolo
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/03/2015 08:41:00
Cyberbullismo Alcuni giorni fa la RAI ha trasmesso un video mostrando un episodio di bullismo: una ragazza di 17 anni che con inaudita violenza aggredisce un’altra ragazza di 12 anni

03/02/2017 08:19:00
Cyberbullismo, se lo conosci lo eviti Quello del cyberbullismo è un fenomeno in crescita e preoccupante. Ad Agnosine, mercoledì prossimo, gli esperti ne parleranno coi 200 alunni delle Medie della Conca d'Oro. Poi toccherà ai genitori

09/02/2017 06:39:00
Cyberbullismo, confronto costruttivo Ha avuto luogo ad Agnosine un incontro fra duecento alunni delle Medie della Conca d'Oro e gli esperti della Procura, sui rischi da internet. Nel mirino cyberbullismo, pedofilia, prostituzione minorile. Prossimamente coi genitori

04/06/2015 06:47:00
Intervista a Teresa Manes Il tema della conferenza di stasera per il ciclo di "GENITORI IN FORMAzione" è quello del bullismo e del cyberbullismo.  A parlarne alle  20,45 presso la Biblioteca comunale di Vobarno, ci sarà Teresa  Manes, madre di Andrea

08/11/2017 09:18:00
Inganna il maiale: un nuovo bullismo in rete Si tratta di un "gioco" che non adrebbe per nulla chiamato tale e che arriva a provocare devastazione psicologica nelle vittime




Altre da RagazziNews
23/11/2017

Normali che si sentono fortunati

Solo grazie all'incontro con la diversità è possibile crescere in consapevolezza. Lo sanno bene i ragazzi dell'Itis Perlasca di Vobarno, per come hanno trascorso la loro giornata di autogestione programmata


20/11/2017

«Donare è partecipare»

Premiati i giovani studenti della classe 3G della Scuola Secondaria di 1° grado di Agnosine che hanno partecipato al progetto “VOGLIO FARLO ANCH’IO”

11/11/2017

«Un giorno al consultorio»

Il Sistema Bibliotecario del Nord Est Bresciano, in collaborazione con Nati per Leggere Lombardia e Cooperativa Area, propone 4 incontri nei consultori locali per incoraggiare la lettura quotidiana ai bambini. Si comincia martedì 14 novembre a Manerba del Garda

09/11/2017

Un venerdì tra arte e robotica

Sono in programma per domani, 10 novembre, a Roè Volciano un laboratorio artistico per bambini e una conferenza su robotica e intelligenza artificiale. In serata verranno inoltre consegnate le borse di studio

08/11/2017

In biblioteca arriva il «tempo famiglia»

Quattro sabati mattina di laboratori dedicati ai bambini e alle loro famiglie, pensati per esplorare alcuni temi della crescita emotiva e affettiva dei propri figli attraverso il gioco e la creatività

01/11/2017

Progetto 3D per i ragazzi di Vobarno

“Per quanto assurda e complessa ci sembri, la vita è perfetta…” (1)

31/10/2017

Progetto orientamento nelle scuole valsabbine

Ha preso il via nelle scorse settimane l’iniziativa di orientamento che ormai da alcuni anni la Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella propone con due formule diverse agli istituti comprensivi e alle scuole superiori della Vallesabbia

31/10/2017

La rampa della discordia

Da tre anni a Gavardo esiste una gigantesca rampa per l'allenamento sugli skateboard, ma farebbe troppo rumore, anche se nessuno l'ha mai misurato. E col "cambio" del sindaco sono in arrivo nuove limitazioni
(13)

30/10/2017

Cfp Scar in passerella

Domenica 29 ottobre 2017, in occasione dell’iniziativa “La Settimana della Scuola” organizzata dall’assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Brescia, gli allievi del CFP SCAR Cooperativa San Giuseppe di Roè Volciano sono saliti in passerella (1)

27/10/2017

In grotta nella bergamasca

Purtroppo è giunta anche l’ultima uscita in programma per questo 2017: l’attesa escursione speleo. 22 ottobre, destinazione Sant’Omobono Terme in val Imagna nelle Prealpi Orobie. 50 ragazzi, due diverse grotte: Europa per il gruppo Base e la Val d’Adda per l’Avanzato

Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia