Skin ADV
Giovedì 21 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


MAGAZINE


LANDSCAPE


Giretto in piazza

Giretto in piazza

by simoguzz

[Varie]


20.02.2019 Vobarno Provaglio VS Barghe

19.02.2019 Gavardo

19.02.2019 Idro

19.02.2019 Bagolino

19.02.2019 Sabbio Chiese

19.02.2019 Bagolino

19.02.2019 Gavardo Valsabbia Garda

20.02.2019 Bagolino

20.02.2019 Serle

19.02.2019 Vobarno






02 Aprile 2017, 09.03

Genitori & Figli

Nessuno educa nessuno

di Giuseppe Maiolo
ntinuano ad accadere fatti gravi come quelli di Genova dove nei giorni scorsi  è stata scoperta una vera e propria catena di attività che i minori fanno on line come quella di inviare foto e video hard ad amici e conoscenti tra cui anche adulti
 
Il problema oggi è educare ed educarci.
Se colpisce che il fenomeno del sexting stia rapidamente diffondendosi tra gli adolescenti e i preadolescenti, allarma di più, a mio avviso, il fatto che i teenager generalmente lo considerino un gioco e un divertimento.

Chiedendo infatti ai ragazzi che incontro nelle scuole cosa si può provare se qualcuno fa girare foto e video intime di un compagno o una compagna, la maggior parte ritiene che potrebbe dar fastidio ma che è solo un gioco divertente. Nulla di più.

È dunque la percezione del gesto e della sua gravità che manca.
Non solo non si sa che è un reato, ma soprattutto che non produce sofferenza e dolore tra coloro che sono le vittime designate.
Se i ragazzi la pensano così, gli adulti sono ancora più inconsapevoli della valenza del bullismo virtuale.
Ne sottovalutano la portata, lo considerano un fenomeno che in sostanza è sempre esistito. Ne hanno pure loro una non percezione o, peggio ancora, una percezione minima e sbagliata. 

Perché il cyberbullismo, di cui il sexting è parte integrante, è un fenomeno nuovo, particolare, grave.
Gravissimo. Virale, come si dice ora, perché si diffonde come un virus ovunque.

Non c’era quando gli adulti di oggi, i tardivi digitali, vivevano la loro infanzia.
C’erano le prepotenze dei bulli, le violenze dei compagni “teppisti”, il gruppo dei ragazzacci che ti accerchiavano alla pausa, nel cortile, nei bagni a scuola.

Me li ricordo anch’io: ti facevano star male, soffrivi, a fatica lo dicevi a un amico che aiutava o un adulto che ti dava un consiglio o ti difendeva.
Magari cambiavi classe. Oggi non te ne puoi andare da nessuna parte.
Devi restare nella tua solitudine e nel tuo profondissimo disagio che non puoi dire a nessuno. Gli amici sanno, ridono e tacciono. Gli adulti sanno e sottovalutano pensando “Come mi sono arrangiato io si arrangerà anche lui”. 

Errori gravi di una cultura bloccata e congelata nella nostalgia del passato,
di una adultità responsabile mancante, di una comunità educante assente e distratta.

L’educazione in questo momento è la sfida più grande da affrontare perché ci richiede necessariamente di coniugarla con le nuove tecnologie e i nuovi mezzi di comunicazione.
Vuol dire che come adulti dobbiamo essere sempre più competenti e allo stesso tempo capaci di affiancare e governare il processo di crescita delle nuove generazioni, senza lasciarli in balia di se stessi. 

Per prima cosa allora bisogna fare lo sforzo di capire e conoscere i nuovi comportamenti e le nuove forme di comunicazione che stanno modificando le relazioni e il modo di ragionare nostro e dei nostri figli. Ma anche di noi stessi.
Nei fatti di Genova è allarmante la notizia che tra i soggetti coinvolti nella diffusione di foto e video di carattere sessuale ci fossero anche degli adulti che hanno a loro volta fatto girare questo materiale.

L’allarme è questo: mancano educatori attrezzati e capaci di percepire la realtà delle cose che stanno accadendo.
 
Giuseppe Maiolo
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/03/2017 17:05:00
Il «gioco» del sexting Cyberbullsmo, e sexting, continuano ad essere fenomeni emergenti e gravi di questo nostro tempo tecnologico

10/07/2016 08:53:00
Sexting C’è una parola che descrive un nuovo comportamento dei nativi digitali il cui significato però è ancora poco conosciuto: sexting.

03/02/2017 08:19:00
Cyberbullismo, se lo conosci lo eviti Quello del cyberbullismo è un fenomeno in crescita e preoccupante. Ad Agnosine, mercoledì prossimo, gli esperti ne parleranno coi 200 alunni delle Medie della Conca d'Oro. Poi toccherà ai genitori

09/02/2017 06:39:00
Cyberbullismo, confronto costruttivo Ha avuto luogo ad Agnosine un incontro fra duecento alunni delle Medie della Conca d'Oro e gli esperti della Procura, sui rischi da internet. Nel mirino cyberbullismo, pedofilia, prostituzione minorile. Prossimamente coi genitori

07/02/2018 10:20:00
I giovani contro il cyberbullismo Sono coinvolti anche i ragazzi bresciani nella campagna contro il cyberbullismo promossa dal Moige con la Polizia di Stato, il sostegno di Enel Cuore Onlus e Trend Micro e il patrocinio dei Ministeri dell’Istruzione e del Lavoro e dell’Anci



Altre da RagazziNews
15/02/2019

La rivoluzione digitale passa dai Chromebook

L’Istituto comprensivo “G. Bertolotti” di Gavardo è il primo della provincia a puntare tutto sulle nuove tecnologie. Ieri la consegna dei 31 computer portatili di nuova generazione agli studenti 

13/02/2019

Discorsi diretti, la rabbia

Questa sera al teatro Pio XI di Gavardo il primo incontro della rassegna dedicata a genitori e figli sul tema delle emozioni

13/02/2019

Vent'anni di Nati per Leggere

Torna presso la biblioteca di Gavardo l’iniziativa di letture per bambini in età prescolare accompagnati dai genitori. Questo mercoledì pomeriggio il primo di tre appuntamenti

11/02/2019

Quando il bullismo diventa normale

Ci sono storie che si raccontano e altre, spesso quelle che parlano di prevaricazioni e violenze, che vengono tenute nascoste sotto il velo perverso dell’omertà. VIDEO


09/02/2019

Premiato il video degli studenti del Fermi di Salò

Gli alunni della quinta Classico del liceo salodiano fra i vincitori del concorso scolastico di Regione Lombardia dedicato alla tragedia delle foibe e all’esodo giuliano-dalmata-istriano (1)

09/02/2019

«Discorsi Diretti», emozioni al centro

Dopo il successo dello scorso anno, torna a Gavardo per il secondo anno il percorso formativo per genitori e figli promosso dall’Age e dagli enti del territorio

07/02/2019

Cinema in biblioteca

A febbraio l’auditorium della biblioteca di Odolo si trasforma in una sala cinematografica con tre belle proiezioni ad ingresso gratuito 

06/02/2019

I giochi matematici passano dal Perlasca

L’istituto superiore di Idro è tra le sedi che ospiteranno le semifinali dei Campionati Internazionali dei Giochi Matematici gestiti dall’ateneo Bocconi di Milano  

06/02/2019

Fablab for kids

Il Fablab Valle Sabbia di Villanuova sul Clisi propone per questo sabato 9 febbraio il primo corso creativo rivolto ai bambini
• VIDEO


27/01/2019

A febbraio un nuovo corso sull'affido

Partirà il mese prossimo il secondo corso di formazione in tema di affido e accoglienza familiare. Un’occasione preziosa per conoscere più da vicino una realtà delicata ma anche molto affascinante 

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia