Skin ADV
Mercoledì 21 Febbraio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

Valerio Corradi, sociologo territorialista, nell'ambito di progetti europei, nazionali e locali si occupa di modelli di sviluppo locale; innovazione organizzativa e formazione al lavoro; buone pratiche di qualità della vita e bilanci di sostenibilità sociale.  

Tra le sue pubblicazioni:
Per uno sviluppo locale sostenibile (Milano, 2009);
Le incerte vie della sostenibilità (Milano 2011);
Nuove società urbane (Milano, 2013);
Solo chi sogna può volare (Mantova, 2016)
Il blog si propone di riflettere su alcuni temi emergenti che rendono evidente l’intreccio tra spazio dei flussi e spazio dei luoghi ovvero tra globalismo e localismo.
In un quadro segnato da crescenti squilibri sociali, effetti ecologici negativi, crisi di sviluppo, ma anche da nuove opportunità di “crescita” e da forme sociali emergenti diventa fondamentale saper coniugare l’azione locale con un modo di pensare globale.

MAGAZINE


LANDSCAPE






19 Febbraio 2017, 10.48

Blog - Glocal

Giovani e crisi d'esperienza

di Valerio Corradi
“I Care” scriveva sulla lavagna della sua canonica Don Milani. Egli voleva che i suoi allievi sviluppassero un interesse profondo per le questioni della vita e per tutti i problemi circostanti. E oggi?

Il desiderio di capire, di apprendere e di vivere il mondo doveva essere continuamente alimentato in modo che l’indifferenza, la passività e lo sconforto nei verso le vicende del mondo non trovassero posto nel cuore dei giovani.
E allora cosa dire di un quadro sociale odierno che vede aumentare il disagio giovanile e anno dopo anno? Cosa dire della sfiducia nei confronti della educabilità dei ragazzi?

Sembra che oggi si viva in una società della stanchezza dove tutto si è già visto e sentito e dove si è persa la capacità di stupirsi, mentre è molto diffusa la tendenza a indignarsi e stigmatizzare gli aspetti negativi del mondo.

Vittime di questo clima culturale sono i giovani che stanno entrando nella vita per i quali costruire un’esistenza ricca di interessi e di progetti è sempre più complicato.
Per molti di loro è più comodo fuggire nel virtuale, rimanere agganciati il più possibile alla propria famiglia d’origine, non mettersi alla prova o in discussione e attendere che la strada sia dettata dal caso piuttosto che dalla propria intenzionalità. 

Possiamo azzardare che alla base di tutto vi sia una paradossale mancanza di “esperienza” che non ha precedenti nella storia.
Da una parte, troviamo giovani che sanno utilizzare in età precoce le tecnologie digitali, che conoscono a memoria i testi in inglese delle ultime canzoni di successo, che hanno viaggiato molto più delle generazioni che li hanno preceduti, che hanno accesso a possibilità di scelta e di consumo mai viste prima ma che, dall’altra parte, non sanno riconoscere i tratti di una vita significativa semplicemente perché non hanno vissuto. 

I giovani di oggi vivono in un eccesso di immaginazione e di stimoli a fronte di una povertà di esperienze, vivono il contatto con l’altro come comunicazione e non come legame.

Se questo è il quadro si devono aiutare i giovani a tornare a fare esperienza del reale.
Ripartire dal “fare” in ambito familiare e scolastico e non solo può essere oggi una grande opportunità per tornare ad agganciare e ad educare i giovani.
Si avverte la necessità che i giovani tornino a misurarsi con situazioni concrete che possono presentare criticità, ostacoli e rischi e che consentano loro di fare esperienza di ciò che ha valore.

Solo in questo modo possono diventare consapevoli della propria efficacia e della propria capacità di diventare attori di cambiamento nel mondo.
Fare esperienza significa misurarsi con una situazione sulla quale si può incidere ma anche che lascia il proprio segno.
Forse è su questa base può tornare di attualità il motto “I Care” valorizzando la capacità di costruire interessi, passioni e progetti derivanti da esperienze reali.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
07/01/2018 10:00:00
Valore assoluto Chi era don Lorenzo Milani? Perché, a cinquant’anni dalla morte, ci si continua ad interrogare sulla sua vita, sulla sua opera educativa?

22/12/2017 08:00:00
Mangiare insetti Uno dei segnali più evidenti della globalizzazione che segna il nostro tempo è la diffusione di abitudini alimentari proprie di culture “altre” che vengono riscoperte in aree diverse del pianeta

11/06/2017 11:10:00
Onnivoro, vegetariano o vegano? “Nulla darà la possibilità di sopravvivenza sulla Terra quanto l’evoluzione verso una dieta vegetariana”, così Albert Einstein. Oggi, a che punto siamo? Qual è il significato degli stili alimentari emergenti?

25/09/2006 00:00:00
'voleva che salissi con lui sull'auto'' Sta destando non poca apprensione a Vobarno il racconto di un ragazzino di dieci anni che ha riferito di essere stato avvicinato da un uomo che voleva a tutti i costi farlo salire sulla sua auto. Della vicenda se ne stanno occupando i carabinieri.

05/06/2017 10:18:00
Il valore dei voti scolastici e delle competenze Si avvicina il momento delle pagelle, ma qual è il valore effettivo dei voti scolastici oggi? In che direzione deve andare la scuola per preparare i giovani alla vita e al lavoro?



Altre da Glocal
18/02/2018

Mense scolastiche e spreco di cibo

Quanto cibo viene sprecato nelle mense scolastiche? E in famiglia? Uno studio ha cercato risposte 

12/02/2018

Ritornare al servizio militare obbligatorio?

Alpini, Bersaglieri e Fanti lanciano un appello alle forze politiche per ritornare al servizio di leva obbligatorio (8)

10/01/2018

Cronache di ordinarie paure... e di speranze

Periodo di Natale, sto visitando un bellissimo borgo in Trentino. Nella affollata via principale un giovane italiano incrocia un coetaneo di colore, ben vestito, forse uno studente, e si lascia sfuggire: "vattene al tuo paese negro"... (5)

22/12/2017

Mangiare insetti

Uno dei segnali più evidenti della globalizzazione che segna il nostro tempo è la diffusione di abitudini alimentari proprie di culture “altre” che vengono riscoperte in aree diverse del pianeta (11)

02/12/2017

La Val Sabbia e la nuova agricoltura di montagna

“Montanaro”, “campagnolo”, “provinciale” sono solo alcune delle espressioni che in un tempo non molto lontano venivano utilizzate dall’uomo urbano per apostrofare e stigmatizzare coloro che provenivano da aree periferiche e rurali o che erano impegnati nel settore primario. Ora invece...

01/11/2017

Buona e cattiva accoglienza

L’articolato progetto Sprar illustrato il 19 ottobre a Serle, promosso dal Comune e da attori della cooperazione sociale, fornisce l’occasione per riflettere su come fare “buona accoglienza” (3)

09/10/2017

Cucire la speranza nel mondo

Si terrà a Brescia il 1° Festival della Missione. Riportiamo le riflessioni su Africa, missioni e migrazioni di sr Rosemary Nyirumbe, nota religiosa ugandese

21/08/2017

Missionari Fidei Donum nel mondo

Dedicare la propria vita all’ideale della missione in una terra lontana. E’ una scelta ancora attuale che riguarda sacerdoti della diocesi di Brescia; alcuni di loro sono anche valsabbini

08/08/2017

Giovani e religiosità: il monoteismo del sé

Qual è il rapporto tra giovani e tradizione religiosa? Perché si allontanano o avvicinano ai riti comunitari? Una ricerca sui giovani gardesani ha fornito alcune risposte

11/07/2017

Camminare con gli altri nella natura

Tra Garda e Valle Sabbia sono molti i gruppi che nei mesi estivi organizzano camminate collettive in zone rurali o montane per stare insieme nella natura. Vediamone alcuni

Eventi

<<Febbraio 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia