Skin ADV
Lunedì 23 Gennaio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]



 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE


Castello di Tenno

Castello di Tenno

di Eliana Lombardi



21.01.2017 Bione Roè Volciano

21.01.2017 Sabbio Chiese Prevalle

21.01.2017 Odolo Valtrompia

21.01.2017 Muscoline

22.01.2017 Vobarno

22.01.2017 Gavardo

22.01.2017 Muscoline

22.01.2017 Bione

21.01.2017 Prevalle Salò Valsabbia Garda

21.01.2017 Bagolino



24 Ottobre 2016, 11.44

Genitori & Figli

Smartphone sotto controllo

di Giuseppe Maiolo
I giovani, ma anche i bambini usano ormai costantemente le nuove tecnologie, con estrema facilità e molta più velocità degli adulti. Non è un male di per sè, ma attenti alle dipendenze

Non è una novità. Lo smartphone, per esempio, non è più status-symbol, ma un oggetto di uso comune che i piccoli fin dalla  scuola primaria maneggiano con naturalezza.
E questo perché i nativi digitali nascono, crescono e si muovono nel mondo tecnologico. Rapidamente, pur non sapendo nulla di come funziona un cellulare o un tablet, lo sanno usare “d’istinto”.

Allora non è strano vedere un un telefonino in mano ad un bambino anche piccolo.
Anzi, contrariamente a quanto si può pensare, molti sono i genitori che lo danno precocemente perché ritenuto utile. Dicono “non si sa mai può servirti per chiamarci se hai bisogno!”

In realtà il cellulare dovrebbe essere fatto usare presto ai bambini non per emergenza, ma perché appartiene alla nostra comunicazione ed è di “vitale” utilità per tutti.
Bisogna però saperlo usare e ci vogliono adulti che insegnino precocemente ai bambini il suo uso coretto. 

Lo smatphone, strumento potentissimo e multimediale, è diventato un’appendice un po’ per tutti e ormai fa parte integrante della nostra esistenza.
In mano ai giovani serve non solo per telefonare, anzi questa è l’ultima cosa che essi fanno con il telefonino, ma per mandare sms, chattare, ascoltare e scaricare musica, fare foto e video da condividere, giocare, vedere filmati.

Tuttavia il cellulare se usato senza controllo, può diventare uno strumento capace di creare dipendenza.
Una subdola dipendenza forse simile ad altre dipendenze più note come quella dalle sostanze o dall’alcol. 

Per scongiurare questo pericolo sempre più frequente è necessario controllare e regolamentare.
Non si tratta di negar l’uso del telefonino o, peggio ancora, usare il divieto come punizione. Non serve questo tipo di azione ai fini educativi anzi può essere controproducente.

Bisogna invece promuovere un utilizzo appropriato del dispositivo.
Magari insegnare come si usa negoziando con i figli, soprattutto gli adolescenti, perché se ne eviti l’abuso. Si potrebbe ad esempio, stipulare un patto sull’uso del telefonino. Una sorta di codice di comportamento condiviso tra minore e genitore. 

Tra le cose da far sottoscrivere dopo e averne spiegato i motivi e avviata un’adeguata negoziazione, vi sono i tempi in cui si chiede di tenere spento il cellulare (a pranzo, alla sera dopo una certa ora ecc.).
In particolare si chiederà il rispetto del divieto ad usarlo in certi posti (scuola, ospedali, treno), e si inviterà a prestare attenzione all’uso corretto della cam, ma soprattutto a non postare sul web foto e video senza il consenso delle persone riprese.

E’ fondamentale che si insista sull’importanza di non offendere o infastidire altre persone, perché il bullismo virtuale è facile e sempre in agguato.
Far accettare piccole regole di comportamento che, peraltro anche gli adulti sono chiamati a condividere e rispettare, aiuta i minori a dare la giusta importanza alla tecnologia e a comprendere il valore delle regole utili anche come protezione e tutela.

Giuseppe Maiolo
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
21/09/2016 06:05:00
iPhone 6s - lo smartphone Apple che fa la storia Negli ultimi anni si è sviluppata una vera e propria passione per gli smartphone: tutti ne hanno almeno uno ed alcuni, in ambito lavorativo o familiare, ne possiedono addirittura due

27/10/2016 15:26:00
Lo smartphone del futuro? E' cinese Cornici assenti, schermo con bordi curvi e nessun foro per l’altoparlante: il “concept phone” dell’azienda orientale è già in vendita a partire da 480 euro. Ma solo in Cina

11/05/2014 16:45:00
Una app per il disturbo bipolare Un'applicazione da smartphone riuscirebbe ad "ascoltare" il disturbo bipolare, rilevando gli sbalzi di umore attraverso l'analisi vocale

09/12/2015 12:08:00
Lo smartphone ci cambia la vita... in meglio o in peggio? Deloitte ha condotto una ricerca sull'utilizzo degli smartphone e purtroppo noi italiani ne usciamo a testa bassa


19/07/2015 08:25:00
La tecnologia più utile? Quella dei sistemi di controllo della frenata Secondo un'indagine UnipolSai 2015, per i bresciani la tecnologia in auto dà più sicurezza




Altre da Salute
19/01/2017

Urgente l'emodinamica a Gavardo

A Milano in udienza alla commissione Sanità gli amministratori valsabbini e gardesani: sul tavolo la rete delle strutture sanitarie ed in particolare il reparto di emodinamica atteso a Gavardo

16/01/2017

Speciale Inverno: i bambini e la febbre

La febbre del bambino è il principale motivo di allarme per i genitori e ricorso a consulenza medica. Vediamo un po' come si manifesta e come bisogna comportarsi, tenendo conto che la febbre può essere un prezioso alleato (1)

13/01/2017

Vaccinazioni contro la meningite

Anche l’Asst del Garda, competente per il territorio della Valle Sabbia, ha attivato un numero dedicato per le prenotazioni per le vaccinazioni contro la malattia da meningococco. Da lunedì prossimo al via la campagna vaccinale (2)

11/01/2017

Valsabbini riferimento per il service nazionale del Lions International

Sarà il dott. Filippo Manelli, del Lions Club Valsabbia, il referente nazionale dell’importante convegno organizzato dai Lions in programma sabato prossimo a Mantova, dedicato al primo soccorso

10/01/2017

Corso per l'utilizzo del defibrillatore

Si terranno a Roè Volciano, Gavardo, Vobarno e a Toscolano Maderno dei corsi di primo soccorso abilitanti all'utilizzo del defibrillatore automatico esterno organizzati dal nucleo volontari Anc

09/01/2017

Dimagrire e star bene, con «MetodoBianchini»

Vuoi perdere peso e sentirti in forma senza sottostare ad un dieta rigida e demotivante? Basta mangiare in modo intelligente e MetodoBianchini te lo insegna  

05/01/2017

La salute dei lavoratori in primo piano

Anche le aziende di Gruppo Fondital hanno aderito al progetto promosso da Regione Lombardia, Aib e Ats Brescia per creare di una rete di aziende bresciane che si impegnino in iniziative di promozione della salute dei propri lavoratori

28/12/2016

Al direttore dell'Ospedale di Gavardo

La famiglia Rizza ci ha chiesto di poter esprimere anche sulle nostre pagine l'apprezzamento riscontrato nei confronti del reparto Cure Palliative del La Memoria di Gavardo diretto dal dott. Borra. Lo facciamo volentieri

24/12/2016

Qualità dell'aria e salute

Torna di attualità, per alcune settimane e fino alla prossima copiosa pioggia, la questione dell’inquinamento dell’aria. Ma l’aria della pianura Padana è da tempo (e per tutto l’anno) una delle più inquinate d’Europa e secondo la IARC (International Agency for Research on Cancer) contiene elementi cancerogeni. Cosa fare?

23/12/2016

Dae di Valle Sabbia

Diciotto defibrillatori per altrettanti Comuni valsabbini. Sono quelli consegnati agli amministratori riuniti in assemblea nella sede di Nozza della Comunità montana, che li ha recentemente acquistati



Eventi

<<Gennaio 2017>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia