Skin ADV
Sabato 21 Aprile 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 

MAGAZINE


LANDSCAPE






05 Dicembre 2017, 15.38

Info - salute

Non fatevi influenzare

di Edoardo Stucchi
I consigli su come affrontare l’arrivo dell’influenza e dei virus suoi “cugini”. Meglio il riposo e i farmaci da automedicazione per alleviare i sintomi. I virus non si combattono con gli antibiotici

Quest’anno i virus influenzali e parainfluenzali costringeranno a letto dai 12 ai 15 milioni di persone. Ecco come ridurre disturbi dei virus: dai vaccini all’automedicazione.
Ma niente antibiotici senza il consiglio del medico.

L’epidemia
Il progressivo abbassarsi delle temperature fa strada ai virus e molti di noi verranno contagiati dai malanni tipici dell’inverno.
Ma come sarà l’influenza che verrà?  “Per la stagione 2017-2018 sono previsti dai 4 ai 5 milioni di casi di influenza oltre agli 8-10 milioni di sindromi provocate da altri virus respiratori".

Un’epidemia, quindi, di media entità. “Avremo un solo nuovo virus in circolazione, l’ H1N1 pdm 09 (A/Michigan/45/2015), una variante similare ai virus dell’anno scorso” afferma il prof. Fabrizio Pregliasco, virologo e ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell’Università degli Studi di Milano e Direttore Sanitario dell’IRCCS Galeazzi di Milano.

Tutto dipenderà dal meteo: l’influenza si presenta con freddi rigidi e lunghi, mentre se permane un inverno mite saranno invece i virus “cugini” dell’influenza, quelli chiamati virus parainfluenzali, a  darci noia.

La vera influenza
Di influenza vera e propria si può parlare soltanto in presenza di tre condizioni contemporanee: febbre elevata (>38°) a insorgenza brusca, sintomi sistemici come dolori muscolari/articolari e sintomi respiratori quali tosse, naso che cola, congestione/secrezione nasale o mal di gola.

“In generale, si tratta di infezioni che si diffondono con grande rapidità: basti pensare - racconta Pregliasco - che un solo starnuto può contenere circa 40.000 micro goccioline che possono viaggiare a oltre 300 km/h.
Da un colpo di tosse scaturiscono 3.000 goccioline relativamente più lente: si muovono a circa 75 km/h”.


Il buon senso aiuta
Come si comportano gl’italiani di fronte all’influenza? Quasi il 15%, non fa nulla per evitare di ammalarsi, il resto cerca di prevenire il contagio coprendosi bene (55,1%), evitando gli sbalzi di temperatura (50,8%) e lavandosi spesso le mani (40,8%).  Insomma siamo armati di buon senso e ce lo conferma l’indagine di Assosalute (Associazione nazionale delle aziende che producono e distribuiscono farmaci di automedicazione) .

Quando ci sia ammala, si ricorre preferibilmente ai farmaci acquistabili senza obbligo di ricetta (57% degli italiani).
Amiamo i vecchi rimedi della nonna - brodo caldo, latte con miele, spremute - cui si affidano quasi il 42% degli intervistati.

Il dato preoccupante è che il 22,5%, dichiara di ricorrere agli antibiotici.
Che in caso d’influenza non sono utili a meno che non sia il medico a prescriverli.

I consigli
Niente eroismi In caso di contagio: “Non bisogna fare gli eroi, il riposo resta una arma fondamentale per aiutare l’organismo a sconfiggere i virus. -  Ricorda  Pregliasco - Ricorrere ai farmaci di automedicazione rimane uno dei pilastri principali nel trattamento delle sindromi influenzali e parainfluenzali.
L’uso dei farmaci senza obbligo di ricetta deve servire ad attenuare i sintomi senza azzerarli.
Se le cose non migliorano dopo 4 – 5 giorni diventa necessario consultare il medico  Mai fare ricorso agli antibiotici che si hanno in casa perché non sono efficaci per curare l’influenza. Deve essere il medico curante a valutarne la prescrizione nelle complicanze batteriche broncopolmonari, quando i sintomi non passano oppure se, dopo un’apparente guarigione, si manifesta un ritorno di febbre con tosse produttiva”.


Il medico di famiglia rimane, comunque, un riferimento importante a cui si rivolge il 50% della popolazione.

La diffidenza nei confronti dei vaccini, registrata nell’ultimo anno, non sembra però riguardare il vaccino antinfluenzale: meno del 5% lo ritiene pericoloso.
Altre sono le motivazioni per cui più di 2 italiani su 3 dichiarano di non aver mai fatto ricorso alla vaccinazione antinfluenzale.

“Se è vero che l’influenza non deve destare preoccupazione nella popolazione sana, essa può avere conseguenze anche gravi per i soggetti a rischio – conclude il Professor Pregliasco - In tal senso, il vaccino costituisce una prevenzione efficace contro le complicanze e per proteggere i soggetti più esposti della propria famiglia ed è, senza dubbio, un salvavita proprio per le categorie più fragili: i bambini molto piccoli, gli anziani, gli immunodepressi e coloro che sono affetti da patologie croniche sia di natura respiratoria che cardiaca”.

Edoardo Stucchi

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
16/01/2017 15:50:00
Speciale Inverno: i bambini e la febbre La febbre del bambino è il principale motivo di allarme per i genitori e ricorso a consulenza medica. Vediamo un po' come si manifesta e come bisogna comportarsi, tenendo conto che la febbre può essere un prezioso alleato

10/11/2016 07:10:00
Prevenire, è adesso il momento Primi freddi e tutti i problemi di salute tornano a farsi sentire? Ormai la stagione fredda è alle porte e come ogni anno si presentano i soliti disturbi quali mal di gola e influenza, tosse, febbre e dolori reumatici. E' ora di farsi fare un check-up

23/10/2009 07:00:00
In corso la vaccinazione antinfluenzale È in corso in questi giorni presso i medici di medicina generale la campagna di vaccinazione gratuita contro l’influenza stagionale, riservata però solo agli ultra 65enni

25/10/2012 08:29:00
Al via le vaccinazioni Prenderà il via il prossimo 5 novembre, con alcune importanti novità, la campagna vaccinale per l'influenza stagionale promossa dall'Asl di Brescia

04/11/2014 08:00:00
Vaccinazioni antinfluenzali Ha preso il via anche in Val Sabbia la campagna vaccinale per l'influenza stagionale promossa dall'Asl di Brescia. Quest’anno di nuovo coinvolti i medici di famiglia



Altre da Info
14/04/2018

Dati personali e privacy, cosa cambia?

A partire dal 25 maggio 2018 troverà piena applicazione il Nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy: UE 2016/679. Quali sono le principali novità?  Con Ellegi Service un corso per saperne di più


13/04/2018

Canali YouTube: la nuova frontiera del marketing digitale

Con l’era digitale non cambia solo il modo di socializzare, ma anche quello di vendere

29/03/2018

Polizza vita: proteggi chi ami con Protex

Con Protex Assicurazioni, che apre un ufficio al civico 19 di via Provinciale a Collio di Vobarno, puoi trovare l'assicurazione più adatta per garantire un futuro sereno ai tuoi cari


28/03/2018

Utilizzi motoseghe e decespugliatori? Formati!

Ellegi Service di Roè Volciano organizza un corso di Formazione per l'utilizzo in sicurezza di motoseghe e decespugliatori.
A prezzo scontato per i lettori di Vallesabbianews


27/03/2018

Colomba senza lattosio, fino ad esaurimento

Se sei intollerante al lattosio, non rinunciare alla Colomba d’alta pasticceria per festeggiare la Pasqua. Con la Pasticceria Bazzoli - Linea Pane si può

19/03/2018

MGL a Sabbio e Montichiari

MGL sta per Marchesi Gian Luigi, l’imprenditore di Sabbio Chiese che da decenni mette a disposizione la sua esperienza a clienti sempre soddisfatti

05/03/2018

Studenti premiati

Dodici le borse di studio assegnate nell’ambito del percorso di Responsabilità Sociale d’Impresa ad altrettanti studenti meritevoli, figli dei collaboratori delle aziende Valsir, Oli e Marvon


24/02/2018

Protex Assicurazioni: protezione a 360°

A Collio di Vobarno Protex Assicurazioni, propone prodotti assicurativi che non tutte le Compagnie sono in grado di offrirvi. E lo fa a prezzi certamente concorrenziali  


22/02/2018

Un riscaldamento «intelligente» che dialoga coi cittadini

A Turano Valvestino e non in una grande città, è in funzione un sistema di regolazione "smart" che riduce i consumi e rende più trasparente la gestione


08/02/2018

In Sardegna, fra natura, storia e tradizioni

La Costa Smeralda, La Maddalena, Caprera, Castelsardo e Alghero, fra le mete sarde proposte dalle associazioni sabbiensi per il ponte del 25 aprile. In collaborazione e con l'organizzazione tecnica di Area Viaggi


Eventi

<<Aprile 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia