Skin ADV
Mercoledì 19 Settembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


In galleria

In galleria

by Aldo

[Varie]


17.09.2018 Sabbio Chiese Villanuova s/C

17.09.2018 Serle

18.09.2018 Vobarno Valsabbia

17.09.2018 Vobarno Garda

17.09.2018 Idro Vobarno Valsabbia

17.09.2018

18.09.2018 Villanuova s/C

18.09.2018 Gavardo Prevalle

17.09.2018 Vestone Valsabbia

17.09.2018 Valsabbia



05 Dicembre 2017, 08.30
Serle
Progetti

«Sativa», insieme per valorizzare l'Altopiano

di Federica Ciampone
Una platea numerosa e molto interessata ha affollato la Sala consiliare del Comune di Serle lo scorso sabato, 2 dicembre, per la giornata di presentazione del progetto “Sativa”

Un pubblico numeroso e attento, come se ne vorrebbero vedere in tutte le occasioni di riflessione e di confronto su temi importanti per il territorio, ha assistito lo scorso sabato alla presentazione del progetto “Sativa”, cofinanziato da Fondazione Cariplo nell’ambito del bando Comunità Resilienti 2016 e realizzato da Fondazione Lombardia per l’Ambiente con il Comune di Serle e la Cooperativa Eliante.
 
Al sindaco di Serle, Paolo Bonvicini, il compito di introdurre il convegno e presentare gli attori della giornata: Gianbattista Tonni (Gal Garda Valsabbia), Fulvio Viesi (Associazione Nazionale Città del Castagno), Chiara Vona e Anna Crimelia (Cooperativa Eliante), Massimiliano Lopedoto (architetto del Comune di Serle) ed Eugenio Fasser (tecnico forestale).
 
Dopo le presentazioni Gianbattista Tonni, referente del progetto, ha illustrato ai presenti obiettivi, iniziative e opportunità di “Sativa”. “Lo scopo del progetto è quello di stimolare la risposta della comunità per far fronte ad alcune criticità che abbiamo riscontrato, avviando così un percorso che porti la comunità locale a riappropriarsi del territorio, valorizzandone la biodiversità e il grande potenziale”. 
 
Partendo dalla sperimentazione di nuove forme di gestione dei castagneti – una coltura di importanza fondamentale per la storia dell’Altopiano di Cariadeghe, ridotta attualmente in stato di degrado e abbandono - il progetto “Sativa” mira a creare nuove opportunità per l’economia locale e la promozione del territorio.
 
Ma quali sono, esattamente, le criticità individuate? “Il ristagno dell’economia locale, l’abbandono progressivo del territorio e il fatto che quest’ultimo non venga più visto come una risorsa per l’uomo: questi fattori hanno provocato l’abbandono delle coltivazioni, in particolare delle selve castanili, la perdita della capacità di utilizzare al meglio le risorse che abbiamo e una drastica riduzione dell’offerta turistica”, ha spiegato Tonni. 
 
Tanti i soggetti coinvolti nel progetto: operatori nel settore agricolo e in quello della ristorazione, studenti e laureati nel settore, le associazioni locali e l’intera comunità, il cui interesse e apporto è indispensabile alla buona riuscita del progetto. Sono già online, come ha ricordato l’architetto Lopedoto, i primi 3 bandi di selezione (www.serle.info/bandi) rivolti ad aziende agricole interessate a prendere in gestione alcune aree, ad imprenditori agricoli interessati alla formazione per diventare operatori specializzati nel settore castanicolo e ad un’azienda agricola interessata a realizzare un vivaio di castagni e marroni.
 
Il secondo intervento è stato quello di Fulvio Viesi (Associazione Nazionale Città del Castagno), che ha raccontato ai presenti – tra cui diversi rappresentanti delle associazioni del territorio - una delle più riuscite esperienze nazionali di recupero e promozione dei castagneti: il castagneto sperimentale “Mindi” di Cavedine. “Se un progetto di questo tipo viene realizzato con cura, avrà una funzione brillante per la didattica e una grande attrattiva per il Comune”, ha detto Viesi. “Abbiamo visto piante ben innestate nel 2006 dare i loro frutti nel 2009. L’obiettivo, oltre che la riqualificazione dell’area, dev’essere quello di creare consumatori attenti, non necessariamente castanicoltori: il consumatore deve imparare a distinguere ciò che vale da ciò che costa, prediligendo i prodotti naturali e a chilometro 0”.
 
La seconda parte del convegno è stata dedicata alla presentazione delle modalità di partecipazione rivolte ad aziende agricole e privati alla gestione agro - forestale delle aree interessate dal progetto. 
 
Chi desiderasse ulteriori informazioni sul progetto può scrivere ad altopianocariadeghe@gmail.com (Gianbattista Tonni, referente), s.vitulano@pteryx.it (Severino Vitulano) o valentina.bergero@flanet.org (Valentina Bergero) per visite guidate e attività per le scuole e vona@eliante.it (Chiara Vona) per info e adesioni. 
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
29/11/2017 13:15:00
Progetto «Sativa», sabato la presentazione È tutto pronto, a Serle, per il primo tavolo di lavoro dedicato a una riflessione sul futuro dei castagneti, ma non solo. L’appuntamento è per questo sabato, 2 dicembre, presso la Sala consiliare del Municipio

21/10/2017 08:00:00
Castagneti da conoscere e valorizzare Per far conoscere e valorizzare i boschi di castagne e marroni di Cariadeghe è stato avviato a Serle il progetto Sativa. A causa del previsto maltempo di domenica la castagnata è stata rimandata


12/04/2016 14:11:00
Progetto di recupero dei castagneti È in programma questo mercoledì sera a Serle un incontro rivolto alla popolazione per illustrare un progetto di recupero delle selve castanili di cui è ricco l’altopiano di Cariadeghe

25/04/2018 07:30:00
Corso di abilitazione per preposti Nell’ambito dell’azione 3 del progetto di valorizzazione ambientale Sativa 2.0. il Comune di Serle organizza per lunedì 30 aprile un corso per l’abilitazione di preposti nelle operazioni di tree climbing

15/05/2018 11:00:00
Quattro passi in Cariadeghe C’è tempo fino a questo giovedì per iscriversi all’evento naturalistico organizzato per sabato 19 maggio sull’Altopiano di Cariadeghe nell’ambito del progetto Sativa 2.0 



Altre da Serle
17/09/2018

Con la doppietta, pensando a Iuschra

Con quattro lepri nel carniere, “Micio”, suo figlio ed un amico, si possono dire soddisfatti di come è andata la prima giornata di caccia, sull’altopiano di Cariadeghe. Non del tutto però...

11/09/2018

Tra i pipistrelli dell'Altopiano

Sarà dedicato all’osservazione dei chirotteri il percorso guidato organizzato dal Comune di Serle lungo i sentieri dell’Altopiano di Cariadeghe 

07/09/2018

Esperienze castanicole a confronto

Questo sabato, 8 settembre, a Serle un’occasione di incontro per le tante realtà che si occupano della promozione e della valorizzazione del castagno da frutto, nell’ambito del progetto Sativa 2.0 

31/08/2018

Un posto nei Servizi Sociali

Anche il Comune di Serle aderisce al progetto di Servizio Civile selezionando un giovane da impiegare come volontario a partire dal prossimo 1 dicembre 

24/08/2018

«Il Charlie Folk!»

Sarà il concerto di Charlie Cinelli ad aprire questo sabato sera a Serle le Memorie di Terra, la seconda parte di Acque e Terre Festival, con l'incognita della location in base al tempo...

23/08/2018

Serle in arte

Questo venerdì, 24 agosto, in piazza Boifava una serata artistico – musicale organizzata dal Comune di Serle in collaborazione con la Co.Ge.SS 

17/08/2018

«Tre dé a San Bartolomé»

Comincia questo venerdì con una camminata non competitiva una delle manifestazioni più attese dell’estate serlese presso l’ex monastero di San Pietro in Monte, organizzata dall’U.S. Serle (3)

15/08/2018

Quell'inaugurazione non s'ha da fare

Il percorso “Cariadeghe Bike Experience” ha sollevato un vespaio di polemiche a Serle, con la contrarietà di una frangia di cacciatori e un appello delle associazioni a soprassedere per il momento all’iniziativa. Così l’inaugurazione è stata annullata (3)

15/08/2018

Aspettando le Memorie di Terra

Sarà come da tradizione quasi interamente dedicata al teatro, la seconda parte di Acque e Terre Festival, che da fine agosto a metà settembre conclude la quattordicesima edizione della rassegna

14/08/2018

Iushra, ripartite le ricerche

A dare nuovo impulso, sembra, le indicazioni arrivate da un sensitivo inglese



Eventi

<<Settembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia