Skin ADV
Venerdì 20 Settembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE






20 Aprile 2019, 07.16

Blog - Figurine di Provincia

L'argentino romagnolo

di Luca Rota
Figurine di Provincia festeggia la sua 50esima uscita e lo fa proseguendo il filone degli “ibridi”, presentando una figurina che ha trascorso molto più tempo nel Belpaese che nella natia Argentina

Terni e la Ternana lo tirano su e lo presentano al calcio professionistico non ancora maggiorenne, poi il Genoa lo fa esordire in B e l’anno seguente va a Carpi, tra i dilettanti, dove continua a farsi le ossa. 

Adrian Ricchiuti gioca alla Riquelme, dietro le punte, anche se diverge dal connazionale per tempi di gioco e reattività.
Dopo Carpi sarà la Toscana ad accoglierlo, dove tra Pistoiese, Livorno e Arezzo disputerà diverse stagioni in C1, con qualche scampolo di B.

È così che arriva in Romagna maturo e rodato, dopo tanta gavetta nel calcio nostrano e - nonostante la giovane età - ormai avvezzo alla durezza delle categorie inferiori.

A Rimini gli danno la numero dieci e l’autorizzazione a creare e dispensare gioco e fantasia. In riviera trascorrerà sette stagioni e mezza, passando dalla C2 alla B, con 273 presenze e 55 gol.

Raggiunti i trenta accade che la colonia argentina in quel di Catania ne reclami l’appartenenza.
All’ombra dell’Etna conosce la serie A e dimostra di esserne all’altezza, rimanendo per quattro stagioni e fornendo ottime prestazioni.

Dal Tirreno all’Adriatico, poi sullo Jonio.
Ricchiuti si sposta sul mar Ligure quando decide di ritornare in C, accettando la corte dell’Entella.
Successivamente farà ritorno a Rimini, nel frattempo retrocesso in D, con un passaggio nel La Fiorita e un successivo ritorno in biancorosso romagnolo, stavolta in Lega Pro.  

Lì ritornerà anche a 38 anni, mentre la squadra del suo cuore naviga nei bassifondi dell’Eccellenza, contribuendo nuovamente a riportarla in D, e riuscirà persino a togliersi l’unico sfizio che manca a quella carriera che lo ha visto calcare i campi di tutte le categorie professionistiche e non.

A San Marino disputa altri due campionati nel La Fiorita, e sulla soglia dei 40 gioca i preliminari di Champions.
Poi neanche a dirlo, torna a Rimini, dove tuttora lavora nel settore giovanile, e da dove nonostante le varie esperienze in giro per lo Stivale, non è mai andato via.


Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/03/2019 08:00:00
Meglio di Roberto Carlos Tempo di Carnevale, tempo di scherzi, voluti e non, tempo di storie. La figurina “inglese” di oggi fu suo malgrado, vittima di uno scherzo di cattivo gusto.

14/04/2019 08:00:00
Lo straniero Abbandonati i “figli di…” ci si proietta verso nuovi orizzonti, seguendo un sentiero che ci porta fino ad una nuova sotto categoria, quella degli “ibridi”.

31/03/2019 07:00:00
Il «figlio» di Zola La figurina odierna appartiene anch’essa al filone dei “figli di…”, e si confronta con un’altra più illustre, che potremmo definire major. Ma come si sarà ben capito, qui si preferisce l’underground 

03/08/2019 07:37:00
Guerrieri (pt. 4) Il filone dei “guerrieri” prosegue, dedicandosi al ricordo di chi non c’è più, ma ha scritto importanti pagine del calcio di provincia

24/03/2019 08:00:00
Il figlio di papà Nuovo appuntamento con i “figli di...”, nuova figurina, in questo caso però decisamente lontana dagli standard di chi l’ha preceduta.



Altre da Blog - Figurine di provincia
07/09/2019

Il talentuoso

In principio fu Hidetoshi Nakata, col cognome da leggersi con l'accento sulla "a" finale

18/08/2019

Il giustiziere

Dopo il filone dedicato ai "guerrieri" è la volta di spostarsi in direzione est, per raccontare storie che hanno il sapore "d'Oriente"

03/08/2019

Guerrieri (pt. 4)

Il filone dei “guerrieri” prosegue, dedicandosi al ricordo di chi non c’è più, ma ha scritto importanti pagine del calcio di provincia

23/07/2019

Guerrieri (pt. 3)

La leggenda vuole - anche se questa leggenda non è – che, appena arrivato al Milan, Sacchi avesse suggerito a Baresi di guardare come giocava il 6 della sua ex squadra (il Parma, nda), in modo da poter comprendere ciò che lui voleva da un libero moderno

07/07/2019

Guerrieri (pt. 2)

Quando si parla di calcio, esistono pagine tristi che non sarebbe giusto esiliare nei meandri della mente

27/06/2019

Guerrieri (pt. 1)

Ci sono storie sportive che narrano gesta favolose e ci ricordano a volte, che questo sport non è fatto solo di soldi. Questa nuova meta-rubrica ci parla di “guerrieri” e delle loro parabole, purtroppo non sempre a lieto fine

14/06/2019

Il gentleman

Quest’ultima tappa del “Made in Sud” la dedichiamo alle gesta sportive ed extra-sportive di un atleta non proprio ortodosso

04/06/2019

Tir

Figurine di Provincia continua il suo viaggio nel “Made in Sud”, attraversando la penisola e raccontando storie.

26/05/2019

Il cobra

Nei ricordi d’infanzia di ognuno di noi, sono presenti degli eroi (sportivamente parlando) che per quanto “di passaggio”, entrarono nel nostro immaginario per non uscirne più

19/05/2019

Il portiere di Zeman

Figurine di Provincia continua il suo viaggio nel “made in Sud”, ricordando colui che fu uno dei primi ad esprimersi nel ruolo di portiere-libero in A

Eventi

<<Settembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia