Skin ADV
Martedì 12 Dicembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE


Borgo Cima Rest

Borgo Cima Rest

by Luigi



10.12.2017 Villanuova s/C

11.12.2017 Vobarno

10.12.2017 Giudicarie

11.12.2017 Villanuova s/C

10.12.2017 Giudicarie

11.12.2017 Idro Bagolino Anfo Lavenone Valsabbia

10.12.2017

10.12.2017 Capovalle

11.12.2017 Vestone

10.12.2017 Gavardo






26 Novembre 2017, 08.44

Società

Modernum

di Luca Rota
Modernum. Con questo aggettivo i latini esprimevano il significato di “attuale”, che solitamente si contrappone ad antico. Moderni sono lo sviluppo tecnologico, il progresso in campo scientifico ed in quello informatico. Non sempre però l’attuale favorisce il progredire del genere umano

La (non) educazione dei bambini e conseguentemente degli adolescenti, lo scemare dei rapporti a tu per tu, il volere tutto e subito, i jeans “completamente strappati”, le droghe sintetiche, gli emendamenti anti-bocciatura e tanto altro ancora, è tutta roba moderna. Ma non sembrerebbe affatto sinonimo di evoluzione.

Moderno poi diventa parente stretto di moda. In questo caso però sarebbe meglio distinguere ciò che è buono da ciò che non lo è, senza chiedersi se ciò sia moderno (o alla moda) o no. Perché soprattutto essa (la moda), altro non è che un continuo ripetersi, un susseguirsi infinito di ventennali intervalli nei quali si passa (in un tempo veramente breve) dall’essere in voga all’essere vecchi.

Ergo la moda altro non è che una “modernità antica”, inventata tempo addietro, ed oggi soltanto riproposta. Domanda. Non sarebbe meglio essere “all’antica”, se ciò significa “di buon gusto”, e non moderni se ciò implica accettazione di futili usi e costumi? O magari domandarsi più spesso chi e come decida cosa debba essere alla moda (alias moderno) e cosa no.

I nostri nonni, gente abbastanza all’antica, hanno costruito questo Paese, con tutto ciò che di buono contempliamo odiernamente. È grazie a loro se oggi possiamo considerarci moderni. Innovare i loro insegnamenti sfruttando il progresso e la tecnologia (cose a loro estranee dati i tempi ed i mezzi di cui disponevano), sarebbe - a mio parere - la cosa più intelligente da fare.

Perché la modernità
dovrebbe essere consequenziale all’evoluzione, e non il suo esatto contrario come avviene oggi, dove addirittura sembra diventato sinonimo di assenza di pensiero. E ciò ce lo dicono da anni le mode, le scelte societarie, quelle culturali e quelle economiche. Magari gioverebbe a noi tutti provare ad essere un po’ all’antica, e non seguaci sciocchi di mode abominevoli e di esempi diseducanti.

Perché i ragazzi di oggi saranno gli adulti di domani, e c’è da rabbrividire al pensiero che si ritroveranno carichi di responsabilità, dopo una vita trascorsa senza averne mai avuto alcuna. E poi perché modernità non significa per forza di cose, seguire il pensiero del proprio tempo. Soprattutto in tempi come questi.
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
06/10/2015 15:11:00
I principali filosofi della modernità Prenderà il via martedì 13 ottobre, presso la biblioteca di Odolo, il terzo ciclo di incontri della Scuola di Filosofia organizzata dall’unità pastorale della Conca d’Oro e dall’Ufficio diocesano per l’educazione, la scuola e l’università

19/05/2008 00:00:00
Quelli che rinviano, la tribù dei nuovi pigri Un lavoro, un esame, persino nozze. Cresce il popolo di chi fa della proroga la prima regola di comportamento. Una vera e propria «malattia della modernità». Ne soffrirebbe in forma acuta il 20% della popolazione.

14/09/2012 10:00:00
Corso d'educazione L'educazione, si sa, è alle base della civile convivenza. Questo vale non soltanto per le persone, ma anche per gli amici a quattro zampe

09/03/2013 08:00:00
Genitori in formazione Lunedì sera a Villanuova il primo di sette incontri dedicati al tema dell'educazione dei ragazzi con relatori di spicco del panorama nazionale.

04/11/2009 09:00:00
Educazione permanente L'istituto superiore Giacomo Perlasca programma ben 22 corsi per l'educazione degli adulti, che avranno luogo nelle sedi di Idro e di Vobarno




Altre da Terza Pagina
12/12/2017

«I vizi dell'anima»

Presso il Polivalente di Idro questo venerdì 15 dicembre la messa in scena dell’opera letteraria il “Secretum” di Francesco Petrarca, nella versione adattata e interpretata dall’attore e regista Alberto Donatelli

12/12/2017

La comunità delle Case di Riposo valligiane

Una popolazione sempre più vecchia e sempre più ammalata. Così anche in Valle Sabbia. Alfredo Bonomi, con una lucida disanima prima storica e poi geopolitica, traccia un futuro possibile per la gestione delle Rsa
(1)

06/12/2017

L'armadio della vergogna

E’ indubbia la responsabilità collettiva di molti italiani per quanto concerne la identificazione degli ebrei su base razziale come entità da discriminare e perseguitare, da stanare casa per casa, da deportare nei campi di sterminio e da consegnare ai tedeschi per la soluzione finale del problema ebraico (5)

06/12/2017

Non solo grandi città per l'arte in mostra

Collegata all'iniziativa Insoliti incontri, a Bagolino l'associazione Habitar in sta terra ha allestito una mostra dedicata alle opere censurate, cancellate o distrutte

06/12/2017

«Una bestia sulla luna», la recensione

Intensità e drammaticità per uno spettacolo che parla alla testa, al cuore e alla pancia degli spettatori

05/12/2017

Due bambine

La mia spalla sinistra conserva ancora il ricordo del gomito di Kawthar. Due settimane fa ho intervistato alcune persone a casa dei suoi genitori a Hebron, in Cisgiordania...

30/11/2017

Le ragioni di una mostra

Ecco una breve introduzione a “Attorno a Isgrò. Cancellature e note a margine”, la mostra “collaterale” alla terza tappa di “Insoliti incontri”, scritta da Flavio Richiedei di “Habitar in sta terra”

25/11/2017

Modesto Bolzoli, un ritratto

Questa domenica 26 novembre si chiuderà la mostra in onore di Modesto Bolzoli in corso di svolgimento negli spazi espositivi dell'associazione "Via Glisenti 43" in Vestone, che ha riscosso ampio successo di critica e di pubblico. Un ricordo per rendere omaggio alla figura e all'opera del compianto artista-artigiano vestonese

24/11/2017

Dall'io al noi, relazioni e comunità

La terza serata degli “Incontri nel Chiostro” è stata dedicata al tema delle relazioni in una società sempre più individualista

23/11/2017

Incontro internazionale dei Sindaci per la Pace

Questo giovedì 23 novembre proiezione in diretta streaming presso la sala assemblee della Comunità montana di Valle Sabbia alle ore 16.45

Eventi

<<Dicembre 2017>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia