01 Agosto 2019, 08.30
Treviso Bs Serle Valsabbia
Valsabbini in Regione

In Lombardia riaprono i roccoli

di Redazione

Due anche anche in Valsabbia fra i sette impianti autorizzati nel bresciano per la cattura di richiami vivi destinati ai cacciatori capannisti, grazie all'approvazione delle deroghe sui richiami vivi


La Giunta della Regione Lombardia ha approvato, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi, una delibera riguardante l’autorizzazione a effettuare la cattura di uccelli selvatici per la cessione ai fini di richiamo. Il provvedimento autorizza l’attività di cattura di uccelli selvatici da cedere come richiami vivi ai cacciatori con la forma di caccia da appostamento.

«Ricordo - ha dichiarato Rolfi - che stiamo parlando di specie cacciabili. Abbiamo anche l’obiettivo di destinare il 20% del totale delle catture agli allevamenti professionali, per potenziare la produzione di soggetti in cattività. L’approvazione di questa delibera è stata possibile grazie alle interlocuzioni positive con il Governo - ha sottolineato l’assessore - che ha riconosciuto il lavoro della Regione Lombardia nello sviluppo della banca dati sui richiami, per cancellare qualsiasi zona d’ombra sul tema e i nostri sforzi per implementare la filiera dell’allevamento».

Grande soddisfazione è stata espressa dal consigliere regionale valsabbino della Lega, Floriano Massardi, vice capogruppo del Carroccio al Pirellone, da anni impegnato in questa battaglia.

«Dopo molti anni – commenta Massardi – e a seguito di numerose battaglie la Regione Lombardia ha finalmente riaperto i roccoli, consentendo la cattura dei richiami vivi. Un ringraziamento in questo senso va all’Assessore all’Agricoltura Fabio Rolfi, che ha portato il documento in Giunta nella giornata odierna, facendolo approvare.

Con queste disposizioni si ridà un po’ di ossigeno agli oltre 10 mila capannisti bresciani, ridando vita ai nostri roccoli, veri e propri monumenti naturali, simbolo della tradizione, della cultura delle nostre valli e del nostro territorio.

Nello specifico la delibera sancisce in maniera precisa le modalità ma soprattutto il numero massimo di richiami vivi catturabili. Per quanto concerne la Provincia di Brescia sono i seguenti: 2519 della specie Cesena, 2452 della specie Merlo, 1234 della specie Tordo Bottaccio e infine 2325 della specie Tordo Sassello. Vengono definiti inoltre, su base provinciale, le strutture autorizzate al prelievo che per il nostro territorio bresciano saranno i Roccoli di Serle, Monticelli Brusati, Cologne, Cellatica, Treviso Bresciano, Bovegno e Pezzaze.

Salutiamo quindi con favore questa delibera che non soltanto ha il pregio di rendere giustizia ai nostri cacciatori, troppo spesso vittime dei preconcetti ideologici di certi talebani dell’ambientalismo, ma consentirà di ridurre e scongiurare anche il fenomeno del bracconaggio. A questo proposito non voglio nascondere anche una forte soddisfazione personale per una battaglia che ho fatto mia fin dal primo giorno ed è stata vinta, andando anche contro il parere di molti, che sostenevano la non attuabilità della riapertura dei roccoli, pena multe e sanzioni.

Noi abbiamo dimostrato che non è così, portando avanti la battaglia con la caparbietà di chi sa di essere nel giusto. Certamente è un risultato importante – conclude Massardi – ma siamo ancora a metà del guado; resta aperta infatti la questione della caccia in deroga, tema verso cui intendo continuare ad impegnarmi, nell’auspicio di portare a casa entro l’anno anche questa vittoria per i nostri cacciatori».


Commenti:
ID81368 - 01/08/2019 14:31:25 - (Giacomino) - Nulla da eccepire

sulla decisionale regionale di riaprire alcuni roccoli allo scopo di fornire richiami vivi all'attività venatoria, purchè tutto avvenga nel rispetto delle regole stabilite. Solo vorrei vedere altrettanto impegno e sollecitudine nel campo della viabilità sia locale che di fondovalle

ID81373 - 01/08/2019 21:09:38 - (Giacomino) - Come non detto

La viabilità non interessa davvero a nessuno in valle

Aggiungi commento:
Vedi anche
21/07/2011 07:39

Primo sì per caccia in deroga e richiami vivi La Commissione Agricoltura della Regione Lombardia ha congedato all'unanimit un progetto di Legge per autorizzare la caccia in deroga per la prossima stagione autunnale.

09/10/2014 07:04

Richiami vivi, avanti così Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso in appello della Lega Anti Caccia per la sospensione cautelare della delibera di Giunta lombarda sui richiami vivi

01/08/2009 08:19

Ok sui richiami vivi Provvedimento approvato tra le polemiche nel merito e nel metodo. Slitta invece a settembre la disciplina delle specie in deroga. Al massino 46.833 catture

26/09/2012 07:16

Caccia in deroga Quest'anno in Lombardia non sar possibile cacciare le specie in deroga. Girelli (Pd): Pdl e Lega hanno tradito le attese del mondo venatorio

25/09/2014 13:39

Richiami vivi, il punto sulle nuove norme In una nota il comandante della Polizia provinciale di Brescia fa il punto della situazione in materia di controllo dei richiami vivi da cattura



Altre da Treviso Bs
29/07/2020

Alla scoperta della Valle Sabbia

Per iniziativa dell’Agenzia territoriale per il turismo della Valle Sabbia e del Lago d’Idro, sono state effettuate la scorsa settimana le riprese di Cremona1 Tv per quattro nuove puntate dedicate alla nostra valle

20/07/2020

Oro in Bocca, incontri mattutini

Al via a luglio una rassegna incontri “mattutini” con poeti, artisti, giornalisti e studiosi del paesaggio. In Valsabbia appuntamenti in Maniva, a Livemmo, al Forte di Valledrane, alla Madonna della Neve a Villanuova

07/05/2020

Consiglio record a Treviso Bresciano

Duecentonovantaquattro accessi. Tanti quelli registrati sulla pagina ufficiale facebook del Comune di Treviso Bresciano per la diretta del Consiglio comunale

06/05/2020

L'Unità pastorale sul web

È quella di Santa Maria ad Undas che raggruppa le parrocchie di Anfo, Capovalle, Idro e Treviso Bresciano che ha sfruttato gli strumenti online per mantenere i contatti con i fedeli durante questo periodo di distanziamento forzato

19/04/2020

Per Liliana e Giovanni nozze di diamante+

Un giorno speciale oggi per Giovanni e Liliana di Treviso Bresciano, che festeggiano il loro 62° anniversario di matrimonio: classe '33 la sposa, classe '29 lo sposo, dissero il loro sì nel lontano 19 aprile 1958

13/04/2020

Mascherine sartoriali

A Treviso Bresciano l’impegno per il contenimento della pandemia denominata Covid-19 passa anche attraverso le mani delle sarte del piccolo comune valsabbino.

10/02/2020

Le fiamme sopra Treviso

Un “barec” distrutto e un uomo ustionato, pare in modo non particolarmente grave, è l’epilogo di un incendio che si è scatenato nel tardo pomeriggio di ieri sopra l’abitato di Vico, frazione di Treviso Bresciano

09/02/2020

Incendio a Treviso Bresciano, distrutto un fienile

Il fuoco al fienile della Coca, sopra l’abitato del paese, sarebbe stato appiccato da ragazzini che giocavano nelle vicinanze. Fortunatamente le fiamme non hanno raggiunto la vicina pineta

30/12/2019

Fra appalti e sorprese

Vincono la gara al massimo ribasso poi quando hanno incassato a sufficienza svaniscono. E i lavori pubblici restano al palo, per la disperazione di sindaci e cittadini. E' successo anche in Valsabbia, a Capovalle e a Treviso Bresciano

28/12/2019

Arriva la Stella, si illuminano i presepi

Ad illuminare il percorso dei presepi di Bagolino, nella giornata di Santo Stefano è arrivata anche la Stella di Sabbio Chiese e di Treviso Bresciano, portando questa antica tradizione nel borgo montano valsabbino, dove non è conosciuta