Skin ADV
Giovedì 23 Marzo 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




21.03.2017 Bagolino Valsabbia

22.03.2017 Vestone Valsabbia

21.03.2017 Bione Agnosine Odolo Preseglie Valsabbia

21.03.2017 Bione

22.03.2017 Agnosine

21.03.2017 Vobarno

21.03.2017 Casto

22.03.2017 Valsabbia Provincia

21.03.2017 Giudicarie Storo

22.03.2017 Valsabbia Provincia



18 Marzo 2017, 08.17
Treviso Bs Valsabbia
Profughi 1

Treviso dice «no»

di Ubaldo Vallini
Pochi i votanti, ma l'esito della consultazione popolare è chiaro: Treviso Bresciano ha scelto di non aderire allo "Sprar di valle" 

Una consultazione popolare, per prendere delle decisioni che riguardano l’intera comunità.
Lo prevede l’articolo 54 del vigente statuto comunale e Treviso Bresciano vi ha fatto ricorso per decidere se aderire o meno al sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati (Sprar).

La decisone è stata comunicata dal sindaco, Mauro Piccinelli, in occasione di un’assemblea pubblica che ha avuto luogo venerdì 10 marzo, durante la quale sono stati messi in evidenza contenuti e modalità dello Sprar, proposta della Prefettura a livello comunitario, alla quale anche Treviso Bresciano al pari degli altri Comuni valsabbini, è stato invitato ad aderire.

Una settimana di tempo per discutere, anche animosamente, in casa, per strada e nei bar del piccolo centro montano.
E questo venerdì sera, 17 marzo, si sono presentati solo 114 dei quasi 500 aventi diritto.
Di questi, 68 cittadini hanno espresso il loro parere negativo, dettando così la linea da tenere ad una amministrazione che era stata eletta nel 2014 con 365 voti.

«Ci è sembrato giusto, visto che eravamo chiamati a prendere una decisione così importante per la vita di tutti, ricorrere a questa forma di democrazia diretta - ci ha detto Mauro Piccinelli -. Certo mi aspettavo una partecipazione assai più ampia».

E ora? «In assemblea avevo detto che questa amministrazione avrebbe rispettato quanto indicato dalla maggioranza dei votanti e così faremo».

La proposta del prefetto di uno Sprar a livello valsabbino, lo ricordiamo, intende assegnare ai Comuni delle dimensioni di Treviso Bresciano il compito di gestire “in proprio” sul suo territorio sei richiedenti asilo e contiene una “clausola di salvaguardia” che impedisce, nel caso di adesione, la presenza sullo stesso territorio di un centro di accoglienza straordinaria (Cas) come quello nel quale ancora sono ospitati una quarantina di richiedenti asilo al “Tre Casali” di Anfo.

Identica la situazione anche in altri Comuni valsabbini, dove i richiedenti vengono gestiti da cooperative arrivare da fuori, senza nessun controllo da parte delle amministrazioni comunali e in alcuni casi in condizioni giudicate inidonee dai sindaci stessi.

Al momento la valle Sabbia ospita circa 170 richiedenti asilo, l’ipotesi prefettizia porterebbe questo numero a 227: 6 profughi per ciascun Comune con popolazione al di sotto dei 2.000 abitanti, 11 per Bagolino e Sabbio Chiese, 12 per Roè Volciano e Vallio Terme, 16 per Villanuova, 22 per Vobarno e 33 per Gavardo dove per altro ce ne sono attualmente una cinquantina.

A dire forte il loro “No” ancora prima
che la proposta del prefetto venisse palesata in assemblea nella Casa della Valle a Nozza, i Comuni governati da un sindaco leghista, che sono quelli di Agnosine, Gavardo, Vallio Terme e Vestone.

A questi si è aggiunto ora Treviso Bresciano: «Se e quando ci troveremo ad avere a che fare con dei profughi anche da noi, gestiti da altri – ha detto il sindaco Piccinelli -, vedrò di ricordare ai miei concittadini che la decisione l’abbiamo presa tutti insieme».

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID71462 - 19/03/2017 09:40:23 (Tc) ...
cio' che fa pensare sono i circa 386 che non si sono presentati al voto,su una tematica cosi importante...poi ci si lamenta...come dire di pensare che sian ''tutti fro@i col cul@ degli altri'' a volte forse non paga...


ID71479 - 20/03/2017 08:28:54 (mapo) dittature
...esistono dittature nelle quali NON puoi dire di NO........esistono dittature nelle quali PUOI dire di NO...ma....


ID71481 - 20/03/2017 18:47:47 (delirio) ma hanno fatto un referendum?
è regolare che un sindaco indica un referendum su materia immigrazione?


ID71482 - 20/03/2017 18:56:22 (ubaldo) Referendum?
Dove sta scritta questa parola? Consultazione popolare è, come previsto da statuto, quindi regolare. Questo c'è scritto. Ed è all'inizio dell'articolo.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/03/2017 17:37:00
Perché è opportuno un progetto comune In merito alla proposta del prefetto di Brescia di istituire in Valle Sabbia un "Sprar" per l'accoglienza dei richiedenti asilo, sulla quale i sindaci hanno cominciato a confrontarsi, interviene Ernesto Cadenelli

02/03/2017 07:07:00
Lo Sprar divide i sindaci valsabbini Questo mercoledì, per la prima volta, i sindaci valsabbini si sono riuniti nella Casa della Valle per parlare di accoglienza dei richiedenti asilo. Con loro il prefetto. VIDEO

28/09/2016 16:06:00
L'arrivo dei richiedenti asilo accende la polemica Da una settimana una ventina di profughi sono ospitati in un’abitazione privata di Vobarno. L’amministrazione dice di non essere mai stata informata dalla Prefettura. Critiche dalla minoranza

20/10/2016 07:00:00
Per ora in sette ai «Tre Casali» I profughi richiedenti asilo potrebbero essere utilizzati come mano d'opera nella pulizia di sentieri, strade e spazi pubblici. Il timore che possano arrivarne molti di più

02/11/2016 15:04:00
SÌ o NO, dibattito a Treviso Bresciano Comunque vada a finire si preannuncia come un passaggio importante nella vita della nostra Repubblica. Ed i giovani vogliono vederci chiaro. Così hanno invitato un esponente per il Sì e uno per il No. A Treviso Bresciano questo sabato alle 20.30



Altre da Valsabbia
23/03/2017

La «Zobia mata»

Oggi, giorno di metà quaresima, anche in tanti paesi della Valle Sabbia torna il rogo della Vecchia


23/03/2017

Trentamila veicoli controllati

Le moderne tecnologie permettono agli agenti della Locale dell’Aggregazione valsabbina un monitoraggio vasto e intenso del parco auto circolante lungo l’impluvio del Chiese. Ecco i risultati nei primi tre mesi dell’anno

23/03/2017

A Prevalle... si replica

Ho letto in questi giorni sui quotidiani locali che a Prevalle qualche cittadino (goliardia o meno) ha ridicolizzato il Sindaco Leghista per essersi trovato inaspettatamente alcuni profughi in paese (2)

22/03/2017

Valsabbini sempre più anziani

Le statistiche sull’età della popolazione dei Comuni della Valle Sabbia evidenziano una spaccatura in due fra i piccoli paesi di montagna e i grossi centri del fondovalle

22/03/2017

Scuola lavoro in ospedale

Si è da poco conclusa una interessante esperienza formativa che ha portatogli studenti delle classi 4° e 5° A, che frequentano il corso di studi sui Servizi Socio Sanitari nella sede di Idro del Perlasca, in Ospedale a Gavardo

22/03/2017

«Per mia fas mangià i gnoc söl cò»

L’espressione valsabbina riportata dal responsabile marketing Simone Niboli, ben si adatta allo spirito ed al processo di innovazione che fa di Valsir un’azienda leader anche nella formazione dei tecnici che si occupano di progettazione edilizia (1)

22/03/2017

Il Comitato Soci prepara l'alternativa

Questo giovedì a Gavardo il Comitato Soci di Valsabbina chiama a raccolta i propri sostenitori chiedendo ai vertici della banca di rinunciare ai privilegi, pronto a presentare una lista per il Cda



22/03/2017

Valsabbina lancia il conto on-line

A luglio i primi test della piattaforma, entro la fine dell'anno il lancio ufficiale. In questo modo la banca nata a Vestone andrà a fare concorrenza ai colossi come Ing Direct e Che Banca! (3)

21/03/2017

Ambulanza... di classe

Gentile Direttore, gradiremmo avere un piccolo spazio sul Suo giornale online "Vallesabbianews" per poter ringraziare pubblicamente i nati nel 1976 di Agnosine, Bione, Odolo e Preseglie (1)

21/03/2017

I primi sono valsabbini

Si chiama Ambra Marca, è una valsabbina di Bagolino ed è stata lei a sbaragliare l’agguerrita concorrenza partecipando con un gustoso primo piatto al concorso “Chef per una notte”, proposta del Giornale di Brescia (2)

Eventi

<<Marzo 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia