06 Marzo 2019, 11.55
Val del Chiese Storo
Carnevale

Ottimo debutto per carri e gruppi mascherati

di Aldo Pasquazzo

Ben 3000 i presenti tra otto carri e 500 figuranti ieri al Gran Carnevale di Storo. Ad organizzare e gestire il tutto la Pro loco e Mati Quadrati - In nottata a Storo E20 verdetto di giuria. Sabato si replica


Scenografia, fantasia e un'espressione a dir poco unica hanno contrassegnato anche ieri, martedì grasso, il Gran Carnevale di Storo.

L’evento, stavolta con un’attenzione particolare alla sicurezza e a un uso consapevole degli alcolic, non conosce fasi di stallo e ieri ha vissuto la sua 52esima edizione davanti ad una coreografia spettacolare e con un pubblico a dimensione da stadio, calcolata in 3 mila presenze e più.

Nell’area del paese dedicata alla festa e al divertimento in maschera, dislocata nel quadrilatero compreso tra via Papaleoni e via Foilo, erano posizionati otto carri a dimensione “condominiale”, due gruppi e almeno 500 figuranti che hanno saputo attirare e coinvolgere grandi e piccoli.

“Come Pro loco e Mati Quadrati siamo davvero soddisfatti di questa prima uscita, parzialmente mesa a rischio del maltempo del giorno prima. Poi i venti giurati, posizionati due per carro a valutare scenografia e coreografia, i cui esiti confluiranno in nottata e poi di nuovo sabato per la graduatoria finale” avvertono Zontini, Canetti, Bonomini e Comai.

Carri e gruppi mascherati sono sempre una attrazione: la gente si intrattiene, applaude e aspetta che lo spettacolo si ripeta. E così fino all'imbrunire lungo il percorso per ammirare i carri stabilmente posizionati. Genitori, nonni e bambini tutti a godersi lo spettacolo di costumi e travestimenti, dietro i quali c'è quasi sempre un famigliare o un vicino di casa.

Sul gruppo Scaldabache da Conden (Condino) a parlare è Omar Gualdi. “Siamo in 65 figuranti ambientati nell’antica Setaurum dove con la voce dialettale di Franco dal Cafè si narra la tanto chiacchierata storia estiva di Timosse Agliasca che fugge dal paese per trovare pace nell’oasi della cascata in Val d’Ampola, il cui carro conta un'altezza di 11 metri. La sua quiete, tra cascata e piscina peraltro riscaldata. viene però disturbata dai paesani storesi e dai tedeschi in continua visita alla cascata. Timosse quindi decide di cacciarli dalla fonte, ma gli storesi si rivolgono al supremo Turinellus (sindaco) che cerca una mediazione. Quest’ultimo, convinto della buona riuscita, esulta festante, anche se all’esterno della cascata sono presenti ancora cartelli di divieto e video sorveglianza”.

“Noi come Stonad di Storo abbiamo scelto una parodia che verte su centri commerciali e punti nascite conglobati nella speranza di fare molti più bambini “ avvertono Diego Coser, Gino Luchini, Matteo Giovanelli e patron Ernesto Romiti. Su quel capolavoro riferimenti alla vice sindaco Stefania Giacometti e gestione associata super mercati.

Bravo anche il gruppo Giovani di Stor, con tanto di edificio municipale dove anche qui c'è un po' di Turinelli e la collega capitolina Virginia Raggi su consenso e comunità. Poi ancora Store el Sheik, Leader Wine - Il Turgo Ledro, Cai dal Hermann. A Zùcca 11 di Bersone e La Rocca Savana di Flavio Zocchi & Michela Salvini.

Nelle foto di Lara Bondoni alcuni momenti del Gran Carnevale


Aggiungi commento:
Vedi anche
28/02/2017 11:43

Il maltempo rovina la festa Questo martedì niente carri per il Gran Carnevale di Storo ma solo intrattenimenti al coperto. Sabato invece acqua o non acqua coloro che vogliono potranno sfilare

24/02/2020 08:00

Domani il via al Gran Carnevale di Storo Dopo i bambini delle materne giovedì e le maschere di ieri il Gran Carnevale di Storo, seppur tra le forzate restrizioni, tornerà in scena domani e poi di nuovo sabato

17/02/2018 10:20

Il gran finale Termina oggi, sabato 17 febbraio, il 51° Gran Carnevale di Storo: in scena una ventina di grandi carri statici con 1000 figuranti. Il presidente della Pro Loco M2 Nicola Zontini fa chiarezza su costi e finalità del libro sui 50 anni della manifestazione

16/01/2016 08:00

Maglie più strette anche al Gran Carnevale di Storo? Anche a Storo si stanno valutando restrizioni per i minori di 16 anni per la grande festa al palatenda del sabato successivo al Carnevale che richiama un gran numero di giovani dai paesi limitrofi

08/02/2016 09:43

Al via il 49° Gran Carnevale di Storo Dopo il debutto con la serata musicale di sabato, il Gran Carnevale di Storo entra nel vivo questo martedì con le sfilate dei carri allegorici e dei gruppi mascherati



Altre da Val del Chiese
07/08/2020

Sagra di San Lorenzo ridotta causa coronavirus

Per la prima volta dopo le due guerre mondiali quest'anno la ricorrenza, molto sentita a Storo e Condino, subirà alcune modifiche a causa delle misure restrittive anti Covid-19

06/08/2020

Lista unica, programma ambizioso

A Castel Condino è ormai ufficiale la presentazione alle prossime elezioni di una sola lista, “Insieme per Castello”, guidata dal sindaco uscente Stefano Bagozzi e dal suo vice Ivan Pozzi

05/08/2020

Al via il primo Festival del «Formai da mont»

Fino a settembre a Sella Giudicarie la nuova iniziativa che si abbina a “Malghe aperte” per apprezzare valori e tradizioni della realtà di montagna

04/08/2020

Nuovo corso per la Pro loco di Roncone

È Ian Bazzoli il nuovo presidente dell’ente di promozione turistico del paese di Sella Giudicare che per il periodo ferragostano metterà in campo alcune iniziative nonostante le limitazioni post pandemia

03/08/2020

Sindaci in corsa o in cerca di conferme

In vista dell'imminente presentazione delle liste cominciano a delinearsi gli schieramenti in campo nei Comuni della Valle del Chiese in vista delle elezioniamministrative, ma ci sono ancora diverse incertezze

03/08/2020

Il ricordo di don Ezio Marinconz, ora in dvd

Recentemente “Capelli Videotecnica” di Condino ha realizzato un Dvd in ricordo di Don Ezio Marinconz

02/08/2020

Fiume Chiese e Lago d'Idro, per un uso sostenibile dell'acqua

E' stata approvata qualche giorno fa, a firma del consigliere trentino del Movimento 5 Stelle Alex Marini, la proposta per un progetto di ricerca applicata per assicurare un uso sostenibile delle risorse idriche dei territori trentini e bresciani

01/08/2020

Ricordando Graziano Lombardi

Ho partecipato al funerale di Graziano Lombardi, tenutosi nella chiesa di Lodrone ieri, venerdì 31 luglio. Graziano è deceduto a Tione giovedì scorso

30/07/2020

Praso nell'arte, due opere per valorizzare le associazioni

Un murales dei writer di AnDromeda di fronte alla caserma dei vigili del fuoco locali e una scultura della Scuola del legno per la sala riunioni fanno bella mostra di sé nella frazione di Valdaone

30/07/2020

Falso allarme

«Tre morti nel lago d’Idro» questa la notizia che è stata nell’aria per più di due ore attorno al lago d’Idro. Invece no, per fortuna