Skin ADV
Venerdì 29 Maggio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








27.05.2020 Sabbio Chiese Barghe

28.05.2020 Agnosine Odolo

27.05.2020 Vobarno Gavardo Roè Volciano

28.05.2020 Agnosine Odolo

27.05.2020 Bagolino

28.05.2020 Val del Chiese

27.05.2020 Vobarno

28.05.2020 Vobarno Gavardo Serle

28.05.2020 Gavardo Valsabbia Garda Provincia

27.05.2020



22 Agosto 2019, 09.05
Valsabbia
Telefonia mobile

Uncem, al via la mappatura zone non coperte

di Redazione
L’iniziativa della Unione delle Comunità montane per identificare le zone montane dove i cellulari non prendono. Le segnalazioni entro il 9 settembre

È un’iniziativa che può certamente interessare anche la nostra Valle Sabbia. Qualcuno sicuramente, magari durante una gita in montagna in questo periodo estivo, lo avrà sperimentato di persona: in molte zone montane il cellulare non prende.

E qualcuno direbbe per fortuna, visto che ormai viviamo sempre con lo smartphone in mano.

Ma in caso di emergenza? In questo caso la questione cambia e nasce anche per questo l’iniziativa dell’Uncem (Unione delle Comunità montane) di avviare una mappatura delle aree non coperte, in tutt’Italia, «dal basso», chiedendo cioè ai Comuni di segnalare zone dove il segnale non c’è. E in pochi giorni sono arrivate 20mila segnalazioni.

Data ultima per mandare le segnalazioni: 9 settembre (qui per mandare la segnalazione).

Un'emergenza

“Abbiamo sempre detto che non poter telefonare è una emergenza grave che viene prima della mancanza di fibra ottica e wifi per internet – spiega Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem – Perché è prima di tutto una questione di sicurezza, in montagna e non solo. Le compagnie telefoniche ci dicono di coprire il 95 per cento della popolazione. Peccato che il restante 5 per cento viva nel 15 per cento del territorio del Paese. E questa ultima percentuale raddoppia se aggiungiamo aree sopra i 1.500 metri di altitudine dove non vi sono paesi, insediamenti. È gravissimo nessuno se ne occupi. Qualche interrogazione in Parlamento, ma il Governo non se n’è mai occupato nonostante le nostre segnalazioni”.

Le ultime due,
da parte di Uncem, un mese fa, al Ministro Lezzi al tavolo del Cobul (Comitato Banda ultralarga) e al Ministro Stefani al tavolo degli Stati generali della montagna.

Le richieste

Tre le richieste Uncem: lo Stato obblighi gli operatori privati ad ampliare le aree coperte, anche grazie all’arrivo del 5G e ad altre moderne tecnologie; in secondo luogo AgCom deve permettere ai Comuni che vogliono di acquistare ripetitori, installarli e inserirli sulla rete; individuare sui Por Fesr delle risorse economiche per i ripetitori telefonici.

«Solo in questo modo,
con questi tre fronti di lavoro, si risolve il problema del 30% del Paese senza copertura, senza segnale — evidenzia Bussone - La nostra mappatura intanto va avanti. Uncem la sottoporrà a Governo, Parlamento, Regioni e poi agli operatori di telefonia. La manderemo anche al Presidente della Repubblica che non smette di richiamare la politica all’attuazione delle norme vigenti per aree interne, montane e piccoli Comuni».

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID81703 - 22/08/2019 20:11:45 (Denis66)
Hahaha... 5g...ma se in parecchie zone non c'è campo....


ID81705 - 22/08/2019 20:59:11 (Giacomino) Datevi da fare
o voi che occupate le decisive poltrone, datevi da fare.


ID82150 - 20/10/2019 00:17:41 (stvpls)
in molte zone c' campo ma sono gli smartphone che non riescono a prendere un tubo con tutto quello che li pagate non riescono manco a fare la loro funzione prinicipale haha



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/07/2015 17:53:00
Il cellulare si fa la «tredicesima» Dal prossimo 2 agosto il canone non avrà più la durata di un mese, bensì di 28 giorni. Risultato? Alla fine dell'anno si sarà pagata una mensilità in più


28/04/2020 10:28:00
Comunità montane, richieste per la Fase 2 Anche gli enti comprensoriali della montagna bresciana hanno affidato all'Uncem le richieste da presentare al governo per la ripartenza

01/02/2010 18:41:00
Montagna, capitale della nuova economia Si terrà dall'11 al 13 febbraio 2010 a Trento l'Assemblea e il XV Congresso Nazionale dell'Uncem

16/12/2018 10:00:00
L'uso delle biomasse legnose nei comuni montani Legna, pellet e cippato sono importanti risorse per le popolazioni delle aree montane. Un protocollo tra AIEL e UNCEM vuole migliorare la loro gestione

02/11/2016 08:16:00
Gpl, meglio se in rete Torna ad essere conveniente in Valle Sabbia il Gpl distribuito in rete, dopo anni di aumenti che avevano fatto preferire agli utenti la sistemazione nel giardino di un “bombolone”



Altre da Valsabbia
29/05/2020

Maniglie antibatteriche Dnd: da toccare con mano, sempre

La ricerca applicata alle nanotecnologie, col coinvolgimento del mondo universitario, permette all’azienda valsabbina di rendere sicuro l’antico gesto quotidiano di impugnare una maniglia

29/05/2020

Tre bandi sociali

Sono stati pubblicati dall’Ambito Distrettuale 12 di Valle Sabbia tre bandi sociali per vita indipendente, a sostegno della disabilità e per il mantenimento dell’alloggio in affitto

29/05/2020

In arrivo i primi fondi del post emergenza

Il 30% dei 66,7 milioni di euro stanziati nel decreto Rilancio è in arrivo in questi giorni nelle casse degli enti locali bresciani per far fronte alle spese connesse ai servizi pubblici essenziali


28/05/2020

Egato ed Acque Bresciane associazione oscurantista?

In merito alla tenuta o meno della condotta sublacuale e alle ipotesi di soluzione prospettate, intervengono congiuntamente anche Comitato Referendario Acqua Pubblica Brescia - Comitato Gaia – Comitato Visano respira – Acqua e Aria pulite- Futuro Ambiente Lombardia

28/05/2020

Verona accelera, «entro dicembre il via ai lavori»

Dopo l'ultima ispezione della sublacuale Toscolano – Torri l'Ato di Verona sollecita Brescia a rispettare gli impegni presi. Comaglio: “Pressione inaccettabile, si valutino opzioni alternative”

28/05/2020

Condotte soggette a corrosione, si valuta la dismissione

L'ultima ispezione dell'Ato ha evidenziato numerose concrezioni batteriche nelle tubature sublacuali, che a lungo andare potrebbero portare a perforazioni nelle condotte. Lunedì il tavolo tecnico con il Ministero per fare il punto sulla situazione


27/05/2020

Caccia, il Consiglio approva la nuova legge regionale

Approvata la nuova legge regionale che ha introdotto la contestata norma dell’obbligo sia per le guardie venatorie, che per i cacciatori, di indossare un abbigliamento ad alta visibilità

27/05/2020

«Il centro di Gavardo, di qua e di là dal fiume»

Questo il tema di “FotografiAMO Gavardo”, il primo concorso fotografico promosso dall’Assessorato alla Cultura per scoprire e conoscere il paese con sguardi sempre nuovi


26/05/2020

«Una dote rara: saper ascoltare»

Per me un fulmine a ciel sereno: Davide Donati, direttore generale della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, ha rassegnato le sue dimissioni!

26/05/2020

Si torna in quota, dieci regole per frequentare i rifugi

E' il “Piano rifugio sicuro” stilato dal CAI per il ritorno in montagna dopo l'emergenza Coronavirus. Necessario prenotare il pernottamento e rispettare scrupolosamente le indicazioni del gestore

Eventi

<<Maggio 2020>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia