Skin ADV
Mercoledì 23 Agosto 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Borgo di San Leo

Borgo di San Leo

di Patrizia Mora



21.08.2017 Gavardo

21.08.2017 Treviso Bs

22.08.2017 Vestone Valsabbia

21.08.2017 Pertica Bassa

21.08.2017 Preseglie

21.08.2017 Valsabbia Provincia

21.08.2017 Giudicarie

21.08.2017

21.08.2017

21.08.2017 Vallio Terme






04 Marzo 2016, 07.37
Valsabbia
Gestione rifiuti

La Valle Sabbia farà da sola

di val.
E' partito l'iter che porterà gli amministratori valsabbini, riuniti nella Comunità montana, a gestire da protagonisti il servizio di raccolta dei rifiuti urbani

Non sarà più una società privata a gestire la raccolta dei rifiuti in Valle Sabbia, ma i Comuni stessi riuniti in seno alla Comunità montana.
E’ quanto promette il percorso iniziato nelle scorse settimane, che in tema di rifiuti intende arrivare alla fine del 2017 con una condivisione d’intenti che riguarderà i 70mila abitanti dei 25 Comuni valsabbini più Muscoline.

Per quella data, infatti, arriverà ad anticipata conclusione il contratto attualmente in essere con Aprica e i Comuni valsabbini intendono gestire la raccolta dei rifiuti da protagonisti, lasciando ai privati solo la raccolta materiale e la gestione dei mezzi.
L’obiettivo è quello di migliorare sempre più il servizio e renderlo maggiormente economico per i propri cittadini.

Mercoledì scorso i sindaci si sono riuniti nella casa della Valle, a Nozza, per prendere atto delle linee guida che verranno discusse nei singoli comuni.
Entro la fine di marzo, ogni municipalità dovrà approvarle e scegliere in base alle proprie esigenze la tipologia di adesione.

Due in sostanza le opzioni: da una parte il “porta a porta” più spinto, eliminando del tutto i cassonetti e magari potenziando le isole ecologiche; dall’altra un sistema “misto” che preveda il porta a porta solo per il differenziato e per il resto ancora il cassonetto, magari dotato di calotta, seguendo l’esempio di quello che sta facendo Vallio Terme.
L’idea è che si possa addivenire a procedure il più possibile omogenee, presupposto necessario per il contenimento dei costi e per la gestione ottimale delle varie fasi di riutilizzo dei materiali riciclabili.

«La sfida è quella di aumentare le percentuali di raccolta differenziata e nel contempo disporre di materiale di recupero di qualità – afferma il presidente comunitario Giovanmaria Flocchini -. La gestione in carico alla comunità montana, permetterà di decidere la destinazione di questi materiali generando un guadagno anche economico per i comuni.
Il risparmio della gestione “in proprio” ci darà modo poi di migliorare ulteriormente il servizio».

Il servizio dei rifiuti urbani in Valle Sabbia, insomma, “vale” sei milioni di euro e gli amministratori sono convinti che ci siano ampi margini di miglioramento se saranno loro ad occuparsi direttamente, ad esempio, della vendita dei materiali differenziati, di campagne di formazione, di rilevazione satellitare dei mezzi preposti alla raccolta, di spazzamento delle strade o di “microraccolte”.

Per rivoluzionare il sistema di gestione dei rifiuti solidi urbani i Comuni valsabbini hanno quasi due anni di tempo.
Ed è pronto anche il cronoprogramma.

Entro marzo l’approvazione delle linee guida.
Fino a giugno il tempo per capire quali servizi attivare in ogni singolo comune e come farlo, per poi affidarne la gestione integrata alla Comunità montana.
Entro novembre l’elaborazione dei singoli progetti e l’approvazione in ogni Comune del proprio piano dei costi.
A partire da gennaio del prossimo anno le diverse fasi della gara d’appalto: approvazione dei capitolati, procedura di gara.
Entro agosto del 2017 l’aggiudicazione del servizio, perché possa prendere il via regolarmente il primo gennaio del 2018.

.in foto: la sede della Comunità montana; il presidente Giovanmaria Flocchini



Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID64621 - 04/03/2016 12:07:03 (Spark)
Direi che controllo della raccolta ed oneri calcolati il più possibile sul volume dei rifiuti prodotti siano due obiettivi fondamentali da perseguire.Il controllo e l'uniformità delle modalità della raccolta permette anche di eliminare l'odioso fenomeno dei "migranti della spazzatura" che vanno a buttare i rifiuti nei liberi cassonetti del comune limitrofo, poichè magari i loro sono dotati di calotta...


ID64655 - 05/03/2016 21:38:22 (blurex)
L'idea è buona anche se non è nuova, ho qualche perplessità sul fatto che tutti siano d'accordo visti i precedenti. Molto dipenderà dalla realizzazione e dalla gestione, a questo proposito si auspica un adeguato coinvolgimento della popolazione soprattutto nelle scelte della tipologia di raccolta.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
11/03/2016 07:54:00
A proposito di rifiuti Leggo su Valle Sabbia News dello storico risultato ottenuto dalla Comunità Montana di Valle Sabbia che, su mandato dei comuni, ha anticipato di sei mesi (sic!) la scadenza del contratto con Aprica per la gestione del sevizio rifiuti in Valle

04/02/2016 11:00:00
Raccolta rifiuti, scadenza anticipata Accordo fra Comunità montana, Comuni e Aprica per un anticipo di sei mesi sulla scadenza del contratto di raccolta rifiuti e avvio di un progetto per costruire un nuovo bando che possa soddisfare le nuove esigenze dei Comuni

20/03/2014 08:19:00
Quanto è gradita la raccolta dei rifiuti nei comuni della Valle Sabbia? A questa domanda ha cercato di dare risposta un’indagine affidata dalla Comunità montana e da Aprica ai sondaggisti della Ipsos Loyalty

04/03/2017 07:19:00
Differenziata «in house» Sarà una società a capitale pubblico tutta valsabbina a gestire dal 1 gennauio 2018 il ciclo dei rifiuti in Valle Sabbia, dalla raccolta col metodo della differenziata alla vendita dei materiali riciclabili. Una rivoluzione, che prevede anche una cinquantina di assunzioni. VIDEO

18/01/2010 07:47:00
Rifiuti zero? Prevalle ci vuol provare Sul tema della gestione dei rifiuti alternativa all'utilizzo del termovalorizzatore, giovedì 21 a Prevalle interverrà l'esperto Paul Connett



Altre da Valsabbia
22/08/2017

Rilevatore dei gas obbligatorio

Agenti del porta a porta cercano di convincere gli ingenui che è obbligatorio installare allarmi per segnalare fughe di gas. Si fanno precedere da volantini. In questi giorni sono stati segnalati a Vestone


21/08/2017

Palio e videogames

Estate, tempo di feste e di giochi. Il Palio si gioca ormai quasi in ogni comune e se non si chiama “Palio” ha comunque la caratteristica di attirare tutti in piazza (1)

17/08/2017

Turisti stranieri, ecco come ci vedono

La Banca d’Italia effettua dal 1996 un’indagine campionaria sui turisti stranieri che arrivano in Italia. All’interno dell’indagine riveste un certo interesse la valutazione da parte dei turisti stranieri del loro soggiorno turistico nel nostro Paese

14/08/2017

Occhio alle revisioni e alle scadenze dell'assicurazione

Raffica di controlli sulle auto in transito lungo la 237 del Caffaro, nel fine settimana appena trascorso: decine gli automobilisti multati. Due le auto condotte in parco chiuso
(1)

12/08/2017

Visite pediatriche per i bambini Saharawi

L’Asst del Garda ha aderito al progetto di accoglienza dell’Associazione Rio De Oro Gavardo offrendo controlli medici ed esami diagnostici

11/08/2017

Ferragosto in campagna con... menu fantasia

L’agriturismo BioBio’ a Vobarno propone per il ferragosto un menu fantasia, dove troverete DI TUTTO UN PO’:  un buffet fresco, ma gustoso con prodotti tipici e biologici; verdure, salumi, carni, formaggi e tanto altro

11/08/2017

Appuntamenti del weekend

Il fine settimana che precede Ferragosto regala numerosi eventi e manifestazioni. Eccone una selezione di quelli che si terrenno fra la Vallesabbia, il Garda e la città


08/08/2017

Operazione «All Black»

La Guardia di Finanza di Brescia rende noto di aver sottoposto a sequestro 21 siti internet che diffondevano dati sensibili per truffare i navigatori


08/08/2017

Giovani e religiosità: il monoteismo del sé

Qual è il rapporto tra giovani e tradizione religiosa? Perché si allontanano o avvicinano ai riti comunitari? Una ricerca sui giovani gardesani ha fornito alcune risposte

08/08/2017

Vigili con lo scarico... alcolico

Episodio piuttosto curioso quello in cui sono incappati gli agenti della Locale della Valle Sabbia, impegnati in un surplus di controlli estivi

Eventi

<<Agosto 2017>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia