Skin ADV
Mercoledì 20 Settembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


L'alba sul mar...

L'alba sul mar...

di Antonella Di Simine



18.09.2017 Anfo

19.09.2017 Vobarno

18.09.2017 Casto Mura

19.09.2017 Gavardo Vallio Terme Villanuova s/C

18.09.2017 Salò Valtenesi

19.09.2017 Vobarno

19.09.2017 Lavenone

18.09.2017 Gavardo

18.09.2017 Preseglie

19.09.2017 Odolo






30 Ottobre 2010, 07.00
Valsabbia
Adolescenti

Ma che devono fare!


Chi sono, che fanno, come crescono gli adolescenti in Valle Sabbia? Siamo sicuri che abbiano possibilità e strumenti per diventare adulti consapevoli.
 
Che noia essere adolescente in Vallesabbia, i risultati di un professore riportano dati sul tempo reale distribuito nel fuori scuola tra computer e televisione: d’accordo con lui, aberrante, poco aderente all’ipotesi di futuro creativo per le loro menti sempre pi√Ļ spalmate sul virtuale.
E il loro corpo in cambiamento vuole spazi, vuole fisicità, vuole conferme e confronto, le regole possono essere discusse perché si deve far fatica a crescere.
 
Non pu√≤ pi√Ļ andar bene trovarsi nelle case a nascondersi in qualche anfratto da genitori indaffarati, al bar si deve andare con denari e poi con il sottofondo di chiacchiere che non li riguardano, l’oratorio √® comunque un ritrovo selettivo, la biblioteca ha orari e tempi silenziosi centellinati nei piccoli paesi, le strutture sportive non sempre sono raggiungibili autonomamente e poi si tratta ancora di tempo strutturato.
 
Ma che devono fare questi adolescenti per trovarsi in inverno nel tempo del dopo compiti?
E’ folle proporre ai comuni una stanza dove possano trovarsi e stabilirsi loro delle regole da confrontare con le esigenze di ospitalit√†, dove magari portano loro materiale e che devono gestire in pulizia e cura?
E’ troppo sperare che imparino sul campo come anche gli adulti gestiscono i loro spazi e farci carico come comunit√† di affiancare i loro sforzi per inserirsi nel contesto paesano?
 
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano gli interessati, adolescenti, genitori e comunità.
 
. Lettera firmata
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID4638 - 30/10/2010 10:16:00 (gubott) gubott
Caspita che tema!!!. In un momento in cui siamo soverchiati dai media con notizie "aberranti" da varie angolature c'è chi trova il tempo per scrivere una lettera così piena di domande per se stessi e per gli altri. Mi riprometto di riprendere il tema in un altro momento. Comunque complimenti a chi ha scritto la lettera.


ID4641 - 30/10/2010 12:39:00 (daisy) boh
cosa facevano i giovani di ieri? andavano a scuola e quando tornavano a casa facevano i compiti, aiutavano i genitori nei campi o a regolare le bestie, non avevano tempo di pensare a come fare per riempire il dopo compiti. arrivavano a sera stanchi ma forse contenti di non aver sprecato la giornata ... oggi, boh, non lo so cosa fanno i giovani il pomeriggio: passano il tempo a pettinarsi come il cantante di turno, a ciattare e poi? non lo so: aspettiamo le risposte dei giovani, per curiosità.........


ID4643 - 30/10/2010 17:33:00 (Dru) palestra di vita
.....quella cima che viene nascosta dalle nuvole della foto di Daniele Dusina √® la cima Sella, ecco cosa debbono fare i giovani della Vallesabbia, imparare ad amare e vivere il proprio territorio che non √® fatto solo di oratori ammuffiti o di bar incatramati, la Vallesabbia, pi√Ļ di molte localit√† ambite perch√® pubblicizzate, offre un ambiente che pu√≤ essere palestra di vita.


ID4647 - 30/10/2010 18:22:00 (Giacomino) Oltre l'ultima casa del paese
Se i commenti li facciamo solo noi che adolescenti non lo siamo pi√Ļ finiremo con il rubare spazio ai diretti interessati, sarebbe davvero bello se qualcuno di loro dicesse la sua, e condivido l'amico Dru,conosco giovani che non sono mai andati oltre l'ultima casa del paese e ce ne sarebbero di cose interessanti da vedere tanto per dara vita in modo diverso al tempo libero, ammesso che ne abbiano.


ID4652 - 30/10/2010 22:14:00 (trilly) figli di questo tempo
Sono genitore di figli adolescenti e il problema sollevato nella lettera esiste eccome! l'idea di un locale eventualmente messo a disposizione dal comune pu meritare attenzione, ma io credo serva comunque la mediazione di figure un pochino pi√Ļ adulte ma vicine ai loro bisogni e interessi che non facciano da giudici e controllori, ma piuttosto che offrano in modo discreto una presenza, insomma uno spazio di libert√† ma tutelato. E non si possono fare paragoni con i giovani di ieri, la societ√† √® completamente mutata e i nostri adolescenti sono figli di questo tempo non di quello di 40 anni fa!


ID4653 - 30/10/2010 23:38:00 (Giacomino) Ben detto
Si sente che hai in casa degli adolescenti, hai centrato il nocciolo della questione.


ID4661 - 31/10/2010 14:57:00 (daisy)
bene: allora chi ha figli adolescenti può dirci cosa pensano, in cosa credono o sperano? visto che fino ad ora si sono sentiti chiamati in causa solo i genitori ..........ad un adolescente di oggi penso possa piacere anche la vita di 40 anni fa; forse non si ha scelta o si ha paura di scegliere, manca il coraggio? si vive rinchiusi tra 4 mura: contatti esclusivamente telematici, destinati ad una vita di studio e jeans a vita bassa; una routine che porta a impigrirsi e dalla quale nonostante tutto, non ci si può liberare ...si è persa la manualità, il fai da te, la creatività.


ID4662 - 31/10/2010 16:30:00 (bado68) maaa....
io ho dei figli adolescenti ,no so di preciso cosa vogliano, perch√® chi √® genitore sa che ai nostri figli diamo tutto il possibile e forse anche di pi√Ļ. Ma purtroppo in questa societ√† √® il tempo dei genitori che manca, per dare a loro le cose pi semplici tipo insegnare loro a pescare, tagliare la legna, andare a funghi o castagne. nell'assurdo a me hanno insegnato a fare il bracconiere (cosa che non insegno ai miei). Non so se mi sono spiegato, per√≤ intendevo dire che invece di computer playstation cellulari centri commerciali o tv che crescano i nostri figli sarebbe meglio avere dei genitori con tempo libero (e sale in zucca)


ID4672 - 31/10/2010 20:38:00 (danyart) Cari giovani e genitori.
Scusate... innanzitutto vorrei leggere piu commenti dagli adolescenti., proprio per capire se e' veramente una richiesta d'aiuto da parte di una societa' giovane che guarda al futuro con gli occhi del 2010 un era alquanto consumistica, superaccessoriata, pc, telefonini, playstation ecc, piena di permessi da parte dei genitori, e poche regole , dimenticandosi dei veri valori della vita, ecco perche' i giovani avendo oggi troppo, non gli basta piu', sono sempre alla ricerca di qualcosa in piu'!! Carissimi non e' un rimprovero il mio, la lettera mi piace, anzi dovreste scrivere qui i vostri pensieri una volta di piu, proprio per farci leggere fra le righe i vostri reali bisogni, anche noi genitori, operatori ed insegnanti forse , potremmo capire un po' meglio i vostri bisogni all'interno della societa' stessa! Non nego pero', che di cose da fare oltre allo studio, che so porta via parecchio tempo, in una comunita' di paese: ce ne'!! Oratorio, bibblioteca, iniziative comunale e sul


ID4673 - 31/10/2010 20:49:00 (danyart) continua..
territorio. Diversamente la richiesta che viene fatta e' legittima, e sono sicura che siete persone in gamba ed sicuramente in grado con i vostri sforzi di inserirvi accanto agli adulti in un contesto paesano, mi piacerebbe molto sapere se avete gia' un progetto. saluti


ID4676 - 31/10/2010 23:03:00 (trilly) per daisy
Vivo con la mia fam composta da 5 persone in un appartamento in condominio, acquistato con sacrificio. Non ho la terra per coltivare un orto o allevare animali, lavoriamo in 2 perch√® altrimenti si pu√≤ a malapena sopravvivere. Se i ragazzi vanno nel cortile condominiale c'√® il vicino che li caccia, se stanno in strada c'√® chi si lamenta e li caccia perch√® non sente la tv. In biblioteca non si deve disturbare, l'oratorio non √® pi√Ļ uno spazio di condivisione, lo sport √® spesso solo competizione. Cosa pensano, credono o sperano gli adolescenti? Probabilmente sono gi√† disillusi, hanno capito come gira il mondo. Per la prima volte questa generazione si vede prospettarsi un futuro peggiore di quello dei propri genitori, dalla precariet√† del lavoro a quella dei sentimenti, alla politica che non √® pi√Ļ credibile. La situazione √® sotto gli occhi di tutti. E scaricare la responsabilit√† di questo sugli adolescenti √® quantomeno riduttivo se non fuori luogo.


ID4677 - 01/11/2010 07:30:00 (delirio) Per Trilly
Non so chi tu sia, ma sei certamente una persona in gamba. In entrambi i tuoi 2 brevi interventi hai colto sempre nel segno. Nelle tue parole mi ci ritrovo. Anch'io come te ho 3 figli. Alla fine, visto come gira il mondo, si "preferisce" tenerli davanti ad uno schermo, quanto meno si è sicuri che non disturbano il vicinato e sono lontano da pericoli fisici. (non da quelli telematici spesso ancor peggiori). Noto, oltre modo, una gran solitudine, vedo figli unici di parenti o amici, sia bambini che adolescenti che vivono con 2 adulti. Sicuramente hanno tutto, giochi, play station, telefonini, pc, soldi in tasca ma quanto, sopratutto in casa una gran solitudine.


ID4681 - 01/11/2010 08:44:00 (daisy) ok
grazie a trilly e delirio che mi hanno dato l'immagine della loro realtà


ID4685 - 01/11/2010 14:07:00 (panta_rei) non ho l'età...
per commentare, ho chiesto ai miei amici adolescenti di FB farlo; Valentina mi ha scritto, io ve la passso: "Trovo banale e infondata questa lettera; nell'esporre le sue questioni si è già dato una serie di risposte che, scritte in senso negativo, distolgono il nostro sguardo dal fatto che siano già di per sè stesse soluzioni: gli adolescenti hanno bar, sale giochi, campi sportivi, oratori, biblioteche, cinema, pizzerie, locali, parchi e centri commerciali... con tempi strutturati o meno, selettivi o meno, c'è posto per tutti e tutti possono trovare un punto in cui incontrarsi e confrontarsi. Il problema è proprio questo secondo me, hanno troppo... e quel troppo li annoia perchè non ne sanno godere! Perciò trovo una cretinata (totalmente inutile) che il comune debba predisporre un'altra sala per loro: potrebbe anche esser frequentata inizialmente, poi diventerebbe noiosa pure quella! (continua)


ID4686 - 01/11/2010 14:08:00 (panta_rei) continua..
Il cambiamento dovrebbe essere alla radice, nell'educazione, i giovani non hanno bisogno di "cose", ma di valori, bisognerebbe insegnar loro a stupirsi, ad apprezzare i propri privilegi e a vivere con gioia ogni esperienza, con speranza e attesa verso il futuro... invece il domani per loro è scontato... perciò noioso! Questo atteggiamento lo si trova già nei bambini che nell'aprire un regalo trovano un vestitino e si incupiscono... vorrei vederli girare per il paese nudi al freddo, vorrei vederli in Africa senza cibo... sicuramente anche là si stanno preoccupando perchè non hanno un luogo dove trovarsi e confrontarsi!!! Certo, ognuno deve preoccuparsi dei problemi riguardanti la propria società, ma a volte ampliare i nostri orizzonti rende meglio l'idea della dimensione (banale) dei nostri problemi.


ID4689 - 01/11/2010 17:02:00 (danyart) VERISSIMO
..CONDIVIDO pANTAREI... STAVOLTA AI COLTO NEL SEGNO... NON SI DISCUTE|! La realt5a' e' questa in fondo, e' giusto come ho risposto a loro... dargli uno spazio da gestire totalmente, e' uno dei tanti progetti adolescenziali che si possono mettere in atto, ma il problema non cambia.. l'ho gia' detto pure io: per me hanno troppo, e non si accontentano piu'... Dopo la scuola, che gia' occupa parecchio tempo, oratorio ecc, dove troverebbero il tempo per fare o gestire altro?? Comunque si puo ' almeno asc oltarli... sentiamo cosa ci vogliono dire... forse come ritengo ..E' solo una richiesta di attenzione... spesso i genitori che lavorano li sbolognano da un attivita' all'altra ....e i veri valori si perdono... dopo di che' anche il giovani si trova spaesato... e cerca qualcosa d'altro ...secondo me ,ripeto E' una richiesta d'aiuto d'attenzione!!! scrivete ragazzi forza... siamo qui se possiamo darvi ...dei consigli se vi va!!!!!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
11/04/2010 12:00:00
Il dialogo possibile Si intitola "La comunicazione possibile tra adulti e adolescenti" l’ultimo dei quattro incontri promossi dal Comune di Prevalle nell’ambito del progetto "My Town".

11/08/2014 07:49:00
L¬íestate degli adolescenti L’estate, per tutti √® sinonimo di vacanza e di svago, di vita all’aria aperta. Per gli adolescenti ancora di pi√Ļ.

07/04/2016 18:03:00
Adolescenti, voglia di libertà e rispetto del proprio corpo A seguito della circolazione di materiale pedopornografico messo in rete da adolescenti della scuola media del paese, è stato organizzato nei giorni scorsi a Bedizzole un incontro con alcuni esperti

04/10/2012 10:26:00
MyTown per gli adolescenti Riprende dopo la pausa estiva il progetto sostenuto da anni dal Comune di Prevalle per gli adolescenti del paese. Stasera il primo incontro.

12/07/2013 08:03:00
L'estate degli adolescenti L'estate, per tutti √® sinonimo di vacanza e di svago, di vita all’aria aperta. Per gli adolescenti ancora di pi√Ļ. Anche il corpo si impone, si espande e vibra



Altre da Valsabbia
19/09/2017

Quando la formazione corre... sul web

Ellegi Service rinnova il suo sito web. On line si trova una vetrina moderna e completa dei servizi proposti dall’Azienda

17/09/2017

70 anni per Ivars

Pi√Ļ di trecento a Gargn√† ieri, per festeggiare i 70 anni dell’Ivars, storica azienda valsabbina fondata da Pietro Giulio Ebenestelli nel 1947 (1)

17/09/2017

A Bione il terremoto fa meno paura

Il piccolo Pietro ha afferrato le forbici e “zac”, con l’aiuto del sindaco Franco Zanotti, ha tagliato il nastro tricolore

16/09/2017

La mia Terra ha buona voce... si sente e si vede

Giunge quest’anno alla settima edizione il concorso letterario proposto da Agape, che per l’occasione si arricchisce di sezione fotografica . Elaborati da consegnare entro la fine di settembre

16/09/2017

¬ęQuello di cui non ho sentito parlare¬Ľ

Il passaggio dalla cultura del contenuto alla cultura dell’apprendimento. Una disanima filosofico-pedagogica di Giuseppe Biati


15/09/2017

Un videoclip coi Cinelli per la differenziata valsabbina

Charlie e Piergiorgio, nei giorni scorsi, hanno girato fra gli abitanti della Valle Sabbia un videoclip sulla raccolta differenziata, una vera rivoluzione che attende tutti a partire dal prossimo gennaio. Con loro la Comunità montana e i cittadini della valle


14/09/2017

Ecografia 3D/4D in gravidanza

Da questo mese di settembre è possibile effettuare questo tipo di ecografia anche presso il Poliambulatorio Santa Maria di Vobarno

12/09/2017

Serle riparte con lo Sprar

L'Amministrazione comunale di Serle ha deciso di attivare un progetto "Sprar" in luogo del "Cas" ancora presente in via Panoramica. Ne abbiamo parlato col sindaco Bonvicini


12/09/2017

Sostituite quel ponte

Novit√† sulla "rotonda quadrata" di Ponte Caffaro: il vecchio ponte di confine verr√† smantellato e ricostruito da un'altra parte. Al suo posto verr√† edificata una nuova struttura, pi√Ļ ampia e robusta
(16)

09/09/2017

Arrivederci Ugo

Tanti gli amici ad accompagnare Ugo Mariani per il suo ultimo viaggio. Amedeo da Forno, i tanti amici che hanno condiviso con lui la passione per la montagna, e Vallesabbianews, gli dedicano questo video
(4)

Eventi

<<Settembre 2017>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Ro√® Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Sal√≤
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia