23 Giugno 2007, 00.00
Valsabbia - C
ComunitĂ  montana

Antidoping in assemblea

di Ubaldo Vallini

Un test antidroga per i consiglieri della ComunitĂ  montana di Valle Sabbia. E’ stata questa la richiesta presentata da Gianpietro Mabellini in occasione dell’Assemblea comunitaria che si è riunita nella Casa della Valle giovedì sera.

Un test antidroga per i consiglieri della ComunitĂ  montana di Valle Sabbia. E’ stata questa la richiesta presentata da Gianpietro Mabellini in occasione dell’Assemblea comunitaria che si è riunita nella Casa della Valle giovedì sera.
Un “ordine del giorno” che però non è nemmeno stato discusso. Per vizi di forma: “Se ne parlerĂ  la prossima volta” ha chiosato infatti il presidente dell’Assemblea Roberto Piccioli.

Mabellini però, rappresentante in ComunitĂ  montana per conto della minoranza di Anfo e che in sede comunitaria fa parte del gruppo “Misto” che sostiene la maggioranza, non ci sta. “E’ vero, ho presentato il documento in ritardo – ammette il consigliere -. Però avevo ricevuto precise rassicurazioni da parte del presidente Ermano Pasini che ne avremmo parlato a fine assemblea. Invece non ci ha nemmeno provato a proporre la discussione, in barba alla correttezza istituzionale”.

“A questo punto penso che mi dimetterò dalla Commissione sicurezza – aggiunge -, visto che lì si fanno tanti bei discorsi sulle problematiche legate all’utilizzo di sostanze stupefacenti. Chiacchiere inutili visto che poi in Assemblea si razzola male, cercando cavilli per rimandare il tutto a tempi migliori. Mi viene il dubbio che per alcuni miei colleghi l’esame antidoping possa essere un problema”.

La proposta prende spunto dalla recente indagine delle “Iene” sull’utilizzo di sostanze stupefacenti da parte dei parlamentari, quella mai andata in onda in seguito all’intervento del Garante della privacy.
“Una brutta pagina della nostra storia parlamentare – afferma Mabellini -. La mia proposta mira a fare in modo che la dignitĂ  e l’autorevolezza dei rappresentanti in seno alla ComunitĂ  montana non possa essere messa in discussione da nessuno”.

La mozione prevede che il presidente dell’Assemblea possa disporre test antidroga a sorpresa, naturalmente su base volontaria, durante una qualsiasi seduta nei prossimi sei mesi. I risultati così ottenuti, “in assoluto rispetto alla privacy” dice Mabellini, dovranno poi essere comunicati agli organi di stampa.
A questo punto se ne riparlerĂ , forse, dopo l’estate.


Aggiungi commento:
Vedi anche
23/02/2007 00:00:00

Il giorno della mozione L’atmosfera che precede l’Assemblea della ComunitĂ  montana, prevista per questa sera nella Casa della Valle di Nozza, è di quelle da resa dei conti, anche se sono in molti ad ipotizzare che alla fine tutto finirĂ  a tarallucci e vino.

25/07/2014 15:52:00

L'assemblea del Presidente E' stata convocata per questa sera, venerdì 25 luglio alle 18, l'Assemblea ordinaria della Comunità montana col compito, tra l'altro, di eleggere il nuovo presidente

14/01/2010 17:46:00

«Noi c'eravamo, ecco perchè» Ve la ricordate la lettera inviata all'assemblea della Comunità montana dal gruppo Sinistra Democratica e da noi pubblicata che spiegava i motivi della loro assenza? Questa è la risposta degli altri capigruppo.

27/11/2013 19:55:00

Comunità in Assemblea L'appuntamento con l'Assemblea della Comunità montana di Valle Sabbia è per questo giovedì 28 novembre alle 17 e 30. Ecco l'ordine del giorno

01/11/2007 00:00:00

Staffetta Donini-Damonti in ComunitĂ  montana Il Consiglio comunale di Gavardo ha approvato la sostituzione di uno dei rappresentanti leghisti nell’assemblea della ComunitĂ  montana di Valle Sabbia.



Altre da Valsabbia
09/07/2020

Svelata la ricerca del 2018

Dopo ben due anni di mistero lo studio sul depuratore del Garda redatto nel 2018 dall'Università di Brescia su commissione di Acque Bresciane è stato reso pubblico. Il commento del sindaco di Montichiari Marco Togni

09/07/2020

Comitato Gaia, una petizione online per fermare il progetto

Lanciata su Change.org all'inizio della settimana, la petizione del Comitato ambientalista di Gavardo ha giĂ  raccolto diverse centinaia di firme per bloccare il progetto del maxi depuratore del Garda sul fiume Chiese

08/07/2020

Consorzio Medio Chiese contrario al depuratore

Sollecitati dal sindaco di Montichiari Marco Togni, i responsabili del Consorzio hanno affermato di non aver mai condiviso il progetto, ma di aver solo fornito i dati idrogeologici richiesti. Acque Bresciane: “Un equivoco lessicale”

08/07/2020

Sanità, Girelli: «Un voto che vale una sfiducia a Gallera»

Approvata in consiglio regionale una mozione del Pd con primo firmatario il consigliere regionale valsabbino del Pd che chiede trasparenza sui fondi pubblici dati ai privati

08/07/2020

L'arte in Valle Sabbia: valutazioni critiche e nuove prospettive

Quarta e ultima puntata della serie dedicata all’arte e cultura nel bresciano a cura di Giovanni Baronchelli stavolta dedicata all’ambito artistico valsabbino moderno e contemporaneo
• VIDEO

07/07/2020

50 anni di Regione Lombardia

Il consigliere valsabbino della Lega Floriano Massardi: “Cinquantesimo sia la festa di tutti lombardi, nella certezza assoluta che ci rialzeremo piĂą forti di prima”

07/07/2020

Derivazioni idroelettriche, in arrivo fondi per le aree montane

Anche Rsa, scuole ed enti pubblici di 11 Comuni valsabbini beneficeranno della monetizzazione dei fondi che le societĂ  idroelettriche devono alle aree interessate per lo sfruttamento delle acque

07/07/2020

Marcellina Bertolinelli nuovo presidente del Rotary Valle Sabbia

Il sodalizio per il nuovo anno sociale sarĂ  guidato da una donna, dottore agrario e docente presso l’UniversitĂ  di Milano. Il presidente internazionale è Holger Knaack con il motto “Il Rotary crea opportunitĂ ”

07/07/2020

Finanziamenti regionali per un piano «a prova di emergenza»

Gli ospedali bresciani, inclusi quelli afferenti all'Asst del Garda, utilizzeranno i fondi per farsi trovare adeguatamente preparati in caso di nuove crisi sanitarie. Previsto, in primis, il potenziamento delle terapie intensive e semi intensive

07/07/2020

Cassa Rurale, i passi verso la fusione

Presentato l'assetto della nuova banca di credito cooperativo che nascerĂ  con la fusione della Cassa Rurale Adamello nella Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella: nuova governance, un periodo di transizione di tre anni, cinque territori con altrettanti Gruppi Operativi Locali per gestire la mutualitĂ