14 Aprile 2020, 10.30
Valsabbia Garda
Viabilità

Anas, varato il piano asfalti

di Redazione

Anche la Gardesana e il segmento Villanuova-Vobarno della 45bis fra i tratti interessati al rifacimento del manto stradale e sistemazione della segnaletica


L'Anas ha varato il piano #bastabuche
che su scala nazionale prevede asfaltatura e rinnovo segnaletica per un ammontare complessivo di 380 milioni

Il progetto dall'Anas coinvolgerà anche le strade più dissestate della provincia di Brescia. Si tratta di una delle più imponenti campagne di sistemazione dell'asfalto mai promosse su scala nazionale, che sarà scandita da 76 bandi di gara per l'esecuzione di lavori di manutenzione programmata della pavimentazione e la segnaletica orizzontale della rete stradale e autostradale italiana in gestione ad Anas.

Le opere innescheranno complessivamente un investimento di 380 milioni di euro, che consentirà nei prossimi 4 anni di procedere al risanamento dell'asfalto su almeno 5 mila chilometri di rete, incluse le strade rientrate in carico all'azienda dagli Enti locali nel corso del 2019.

Quattro bandi - da 5 milioni di euro ciascuno - riguardano la Lombardia, ed uno in particolare interessa parte della nostra provincia. Le strade che avranno una priorità di intervento sono la statale 42, nel tratto da Darfo al passo del Tonale, per complessivi 71,84 chilometri, la 45 bis Gardesana Occidentale, da Rezzato a Limone, per un totale di 58,9 chilometri, ed i 4,5 chilometri della 45 ter che collegano Villanuova a Vobarno.

Il bando in questione - il MI 32/20 - prevede interventi anche su altre strade del territorio lombardo, tra cui le statali 12, 36, 39 e 591 bis. Sulla scorta delle ricognizioni tecniche effettuate sulla rete stradale sono state fissate delle iniziali priorità che - informa Anas - potranno essere variate in corsa per fronteggiare situazioni di degrado contingenti.

«In quattro anni bisognerà far fronte ad emergenze e necessità anche non preventivate - precisa nella nota l'ente di gestione strade -. Attraverso queste gare, affidate mediante procedura di Accordo Quadro di durata quadriennale, sarà possibile eseguire i lavori con tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare ogni volta una nuova gara di appalto, consentendo quindi risparmio di tempo e maggiore efficienza. Ne consegue che potenzialmente tutte le strade della rete Anas sono interessate agli interventi, e le asfaltature procederanno secondo le urgenze e le priorità che si manifesteranno nei quattro anni successivi all'aggiudicazione».


Vedi anche
31/07/2014 06:56:00

Gardesana in tilt, Anas interrompe i lavori Asfaltare la 45bis in pieno centro a Maderno la mattina del 30 luglio. Un'operazione pensata e programmata, evidentemente, da chi non ha proprio idea di quello che sarebbe potuto succedere. Guai anche al semaforo "intelligente" di Gargnano

15/06/2018 10:20:00

Estate d'asfalto

Anche alcuni tratti delle strade provinciali della Valle Sabbia, secondo i piani della Provincia, saranno interessate quest'estate dal rifacimento del manto di asfalto
 

23/06/2015 11:25:00

Appalti lombardi per Anas Lombardia Anas: al via due appalti per l’affidamento di lavori di manutenzione straordinaria per 2,7 milioni di euro. C'è anche l'asfaltatura di alcuni tratti della 45bis

09/07/2019 07:13:00

Nessuna responsabilità per i vertici Anas Dopo sette anni è stato assolto Matteo Castiglioni, il responsabile territoriale Anas anche per la 45Bis, a Prevalle, dove morì Sara Comaglio

25/11/2008 00:00:00

Deviazione dei veicoli sulle strade ordinarie Ieri Anas ha comunicato ai comuni di Gavardo, Prevalle e Villanuova che nei prossimi giorni (da oggi se le condizioni meteo lo consentiranno) inizieranno dei lavori di manutenzione al ponte sul Chiese della 45bis, con chiusura al traffico leggero.



Altre da Valsabbia
12/07/2020

Dopo la tempesta, la conta dei danni

Anche in bassa e media Valle Sabbia la furia del nubifragio di ieri pomeriggio è stata devastante. A Serle il vento ha scoperchiato due abitazioni; allagato anche stavolta il sottopasso della 45bis a Prevalle

12/07/2020

«Gli infiniti mondi», una nuova stagione al Teatro Sociale

E' stata presentata ieri – venerdì -al Teatro Sociale la stagione 2020/2021 del CTB di Brescia, che vedrà protagonisti di una proposta di alto livello culturale i maggiori nomi del teatro nazionale

11/07/2020

Nubifragio, i danni di vento e grandine

La violenta tempesta che si è abbattuta nel bresciano oggi pomeriggio ha provocato numerosi danni, alcuni anche in Valle Sabbia

11/07/2020

Lo Spaccadischi sotto l'ombrellone

Ecco gli appuntamenti di questo fine settimana tra Valle Sabbia, Garda e provincia

10/07/2020

Acque&Terre Festival, il cartellone completo

Svelato il programma completo della rassegna estiva di oncerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago: 11 appuntamenti fra luglio e agosto in 8 paesi

09/07/2020

Anziani e disabili soli, l'appello: «Permettete ai parenti le visite»

Il gruppo “Connettere Salute” lancia un appello tramite lettera aperta indirizzata ai vertici della Regione Lombardia per chiedere l'immediata revisione della delibera di giunta che tuttora impedisce ai familiari di fare visita agli ospiti delle strutture

09/07/2020

«Ciak in Lombardia», la Regione sul set

L'assessore regionale al Turismo Lara Magoni introduce un bando per selezionare progetti audiovisivi che valorizzino l'immagine della Lombardia che si rialza dopo l'emergenza coronavirus. Iscrizioni aperte dal 15 luglio

09/07/2020

Svelata la ricerca del 2018

Dopo ben due anni di mistero lo studio sul depuratore del Garda redatto nel 2018 dall'Università di Brescia su commissione di Acque Bresciane è stato reso pubblico. Il commento del sindaco di Montichiari Marco Togni

09/07/2020

Comitato Gaia, una petizione online per fermare il progetto

Lanciata su Change.org all'inizio della settimana, la petizione del Comitato ambientalista di Gavardo ha già raccolto diverse centinaia di firme per bloccare il progetto del maxi depuratore del Garda sul fiume Chiese

08/07/2020

Consorzio Medio Chiese contrario al depuratore

Sollecitati dal sindaco di Montichiari Marco Togni, i responsabili del Consorzio hanno affermato di non aver mai condiviso il progetto, ma di aver solo fornito i dati idrogeologici richiesti. Acque Bresciane: “Un equivoco lessicale”