Skin ADV
Domenica 24 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








22.02.2019 Sabbio Chiese

23.02.2019 Casto

22.02.2019 Bione

22.02.2019 Sabbio Chiese

23.02.2019 Villanuova s/C Roè Volciano

22.02.2019 Prevalle

23.02.2019 Valtenesi

23.02.2019 Bione

22.02.2019 Gavardo Prevalle Muscoline

23.02.2019 Treviso Bs






07 Dicembre 2018, 09.51
Valsabbia Provincia
Tecnologia

Banda ultralarga, la Valle Sabbia fa scuola

di Redazione
Ieri in Cattolica a Brescia un convegno per fare il punto sulla diffusione della banda larga nel Bresciano e gli effetti sul tessuto economico e sulla vita quotidiana dei cittadini. L’esempio virtuoso valsabbino

La diffusione della banda ultralarga nel Bresciano, connessione veloce oltre i 30 megabyte per secondo in download ( ma ormai si parla già di 100 mbps se non addirittura di 1giga per secondo), risulta ancora piuttosto segmentata, con notevoli differenze tra grandi e piccoli Comuni, nonché tra le diverse zone geografiche.

Dopo il Piano nazionale banda larga del 2009
, il Ministero per lo Sviluppo economico ha lanciato nel 2015 quello dedicato all'ultralarga, al fine di avvicinare l'Italia agli altri Paesi europei e ridurre il gap digitale con essi.

Saranno 154 i Comuni bresciani coperti da Infratel Italia nel 2020: in 22 i cantieri sono avviati (14 con Fo, 8 con Fwa, Fixed wireless access), 53 si aggiungeranno nel 2019, 79 l'anno dopo. Infratel è una società in-house del ministero dello Sviluppo economico nata nel 2004 per raggiungere le cosiddette aree bianche, ritenute non appetibili per gli operatori privati dove occorre un intervento pubblico o comunque un finanziamento pubblico.

Nel resto dei 205 comuni bresciani
agiranno i privati, come nel capoluogo dove tutto è nelle mani di A2A. La situazione nel bresciano, anche se frammentata, è comunque a buon punto, e vi sono zone che, anticipando i tempi, sono già ben coperte.

Una di queste è proprio la Valle Sabbia, che ha già al suo attivo quello che è stato definito un modello unico, il Bul Valsabbia, la rete di banda ultralarga della valle, terminata tre anni fa con 2,8 milioni di risorse pubbliche e 1,9 di un privato, Intred spa.

Il punto della situazione è stato fatto ieri in Università Cattolica a Brescia, dove il caso valsabbino è stato portato ad esempio, con una ricerca realizzata dall’Università sulle reali conseguenze del Bul valsabbino nel tessuto economico e nella vita della gente, curata dai docenti Elena Marta e Alberto Albertini dell'Osservatorio per il territorio con gli studenti Monica De Luca, Federico Maffezzoni, Giulia Panizza.

Se Flocchini ha evidenziato ieri il coraggio e la lungimiranza degli amministratori «che ancora stanno investendo sui servizi potenziali», gli abitanti hanno decretato nelle loro risposte ai questionari il successo dell'interconnessione veloce e l'efficacia del sistema impostato.

Lo sviluppo economico ne ha risentito positivamente per il 78 per cento degli intervistati, circa 500, ma altre ricadute sono state evidenziate: la riduzione dell'isolamento, i benefici nel lavoro e l'opportunità per inedite avventure lavorative in particolare per i giovani, un supporto alla cooperazione sociale e alla creazione di eventi. In generale è aumentato il senso di comunità ma non si è ridotta abbastanza l'emigrazione e, per i valsabbini, non è migliorata granché per questo la voglia di dare un contributo alla vita politica.

Intred raggiunge ora 3 mila utenti residenziali (21%) e ha messo in connessione fra loro 196 sedi pubbliche (municipi, scuole, biblioteche…). Ma non finisce qui. «Con il progetto Teseo sono stati razionalizzati i data center di tutti i Comuni valsabbini, oltre a fornire un software gestionale uguale per tutti, che ora si trovano in un solo luogo fisico, nella sede della Comunità montana a Nozza di Vestone - ha spiegato Marco Baccaglioni di Secoval -. Questa centralizzazione dei database è stata avviata anche a Bedizzole, Rezzato, Mazzano, Nuvolento e Nuvolera».
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID78755 - 07/12/2018 20:35:10 (Iva) BENE
DELLA GENTE DI MONTAGNA C'ERA UN DETTO "SCARPE GROSSE CERVELLO FINO" E PENSO CHE QUESTO DETTO SIA GIUSTO VISTI I PROGRESSI DELLA VALSABBIA, PER CUI AVANTI COSI'.


ID78758 - 07/12/2018 23:00:21 (Denis66) ....
Bisogna dare la banda larga anche dove non cè ,non trasformare un 2000 in una Ferrari.....troppo facile provate con una 500


ID79356 - 25/01/2019 15:43:27 (gimgem)
Mah, aspettiamo la partenza della fibra di Tim. Speriamo sia meglio.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/03/2014 09:54:00
Banda ultraveloce Trenta Mb/s garantiti all’80% dei valsabbini. Internet veloce sarà presto una realtà: a marzo l’appalto, entro la primavera del 2015 la “consegna” della rete
• Leggi anche Valsabbia in fibra


21/07/2015 06:56:00
Arriva in Valle Sabbia la «banda ultra larga» Si tratta di un’autostrada digitale che consente connessioni ad internet fino a 1000 Megabit al secondo grazie all’utilizzo della fibra ottica. Manca poco ormai


04/09/2015 14:01:00
Banda ultra larga per aziende, professionisti e famiglie Per le comunicazioni telematiche in Valle Sabbia si sta avvicinando una sorta di “rivoluzione”. Vediamo a quali velocità sarà possibile navigare fin dalle prossime settimane

19/11/2015 12:00:00
Fibra ottica, Valsabbia primato in provincia I 25 Comuni della Valle Sabbia godono di un primato sull’intera provincia: la diffusione sull’intero territorio della banda larga FttCab e Ftth per privati e aziende

21/10/2015 09:08:00
La fibra c'è, tutta quanta Nei giorni scorsi, come promesso, Intred ha attivato la fibra ottica in tutti i centri della Valle Sabbia. Un'autostrada informatica a disposizione di grandi aziende, professionisti e comuni cittadini




Altre da Valsabbia
22/02/2019

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia

21/02/2019

Sviluppo locale, pubblicati i primi bandi

Sono attivi da ieri, 20 febbraio, i primi bandi di finanziamento in attuazione del Piano di Sviluppo Locale 2014-2020 del GAL GardaValsabbia2020 

21/02/2019

Doppio depuratore, lo sconcerto dei comitati ambientalisti

Il comitato gavardese Gaia e Muscoline&Ambiente esprimono sgomento per quanto emerso nella riunione svoltasi sabato scorso presso la sede della Comunità del Garda, ribadendo la proposta di una separazione tra depurazione e scarico dei reflui depurati
(4)

20/02/2019

Emodinamica a Gavardo, fra annunci e promesse

All’annuncio del direttore generale dell’Asst del Garda sull’impossibilità di avere il servizio al nosocomio gavardese, risponde il consigliere regionale della Lega Massardi: “La partita non è chiusa” (2)

19/02/2019

«Il Chiese va risanato, no al doppio depuratore nel fiume»

Anche il consigliere regionale Ferdinando Alberti prende posizione sulla questione depuratore del Garda ribandendo il no al doppio impianto nel Chiese: “Ogni energia e risorsa devono essere utilizzate per il risanamento ed occorre evitare altri impatti sul fiume” (9)



18/02/2019

Massardi: «Alghisi convochi subito il tavolo tecnico»

Il consigliere regionale valsabbino della Lega chiede al presidente della Provincia di convocare con urgenza il tavolo tecnico, come previsto dall'incontro in Regione, per trovare una soluzione condivisa
(1)


18/02/2019

Per la Comunità del Garda il depuratore a Gavardo e Montichiari

Nell’assemblea di sabato dei Comuni gardesani ribadita la scelta “tecnica” di due depuratori nei comuni sull’asse del Chiese per i reflui dei paesi del lago (10)

18/02/2019

Come si amministra un Comune

C’è tempo fino a giovedì 21 febbraio per iscriversi al corso “ABC, Amministrare il Bene Comune” organizzato dalle Acli provinciali in collaborazione con le Acli della Valle Sabbia

16/02/2019

Un film western nel Savallese

Si intitola “Il sangue del cielo” e sarà girato a marzo tra Casto e Mura. Script e regista un giovane cineasta di Briale, studente dell’accademia Laba di Brescia 

16/02/2019

InEurope, con la Cassa Rurale

Daniele Tramontana, originario di Ponte Caffaro, è oggi in partenza per Marsiglia. Parteciperà ad un progetto di volontariato europeo

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia