Skin ADV
Martedì 25 Febbraio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


El capel de or dei Balarì

El capel de or dei Balarì

di Rita Treccani



23.02.2020 Valsabbia Provincia

25.02.2020 Bagolino Valsabbia

23.02.2020 Bagolino

24.02.2020 Bagolino

23.02.2020 Salò Valsabbia Garda

25.02.2020 Villanuova s/C Salò

23.02.2020

23.02.2020 Barghe Valsabbia

23.02.2020 Vobarno

24.02.2020 Agnosine



02 Agosto 2019, 06.42
Valsabbia Provincia
L'opinione

Capitan Sfracassa resto del Mondo 0 a 4.

di Ernesto Cadenelli
Finisce con un’altra cocente sconfitta e sconfessione della linea dura del Ministro degli Interni anche la vicenda della Motonave della Guardia costiera Gregoretti, che finalmente ha avuto l’autorizzazione a sbarcare migranti ancora a bordo soccorsi in mare

Non poteva essere che così. Anche se Salvini, stavolta furbo, ha anticipato l’intervento della magistratura ed evitato uno scivolone pericoloso visto l’aria che tira nel Governo.
Ha trionfalmente annunciato la disponibilità di 5 Paesi Europei ad accogliere parte degli sfortunati, omettendo di dire che 50 saranno accolti in Italia dalla Cei (vescovi italiani) e che nessuno dei Paesi di Visegrad suoi amici ha mostrato disponibiltà.

Quindi fermo della nave italiana, sette giorni di impegno dei Governi, telefoni roventi per partorire il classico topolino, la ripartizione di circa 60 migranti nel Continente.
Roba da matti! Ma quanto ci è costata questa ennesima prova muscolare?

La scorsa settimana il ministro ha bruciato (come si faceva a scuola quando non si era preparati) l’incontro di Parigi dove ministri degli Interni di 8 Paesi erano disponibili a concordare un sistema di distribuzione automatica dei profughi sbarcati in Italia e Grecia.

Non interessava questa soluzione perché avrebbe tolto alibi e argomenti alla campagna elettorale permanente della Lega.
Ovviamente ha già annunciato linea dura anche per un’altra nave che arriverà a giorni a Lampedusa e avanti così, ma fino a quando può durare?

Intanto i morti in mare aumentano e i più fortunati riescono a sbarcare a piccoli gruppi sulle nostre coste. Intanto a Milano Marittima le moto d’acqua della P.S. scorazzano portandosi a spasso il figlio a spese degli italiani che pagano le tasse.

E’ evidente che questi argomenti di distrazione di massa servono a coprire la paralisi dell’attività governativa. Crisi di Governo plateale visto che i soci di maggioranza ormai litigano su tutto: Tav, flat/tax, autonomia regioni, riforma giustizia, rapporti con l’Europa, misure per rilanciare l’economia, blocco degli investimenti pubblici.
Non è solo una diversità di opinioni su singoli punti, siamo al tutto e al suo contrario e intanto il Paese sta tornando in crisi come dimostrano i dati del secondo trimestre, Crescita 0.

Il Movimento 5 Stelle si sta sciogliendo come neve al sole, il suo gruppo dirigente beve tutte le salvinate pur di restare aggrappato alle poltrone, non ha uno straccio di bussola, è allo sbando. Erano andati per suonare e sono stati suonati!

La Lega deve nascondere le sue magagne, prima la vicenda dei 49 milioni di euro di rimborsi elettorali su cui indaga la magistratura, poi lo scandalo del sottosegretario Siri che è stato dimesso, poi la vicenda complessa e poco chiara del Russia-gate nostrano, oggi alcuni quotidiani parlano di strani movimenti col Marocco.

E gli Italiani? Sarebbe ora che aprissero gli occhi e anziché rifugiarsi nel privato riprendessero a partecipare alla vita pubblica, portando ciascuno il proprio contributo.
Infatti quel 38% dei sondaggi accreditato alla Lega è relativo a poco più del 50% di votanti. I restanti sono schifati e non votano più.

Il terreno da arare è molto e anche la sinistra oltre a farsi i mea culpa o continuare a guardarsi l’ombelico dovrebbe pensare a proposte concrete e dettagliate da far conoscere ai cittadini, proposte soprattutto in tema di lavoro e uguaglianza sociale.
Serve una riorganizzazione sul territorio che porti a creare occasioni di confronto e di discussione anche in periferia.
Da troppo nelle nostre comunità è assente.

Eppure qui, come nelle grandi periferie, il credo salviniano a fatto man bassa, seminando odio e rancore e demolendo ogni ragionevole argine di convivenza solidale, basta leggere le percentuali delle elezioni europee nei paesi della valle.
Mi rifiuto di credere che tutto l’elettorato sia diventato “zoccolo duro”. Certo è che serve una linea chiara e di contrasto per far emergere le contraddizioni dell’azione governativa che, se non risolte, rischiano di pesare enormemente sul futuro nostro e delle nuove generazioni. 

Ernesto Cadenelli

Vobarno, agosto 2019




Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID81376 - 02/08/2019 09:01:43 (calimero) bohh
Lei uno di quelli che io chiamo falso buonista e sicuramente del PD......parlate sempre male degli altri, RICORDATEVI che se ci troviamo in questa situazione grazie a voi!!


ID81377 - 02/08/2019 09:46:01 (Venturellimario)
Stai tranquillo, non ti agitareSe cade il governo finalmente ne avremo uno veramente di destra.Salvini sta facendo un ottimo lavoro, rosicate pure


ID81378 - 02/08/2019 09:51:18 (calimero)
Bravo, mi stupisce pero' che la redazione di vallesabbianews lasci spazio ad un simile articolo.............come perdere i lettori!!!


ID81379 - 02/08/2019 09:56:46 (DiegoA) Mah
Quando Renzi andava a sciare con l'aereo di stato avete fatto articoli del genere? Non mi pare. Speriamo che cada questo governo farlocco che poi con la lega al 40% finalmente si inizia a fare qualcosa. Il PD con le sue 1000 correnti è peggio della coalizione lega-5s,nessuna valida alternativa.Intanto i decessi sono calati del 53% e non mi pare poco.Ricordo anche che le fotografie di Salvini appeso al contrario e le vetrine frantumate durante le manifestazioni (tanto per dirne 2) non credo siano stati seminati dal Salvini stesso. Ultima cosa ...il credo salviniano HA fatto... con la H. Grazie


ID81380 - 02/08/2019 10:28:39 (roberdux) salvini
ubaldo !!!!!!!!!!!!!!!!piantala di seminare zizania !


ID81383 - 02/08/2019 10:43:45 (DiegoA) E poi, vogliamo parlare di odio?
Incidente scuolabus Arquà Petrarca: giudice ridà la patente all'autista l'autista romeno era scappato a piedi subito dopo l'accaduto e il test alcolemico somministrato aveva evidenziato un tasso di 0,3 (il limite è 0).Il giudice di pace di Padova ha revocato la decisione di sospendere la patente per 30 mesi al conducente dello scuolabus ribaltatosi lo scorso maggio. Chi è che semina odio?


ID81384 - 02/08/2019 10:56:39 (bernardofreddi)
Se Salvini impazza è perché sta strumentalizzando problemi che la sedicente sinistra fa finta di non vedere.


ID81386 - 02/08/2019 12:58:54 (PETER72) Tranquilli...
con questo mix economico-sociopolitico entro Natale un bel governo tecnico lacrime e sangue ė garantito! E così poi vissero tutti infelici e scontenti


ID81387 - 02/08/2019 13:15:05 (fra)
Questa rispecchia al meglio il famoso detto: “ il bue che dice cornuto all'asino"......I comunisti dovrebbero avere la decenza di nn parlare; sicuramente farebbero più bella figura.....


ID81389 - 02/08/2019 14:20:56 (PETER72) Lasciateli "giocare"...
ancora per qualche mese Gigi e Matteo; poi a ottobre si cambia ritmo se da Francoforte arriva un altro SuperMario


ID81390 - 02/08/2019 14:38:29 (altoidro) atsaludi il capitan fracassa, quello era intelligente.
mai visto un ministro dell'interno così sbrodolato e ignorante. villano e maleducato. inconcludente e persino bugiardo "l'europa non ci considera". ma se in europa e ai consigli per l'immigrazione NON ci va MAI!!?!!ma non vi fa un po' schifo difenderlo? e no, tranquilli, niente pd in casa mia. ma tanta vergogna per essere italiana con questo ladro (49milioni rubati agli italiani e resi in 80 ANNI!!!!! FATE VOI UN MUTUO SIMILE DAI!) AH e mettete vostro figlio su un'auto della polizia, vediamo che capita. boccaloni, siete dei boccaloni. già un altro si gonfiava il petto, finita malissimo quella volta, speriamo in meglio ora.


ID81391 - 02/08/2019 15:28:37 (bernardofreddi)
Venturellimario, doveva dirlo a Sua moglie di non lavarLe la camicia verde insieme con i colorati, sennò diventava nera ...


ID81392 - 02/08/2019 15:46:59 (doc) libert di stampa
Caro Ubaldo mi sa che qualcuno auspica il pensiero unico. Un rimedio per coloro che si scandalizzano per le cose che pubblichi:ascoltino radio Padana,leggano il Giornale e libero, se non sono sordi o analfabeti. Chi glielo proibisce?


ID81393 - 02/08/2019 16:14:25 (Denis66) ,,,,
Ma che bell Articolo,copia e incolla dei suoi COMPARI, sia su Bibbiano che del Carabiniere di RomaCiunque ma. Non più VOI al Governo


ID81394 - 02/08/2019 16:17:40 (DiegoA) Altoidro
Quanto abbiamo pagato per salvare le banche rosse? Quanto abbiamo pagato perché ai kompagni piacciono le slot machine? Ti fa scandalo il giretto in motoretta e non il renziairforceone? C’è tanto dall’acqua al ponte come dal ponte all’acqua. La differenza è che i 49 mln non li ha presi Salvini. E soldi x le banke invece in che famiglie sono andati?


ID81395 - 02/08/2019 16:58:00 (ubaldo) x Doc
Visto gli sproloqui di alcuni, numerosi in mezzo a pochi commenti che comunque hanno qualche cosa da dire nel merito delle questioni, sto seriamente meditando fra due opzioni: 1) togliere la possibilità di commentare ai diarroici, oppure lasciarli fare solo con nome e cognome accertato; 2) togliere del tutto la possibilità di commentare alcunchè, come fa la stragrande maggioranza dei quotidiani online. Evidentemente è finito il tempo in cui si poteva lasciare spazio ai commenti, anche anonimi, purchè rispettosi dei lettori e di questo giornale. In questo senso mi sento un poco di aver fallito.


ID81397 - 02/08/2019 17:37:18 (doc)
Fossi in te Ubaldo opterei per la 1a soluzione, riservata a chi ha il coraggio di scrivere qualcosa con nome e cognome. Certamente molti dei diarroici sparirebbero dalla circolazione perch dietro l'anonimato risulta facile sparare cazzate ma davanti ad un giudice molto meno. Comunque ti rimane sempre la seconda ipotesi. Bravo Ubaldo. PS. Io sono Giuseppe Formenti


ID81398 - 02/08/2019 17:38:03 (gabrieleamigoni)
Infatti è proprio quello che si discute, che su questa testata il pensiero è unico ovvero patteggia per una fazione, inoltre fa ancora più strano poichè questa essendo una testata di valle/locale dovrebbe dare spazio ai fatti locali, più che nazionali (pure qua ci dobbiamo sorbire la propaganda pro migranti mondo più equo acqua pulita per tutti w i partigiani?)


ID81400 - 02/08/2019 17:59:48 (ubaldo) gabrieleamigoni caro
Questa testata non ha MAI rifiutato la pubblicazione di nessun contributo, purchè fosse firmato (anche con uno pseudonimo, ma la cui identità fosse conosciuta a questa redazione)e non contenesse estremi per una querela (perchè oltre a chi scrive è responsabile anche chi pubblica). Quindi: da dove arriva il "pensiero unico" cui lei fa riferimento? Ce lo spiega?


ID81401 - 02/08/2019 18:19:43 (doc)
Il Sig. Amigoni si lamenta che non ci sia un pensiero unico, quello di Salvini. A lei sig. Amigoni d fastidio che qualcuno la pensi in modo diverso dal suo. Scommetto che lei ha nostalgia del Duce. Ci faccia sapere.w l'Europa.


ID81404 - 02/08/2019 19:01:47 (bernardofreddi)
L'acqua pulita per tutti è propaganda comunista?!?


ID81405 - 02/08/2019 19:27:01 (Ale23) consiglio per chi sostiene questo governo
Non continuate a replicare a queste continue lettere,sono mesi ormai che a rotazione qualcuno si diverte a provocare e a fare politica.quello che conta è il volere del popolo,non chi si diverte a parlare di politica su un sito dove si dovrebbe parlare di fatti inerenti la vallesabbia.Giusto per dovere di cronaca...in vallesabbia,alle recenti europee,ha vinto ovunque la lega e questo da' fastidio a chi scrive queste letterine anche perche' alcuni di loro nemmeno sono riusciti a vincere alle comunali del proprio paese.tutto il resto sono solo chiacchiere...e tutte le volte che se ne parla la lega aumenta i consensi...continuate cosi!geniale poi l'idea di vietare i commenti...un tocco di democrazia eccellente degna di quella parola che vi piace usare tanto...si quella che tanto vi fascia la testa e vi da' bruciori di stomaco.


ID81407 - 02/08/2019 19:46:52 (gabrieleamigoni)
Ubaldo (caro lo riservo a chi con cui ho un minimo di confidenza), che io ricordi non ho mai visto un articolo con contenuti opposti a quanto scritto da Cadenelli.Per cui questo per me è pensiero unico, e visto che doc taccia di fascista chi non conosce e chi soprattutto non ha espresso nessun sentimento politico di nessun colore lo querelo (si scherza ovviamente)!!!Come dice doc, se voglio leggere articoli faziosi vado a leggermi le varie padanie o manifesti (o la vecchia Unità) o i vari tiggi, non certo vengo su vallesabbianews dove mi aspetto articoli locali. I commenti che causano ventilatio intestinalis putrens ci son sempre stati su questa testata, e a me viene il dubbio che a lei vada bene così...


ID81408 - 02/08/2019 20:28:02 (ubaldo) gabrieleamigoni
Io invece il "caro" lo riservo a tutti i miei cari lettori. Repetita iuvant: non ho MAI rifiutato di pubblicare contributo alcuno, se firmato (ma anche no, se c'è un motivo valido e se non tira in ballo direttamente altre persone) e se non dà adito a querele. Ci sta anche il suo: vedrà che anche se è contrario a quello che lei indica come "pensiero unico" verrà pubblicato. Lo aspetto, altrimenti dovrò pensare che qui sopra lei ha chiacchierato a vanvera.


ID81410 - 03/08/2019 07:00:47 (gabrieleamigoni)
ma che discorso è? Io non ho mai espresso la volontà di vedere temi di un'altra sponda, ho detto che sarebbe auspicabile non vederne affatto. Dovrei preparare un tema su argomenti che non vorrei nemmeno vedere (forse le sono sfuggiti questo dettagli) per dimostrare a lei che non parlo a vanvera? Io sono un lettore e tale rimango.Nel frattempo che aspetta, si senta pure LIBERO di pensare quello che vuole. Con questo chiudo perchè ho già dato anche troppo spazio ad un articolo che non ovviamente ho nemmeno letto.


ID81412 - 03/08/2019 11:04:09 (ubaldo) Quindi gabrieleamigoni...
...Lei è un lettore che commenta senza curarsi di quel che c'è scritto nell'articolo. Dubito che questo sia un modo di fare molto intelligente e ne prendo atto. Anch'io, stia certo, difficilmente sprechero'dell'altro tempo con lei.


ID81420 - 03/08/2019 21:59:34 (altoidro)
Quanto abbiamo pagato per salvare le banche rosse?Qualcosa, ma abbiamo pagato per TUTTE le banche. compresa carifer che rossa non è. Quanto abbiamo pagato perché ai kompagni piacciono le slot machine?Poco. quanto portano le slot in tasse allo Stato? non è che le hanno bloccate i legaioli eh.Ti fa scandalo il giretto in motoretta e non il renziairforceone?L'aereo di stato ce l'hanno tutti gli Stati, ma siete boccaloni e credete a tutto. nel frattempo io sull'auto della polizia non ce l'ho mai fatto il giretto per sfizio, tu si?La differenza è che i 49 mln non li ha presi Salvini.ARIBOCCLONI e invece lui li sta usando e li ha pure prelevati per farsi non si sa bene cosa. (vai a vedere la sentenza)E soldi x le banke invece in che famiglie sono andati?li hanno dati ai dipendenti licenziati (e lì vai a vedere i sindacati!)boccalone, vieni a pesca? mi serve il lombrico, quello che si piega davanti al suo ducetto. ma leggere e capire invece di inneggiare



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/03/2012 07:00:00
Niente firma Le amministrazioni comunali di Anfo e di Idro hanno scelto la linea dura. Non accetteranno, insomma, quella che hanno ritenuto essere una inaccettabile intimidazione.

09/09/2009 07:47:00
Imbrattamenti salati a Odolo Multe, anche piuttosto salate, per chi imbratta i muri e sporca. Odolo, facendo seguito alla nuova normativa in tema di sicurezza, adotta la linea dura.

30/05/2019 06:15:00
L'idea semplificata raccoglie consenso Il dato politico più significativo delle elezioni europee del 26 maggio è la forte affermazione della Lega capace d’intercettare consenso praticamente ovunque, avanzando anche nel Centro e nel Sud Italia

05/10/2007 00:00:00
Norme antirumore Troppo rumori in paese rendono la vita difficile e l’Amministrazione comunale decide per la linea dura, normando stili di comportamento più consoni al vivere fianco a fianco e prevedendo severe multe per i trasgressori.

18/01/2013 09:10:00
Bresciacup, il regolamento è online Si torna ad una sola classifica per una sola maglia leader, si sdoppia la classifica societaria per offrire un riconoscimento speciale a chi lavora in campo giovanile e si sceglie la linea dura per quanti non rispettano scadenze e metodologie d'iscrizione.



Altre da Provincia
25/02/2020

Per una settimana messe senza fedeli

Fino a domenica 1 marzo nelle chiese celebrazioni senza fedeli, anche per il Mercoledì delle Ceneri e per l'apertura a Brescia del Giubileo delle Sante Croci. La lettera del vescovo Tremolada ai fedeli della diocesi


25/02/2020

Enrico Zanoncello trionfa alla Coppa San Geo

Il ciclista veronese della Zalf si è imposto nella 96esima edizione della Coppa San Geo - 50° Trofeo Caduti di Soprazocco, che apre la ricca stagione agonistica 2020


25/02/2020

Giusta attenzione, no psicosi

Nell’incontro del Prefetto con i sindaci bresciani ribadito l’obiettivo delle misure drastiche per contrastare il contagio di Coronavirus, per evitare conseguenze sulla sanità pubblica
Aggiornamento ore 9.00


24/02/2020

«Yoursay!», voce ai giovani

“Cosa ne pensi?”, “Di cosa hai bisogno?”. Queste e altre ancora le domande che la Regione Lombardia rivolge ai giovani tra i 16 e i 35 anni in un sondaggio che servirà a definire nuovi servizi e opportunità

24/02/2020

Ecomuseo del Botticino premia il talento

C’è tempo fino a questo sabato, 29 febbraio, per candidarsi al concorso che Ecomuseo del Botticino ha indetto per premiare chi si è contraddistinto in ambito artistico, culturale, professionale e sociale con azioni, opere e progetti che valorizzano il territorio


23/02/2020

Sospese anche le Messe

In attesa di nuove disposinzioni delle autorità, da oggi alle 16 sono sospese le Messe vespertine della domenica e lunedì 24 celebrazioni senza assemblea. Per i funerali solo i parenti stretti


23/02/2020

Zero Irap, estesa fino a 15 mila abitanti

La Giunta Regionale lombarda ha approvato una delibera che conferma ed estende l’esenzione dell’imposta regionale per l’apertura di nuovi esercizi commerciali

23/02/2020

Coronavirus, misure precauzionali

Per contrastare la diffusione del Coronavirus questa domenica sono state sospese tutte le manifestazioni sportive e per una settimana resteranno chiuse le università lombarde. In chiesa meglio la comunione sulla mano

21/02/2020

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia


20/02/2020

A tutela dello spiedo bresciano

Il consigliere regionale valsabbino della Lega, Floriano Massardi, è il proponente e il primo firmatario di un progetto di legge regionale: “Gli uccelli tornino nello spiedo bresciano, restituire dignità al nostro piatto tipico”

Eventi

<<Febbraio 2020>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
2425262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia