11 Novembre 2019, 06.16
Vestone Valsabbia
Non solo nonni

Una coperta per i sogni

di Susanna Bonomini

Qualche anno fa, ho scelto di diventare volontaria alle cure palliative, in hospice a Nozza...


Dopo il percorso formativo, dopo aver conosciuto le altre volontarie, le infermiere, infermieri, medici, dottori, che operano nella struttura, ho capito che era la cosa che volevo da sempre. Non lo sapevo, prima, ma oggi direi che è stata una delle scelte più giuste della mia vita.

Chi sa del mio volontariato alle cure palliative mi dice: “che brava, ma io non saprei cosa dire, tu cosa gli dici?”
Chissà perché spesso si pensa che il letto di un malato debba essere un pulpito per fare discorsi “ad effetto” o che una volontaria conosca parole esclusive e benefiche e sia così logorroica da poter parlare a “raffica” per tutto il tempo…

Oppure mi si domanda “ma esattamente cosa fai?”
e alla mia risposta “niente, ma ci sono, sono lì” la loro delusione è così evidente che mi piacerebbe poter dire che un poco “sfavillo” o “scintillo”.

Credo sia perché il temine “cure palliative” viene confuso con “cure inutili”.
Invece, la parola “palliare” arriva da “pallio” coperta. 
Nell’antica Grecia e antica Roma il pallio era un telo di lana che le persone indossavano drappeggiato sulla spalla, sopra la tunica così appunto da coprirla.

Ecco, noi volontari facciamo da coperta ai sogni, ai pensieri, al tempo che scorre anche per le persone ricoverate. 
Facciamo quello che i farmaci, pur indispensabili per il dolore fisico, non possono fare per il dolore totale.

Facciamo una cosa che sembra semplice: ascoltiamo. 
Non solo le parole dette, anche un gesto può parlare, anche gli occhi chiusi raccontano, anche il silenzio ha molto da dire.. Noi volontari, ci avviciniamo al malato senza la “presunzione” di guarirlo, contiamo invece sulla grazia dell’empatia.

Tutti i volontari non hanno quasi mai un vissuto con il malato, ecco perché non ci curiamo di giudicare il suo passato o la sua situazione attuale, i volontari per il malato possono essere “molto” ma insieme sono niente.
Per questo possiamo chiacchierare, ridere, confidarci, piangere e pure divertirci… perché c’è sempre qualcosa che possiamo fare, che possiamo dire, prima che sia troppo tardi.

E anche se nella malattia predomina la tristezza
, c’è ancora vita, con la vita c’è anche la gioia, c’è la serenità dell’accettazione, la profondità della saggezza, della comprensione.

In hospice ho imparato molto, da tutti: malati, operatori, volontarie, dottori, parenti, ma un insegnamento mi accompagna sempre, sia in struttura, sia fuori, e adesso che l’ho imparato non potrò più scordarlo.

Ho capito che il tempo che ci rimane da vivere ci appartiene. E’ solo nostro.  
E per fortuna, siamo tutti vivi prima di morire.

Susanna Bonomini



Commenti:
ID82273 - 18/11/2019 16:18:08 - (princy) -

Susy sei una grande donna, e non te lo dico perch sono tua amica e ti conosco da molto tempo, ma perch solo con le parole sai donare voglia di vivere. grazie per quello che fai.

Aggiungi commento:
Vedi anche
29/05/2016 14:03:00

Cure palliative Il 29 maggio è la Giornata Nazionale del Sollievo e Ats di Brescia, alla quale fanno riferimento anche Grada e Valle Sabbia, presenta i risultati che la riguardano in tema di cure palliative

21/01/2013 06:47:00

Al via un corso per volontari «Cerchiamo persone normali per compiti speciali». La dott.ssa Mariella Bombardieri presenterà a Vobarno e Nozza un corso di formazione per volontari in cure palliative e Rsa

30/01/2020 19:27:00

Nei suoi paesaggi cantava la gioia di vivere L’artista internazionale Simo Olavi Nygren, si è spento a Nozza. Musicista e pittore, da qualche mese era ricoverato all’Hospice della Passerini

06/11/2013 13:22:00

Con San Martino alla Passerini L'appuntamento con la Giornata della Psicologia in Cure Palliative è nella struttura di Nozza per l'11 novembre, non a caso il giorno di San Martino

04/12/2018 14:09:00

Cercasi amante del verde La Fondazione A. Passerini di Nozza di Vestone è alla ricerca di un volontario per la cura di piante e fiori



Altre da Valsabbia
10/07/2020

Acque&Terre Festival, il cartellone completo

Svelato il programma completo della rassegna estiva di oncerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago: 11 appuntamenti fra luglio e agosto in 8 paesi

09/07/2020

Anziani e disabili soli, l'appello: «Permettete ai parenti le visite»

Il gruppo “Connettere Salute” lancia un appello tramite lettera aperta indirizzata ai vertici della Regione Lombardia per chiedere l'immediata revisione della delibera di giunta che tuttora impedisce ai familiari di fare visita agli ospiti delle strutture

09/07/2020

«Ciak in Lombardia», la Regione sul set

L'assessore regionale al Turismo Lara Magoni introduce un bando per selezionare progetti audiovisivi che valorizzino l'immagine della Lombardia che si rialza dopo l'emergenza coronavirus. Iscrizioni aperte dal 15 luglio

09/07/2020

Svelata la ricerca del 2018

Dopo ben due anni di mistero lo studio sul depuratore del Garda redatto nel 2018 dall'Università di Brescia su commissione di Acque Bresciane è stato reso pubblico. Il commento del sindaco di Montichiari Marco Togni

09/07/2020

Comitato Gaia, una petizione online per fermare il progetto

Lanciata su Change.org all'inizio della settimana, la petizione del Comitato ambientalista di Gavardo ha già raccolto diverse centinaia di firme per bloccare il progetto del maxi depuratore del Garda sul fiume Chiese

08/07/2020

Consorzio Medio Chiese contrario al depuratore

Sollecitati dal sindaco di Montichiari Marco Togni, i responsabili del Consorzio hanno affermato di non aver mai condiviso il progetto, ma di aver solo fornito i dati idrogeologici richiesti. Acque Bresciane: “Un equivoco lessicale”

08/07/2020

Sanità, Girelli: «Un voto che vale una sfiducia a Gallera»

Approvata in consiglio regionale una mozione del Pd con primo firmatario il consigliere regionale valsabbino del Pd che chiede trasparenza sui fondi pubblici dati ai privati

08/07/2020

L'arte in Valle Sabbia: valutazioni critiche e nuove prospettive

Quarta e ultima puntata della serie dedicata all’arte e cultura nel bresciano a cura di Giovanni Baronchelli stavolta dedicata all’ambito artistico valsabbino moderno e contemporaneo
• VIDEO

07/07/2020

50 anni di Regione Lombardia

Il consigliere valsabbino della Lega Floriano Massardi: “Cinquantesimo sia la festa di tutti lombardi, nella certezza assoluta che ci rialzeremo più forti di prima”

07/07/2020

Derivazioni idroelettriche, in arrivo fondi per le aree montane

Anche Rsa, scuole ed enti pubblici di 11 Comuni valsabbini beneficeranno della monetizzazione dei fondi che le società idroelettriche devono alle aree interessate per lo sfruttamento delle acque