01 Novembre 2019, 08.34
Villanuova s/C
Società

Dolcetto o... paletto?

di val.

Nelle foto inviate da un lettore il rischio che una manifestazione goliardica possa lasciare spazio al vandalismo


«Piccoli teppisti cresco. Evviva Halloween, da Villanuova» così ci scrive un lettore, accompagnando il suo disappunto con un paio di eloquenti scatti.

Una manifestazione “giovane” questa, mutuata da ambienti anglosassoni ed eredità della globalizzazione, che in questo caso è servita a dare libero sfogo a pulsioni vandaliche.

Per fortuna non è sempre così.
Anzi.

Se questi deplorevoli episodi, anche nella nottata appena trascorsa, si sono dimostrati tutto sommato piuttosto rari, è perché la gran massa di ragazzini in festa per la serata di Halloween, pur essendo adolescenti quindi in pieno processo di identificazione e portati agli eccessi, ha manifestato sostanziale rispetto degli spazi comuni.



Commenti:
ID82169 - 02/11/2019 06:37:17 - (bernardofreddi) -

Il colonialismo culturale americano dilaga (e poi abbiamo paura dell'Islam, come a dire dell'influenza mentre coviamo la peste bubbonica).

ID82170 - 02/11/2019 09:43:04 - (kim) -

se invece il fatto fosse accaduto a natale, capodoanno o pasqua? tutto bene immagino

ID82171 - 02/11/2019 09:54:59 - (D.72) - Siamo realisti....

Da anni ormai ricorrenze come il carnevale o halloween sono attesi con preoccupazione perché le amministrazioni continuano a sottovalutare e ignorare questi episodi di disagio sociale. I responsabili vanno identificati ed i controlli in queste ricorrenze vanno intensificati. Il divieto (fatto rispettare) di usare botti tutelerebbe tutti, anche gli stessi incivili che ne abusano .Villanuova non è nuova a questi episodi. Ogni anni si contano danni a privati e beni pubblici.Durante quest' ultimo halloween lo scoppio di petardi, potentissimi,si è protratto sin oltre l' una di notte. Per le vie si aggravano gruppi di adolescenti con mazze da baseball e bombolette spray usate con un accendino come lanciafiamme. I piccoli,veri destinatari della serata ,sono rientrati in casa di buon ora spaventati dai botti e dall' incivilta di questi gruppi di adolescenti di fronte ai quali le istituzioni sembrano essere impotenti. Peccato. Vedremo a capodanno....

ID82172 - 02/11/2019 13:21:28 - (Tc) - ...mah

Io non ci vedo un ''disagio sociale'' ma vera e propria stupidita'...il nostro amico D.72 sa e ha visto cose che forse non tutti sapevano,quella delle mazze da baseball giunge nuova,avra' fatto segnalazione o denuncia agli organi preposti?

ID82173 - 02/11/2019 14:40:48 - (D.72) -

Se fossi stato testimone di un atto illecito il mio senso civico mi avrebbe sicuramente spinto a contattare le forze dell' ordine, come sono certo avrebbe fatto anche lei sig.Tc. resto invecce convinto che una maggiore presenza di controlli avrebbe permesso forse a chi preposto di capire se la mazza fosse semplicemente un accessorio al travestimento o uno strumento atto ad offendere così come i petardi esplosi se fossero stati venduti impropriamente a dei minori o meno.il sequestro di evntuali petardi illegali avrebbero sicuramente reso più consapevoli e sicuri i ragazzini e sereni i piccoli che con le loro famiglie si trovano per strada.

ID82174 - 02/11/2019 14:41:16 - (D.72) - Preciso..

Se fossi stato testimone di un atto illecito il mio senso civico mi avrebbe sicuramente spinto a contattare le forze dell' ordine, come sono certo avrebbe fatto anche lei sig.Tc. resto invecce convinto che una maggiore presenza di controlli avrebbe permesso forse a chi preposto di capire se la mazza fosse semplicemente un accessorio al travestimento o uno strumento atto ad offendere così come i petardi esplosi se fossero stati venduti impropriamente a dei minori o meno.il sequestro di evntuali petardi illegali avrebbero sicuramente reso più consapevoli e sicuri i ragazzini e sereni i piccoli che con le loro famiglie si trovano per strada.

ID82175 - 03/11/2019 15:43:17 - (Tc) - D.72...

Concordo con lei ,avrei sicuramente denunciato il fatto se l'avessi visto,ma se me ne viene solo voce da terzi un dubbio rimane... perche' leggendo questa parte del suo commento precedente,pareva lo sapesse talmente bene come se lo avesse visto...''Per le vie si aggravano gruppi di adolescenti con mazze da baseball e bombolette spray usate con un accendino come lanciafiamme'' ...per i petardi,posson fare qualsiasi controllo si voglia,ma se un 18enne li compra e poi li rivende ai minorenni son gia' belle che finiti i controlli...non dovrebbero venderli a prescindere,ho rischiato l'udito anni fa,per colpa di un Magnum lanciatomi,da degli idioti in motorino, sotto una pensilina di una fermata,non posso far altro che pensare di bandire totalmente la vendita anche ai maggiorenni.

Aggiungi commento:
Vedi anche
24/07/2016 11:44:00

Perchè poi? Le due foto sono state inviate da un lettore e ritraggono rifiuti posizionato fuori dai cassonetti, che per altro non sembrano troppo pieni per impedirne il corretto posizionamento

09/05/2020 08:00:00

Se la società del rischio dipende da noi Nella Fase 2 siamo costretti a convivere col rischio sanitario e ciò sta cambiando le aziende, la scuola, il mondo del commercio, i servizi pubblici, le attività del tempo libero. Ogni contesto di vita è chiamato a ripensarsi

27/08/2010 12:00:00

Riabilitazione pubblica a rischio Ad essere in forse 44 posti letto che per il momento vengono gestiti sperimentalmente a Villa Barbarano. C’è il rischio che Gavardo non li possa utilizzare.

24/08/2013 10:11:00

Vietato morire Gentile Direttore, chiedo spazio sul suo bel sito, nelle forme che riterrà più opportune, affinchè possa essere divulgato un accorato appello alla popolazione di Vobarno

15/03/2009 00:00:00

Fin che la barca va... Abbiamo recuperato alcune foto che viste una dopo l’altra ci danno un’idea di quello che potrebbe accadere dopo la crisi... a scriverci alcuni ragazzini di Vestone ai quali diamo spazio perché si possa riflettere su quello che ci raccontano.



Altre da Villanuova s/C
04/07/2020

«Dalla soffitta alla strada», torna il mercatino degli hobbisti

Con la Fase 3 riprende da questa domenica 5 luglio anche il mercatino di antiquariato, modernariato, collezionismo e hobbistica di Villanuova sul Clisi

25/06/2020

Auto contro scooter

Un quindicenne che viaggiava in sella ad uno scooter è finito all’ospedale, per fortuna con pochi danni, dopo essersi scontrato con un’auto

24/06/2020

Estate a Villanuova

C'è tempo fino al 30 giugno per iscrivere i propri figli al Cred o al Mini Cred promossi dal Comune di Villanuova dal 6 luglio al 14 agosto. Ecco qualche informazione

23/06/2020

Mancata precedenza

Sul rondò a Villanuova un motociclista si è trovato la strada sbarrata da un suv. E ci è finito addosso

23/06/2020

Mafia al nord, condannato anche un villanovese

L'uomo avrebbe partecipato all'atto intimidatorio che diede origine all'indagine riguardante estorsioni e minacce con l'aggravante del metodo mafioso

17/06/2020

Presi

Tre giovani di Gavardo sono stati individuati e denunciati per un furto avvenuto lo scorso 14 aprile ai danni della Co-Pre di Bostone

16/06/2020

Nuove tracce nel giallo Mantovani, vicina la svolta

Dalle analisi dei Ris di Parma è emerso un nuovo dato legato ad un profilo genetico maschile che potrebbe portare a breve alla conclusione delle indagini sull’omicidio di Jessica Mantovani

13/06/2020

Si ribalta dentro lo svincolo

Brutta avventura quella vissuta da una 22enne che nottetempo si è ribaltata all’interno dello svincolo della “Fibbia”, a Villanuova sul Clisi

08/06/2020

La gran trota del Chiese

Attesa ripagata alla grande, quella di Cristian, di Villanuova, che è riuscito a tirar fuori dalle acque del fiume di casa un magnifico esemplare

05/06/2020

Delitto Mantovani, tracce ematiche riconducibili ad un indagato

I Ris di Parma hanno evidenziato un collegamento tra il sangue di un uomo mischiato a quello della vittima e le tracce di dna nell'auto di uno dei due indagati. Prosegue l'indagine