18 Maggio 2020, 07.15
Vobarno
Covid-19

«Tutti hanno fatto la loro parte»

di val.

«L’imperativo è stato di non lasciare indietro nessuno e devo dire che il paese ha risposto bene: tutti quanti hanno fatto la loro parte e se dalla fase uno ne siamo usciti, l’abbiamo fatto insieme. Non dobbiamo però dimenticare che non è ancora finita».

 
A parlare è il sindaco di Vobarno, Paolo Pavoni, che fin dalle prime battute dell’epidemia, soprattutto una volta attivato il Centro Operativo Comunale (Coc), al pari dei suoi colleghi e costantemente affiancato dalla sua “vice” Maurizia Fossati, si è ritrovato a dover gestire situazioni mai provate prima.

Lungo l’elenco dei provvedimenti adottati.

Il web, i tabelloni luminosi e le affissioni in farmacia e nei negozi di alimentari per gestire il flusso delle informazioni, oltre ad un numero di cellulare da chiamare in caso di necessità.

I computer e gli smartphone da distribuire perché gli studenti potessero seguire le lezioni a distanza, mentre per i più piccini, grazie alla disponibilità di educatori e bibliotecari, è stata attivata un’apprezzatissima “videolettura” di favole.

Al rischio Covid nella Casa di Riposo, nelle settimane più “calde”, ha posto rimedio il personale che ha deciso volontariamente di rimanere chiuso all’interno. Le mascherine subito acquistate a Bergamo e distribuite a tutte le famiglie casa per casa.

Poi le convenzioni:
con le farmacie ed i negozi di alimentari per il recapito a casa di medicinali, con la Almici Renato per il trasporto a chiamata anche nelle frazioni, con la Caritas per l’acquisto di 10 quintali di generi alimentari.

Fondamentale, in ogni caso
, la fitta rete di volontariato costituita dalle associazioni come Alpini, Protezione civile, Polisportiva, Auser.
Così come la presenza di agenti della Locale e carabinieri.
A darsi da fare fin da subito, con una raccolta fondi e anche col personale per le consegne dei beni di prima necessità, i volontari del Centro culturale islamico e tante altre persone a titolo personale.

Per i buoni pasto, a parte la collaborazione con Caritas, la scelta è stata di consegnare a chi ne ha fatto richiesta e ne aveva i requisiti (quasi 200 persone) dei buoni da utilizzare per fare la spesa nei negozi del paese.

Fra i tanti pensieri anche quello per chi se ne andava, tristemente da solo, come i prezzi calmierati per i funerali e per l’acquisto dei loculi, ma anche la cura del decoro nei cimiteri, nonostante fossero chiusi.

E adesso?

«Adesso l’emergenza è finita in apparenza e semmai solo quella sanitaria – afferma Pavoni -. Da una decina di giorni abbiamo riaperto i cimiteri e con le dovute precauzioni il mercato settimanale. Per dare un po’ di ossigeno anche ai commercianti che hanno dovuto chiudere stiamo ragionando di riduzione della Tari. Dovremo poi fare anche i conti anche con minori entrate per oneri di urbanizzazione e capire come potremo spendere lo stanziamento straordinario in arrivo dallo Stato per le zone più colpite dal virus».



Vedi anche
23/05/2019 06:37:00

Nel segno della continuità Uniti per cambiare - Paolo Pavoni Sindaco, cinque anni di impegno e risultati. Perché è importante votarci?

28/04/2019 07:00:00

Due vice in corsa per Vobarno Per la guida della prossima amministrazione comunale di Vobarno scendono in campo la lista Uniti per Cambiare, con l'attuale vicesindaco Paolo Pavoni, e la lista Impegno Civico, con Catia Turrini, già vicesindaco nella tornata precedente

23/05/2019 09:30:00

Per Vobarno in campo due vicesindaci Per la guida della prossima amministrazione comunale di Vobarno scendono in campo la lista "Uniti per Cambiare", con l'attuale vicesindaco Paolo Pavoni, e la lista "Impegno Civico", con Catia Turrini, già vicesindaco nella tornata precedente

04/06/2019 08:00:00

A Vobarno il sindaco è Paolo Pavoni L’ex vicesindaco di Vobarno è stato eletto primo cittadino con la lista “Uniti per Cambiare”. La sfida era con Catia Turrini, anche lei già vicesindaco in una delle precedenti tornate amministrative

20/03/2020 08:00:00

«Solo osservando le regole ce la faremo» "Cari concittadini, in questi giorni stiamo tutti vivendo una situazione anomala che nessuno di noi avrebbe mai immaginato…". Una lettera aperta del sindaco di Vobarno Paolo Pavoni ai suoi cittadini



Altre da Vobarno
29/06/2020

Anna e Mario, insieme da 57 anni

Felicitazioni per Anna e Mario, di Vobarno, che in questi giorni hanno festeggiato il loro 57 anno di matrimonio

28/06/2020

Lettera indiscreta al legislatore

In questi giorni abbiamo toccato il punto più basso della nostra giustizia: un sistema clientelare per le nomine delle cariche più importanti dello Stato

26/06/2020

Scuola dell'infanzia San Giorgio di Vobarno: «per una pedagogia della vicinanza»

Anche la scuola materna vobarnese nel periodo di emergenza sanitaria ha adottato la didattica a distanza, cercando di creare una rete con i bambini e le loro famiglie

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

24/06/2020

Estate in Riserva

È la proposta estiva del Comune di Vobarno per i bambini dai 6 agli 11 anni: quattro settimane alla Riserva Naturale Sorgente Funtanì

18/06/2020

Fondi per la prevenzione incendi

Sono quelli che riceverà l’Istituto d’istruzione superiore “Perlasca” per riqualificare il sistema antincendio delle due sedi di Idro e Vobarno

17/06/2020

Riapre lo sportello My City Point

Da questo giovedì 18 giugno torna a disposizione dei cittadini di Vobarno lo sportello di assistenza per i servizi comunali

12/06/2020

Rischio idrogeologico, fondi per frane e smottamenti

Anche alcuni Comuni valsabbini sono fra i destinatari di fondi regionali per la messa in sicurezza del reticolo idrico minore e ripristino di dissesti potenzialmente pericolosi

11/06/2020

La Pompegnino Mountain Running diventa «Virtual Soft»

Nel fine settimana nel quale era programmata la manifestazione, la Libertas Vallesabbia propone a tutti i runner appassionati di corsa in montagna una sfida virtuale

10/06/2020

LAFRE, vent'anni a lavorar lamiere

Un traguardo, quello della famiglia Freddi, da festeggiare progettando il raddoppio del capannone, quello che apre su via Penella a Vobarno