29 Giugno 2020, 09.25
Cassa Rurale

Assemblea ordinaria e straordinaria

di Redazione

Grande partecipazione dei soci all’assemblea ordinaria con la modalità del rappresentante designato. Ora si rilancia per l’assemblea straordinaria di fusione


Grande soddisfazione esprimono i vertici della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella per la partecipazione dei soci all’assemblea ordinaria della Cassa Rurale che si è svolta con la modalità del rappresentante designato. Sono stati 1141 infatti i soci che si sono recati agli sportelli per consegnare la delega e le indicazioni di voto, oltre ad una cinquantina che invece hanno preferito utilizzare l’invio tramite posta certificata.

“Siamo in linea con la partecipazione degli anni scorsi – commenta il Presidente Andrea Armanini – un dato sicuramente molto positivo, vista la modalità nuova ed inconsueta che poteva essere di difficile comprensione.  Un risultato che ritengo essere il frutto del lavoro portato avanti negli ultimi anni dalla Direzione e dal Consiglio di Amministrazione della Cassa, che ha sempre mirato al coinvolgimento della base sociale  attraverso la creazione di occasioni di incontro istituzionali, come le assemblee territoriali e gli eventi “InsiemeNoi”, occasioni di incontro informale, come il Passaggiando e la Cassa dei Bambini, oltre che il coinvolgimento tramite gli strumenti di comunicazione  - Cassa Informa e Bilancio Sociale - dedicati ai soci.”

L’Assemblea ordinaria, convocata per l’approvazione del bilancio, l’elezione delle cariche sociale e altri aspetti formali, si terrà in seconda convocazione il 17 luglio e solo allora saranno resi noti i risultati delle votazioni.

Ma la Cassa Rurale rilancia: infatti i soci saranno chiamati nuovamente in assemblea, questa volta straordinaria, per esprimersi in merito alla fusione con la Cassa Rurale Adamello.

Anche l’Assemblea straordinaria di fusione si svolgerà con la modalità del Rappresentante Designato, pena la violazione del divieto di assembramento che impedisce di convocare i soci come di consueto.

I soci della Rurale riceveranno in questi giorni un plico contenente due fascicoli (circa la metà dei soci lo riceve in cartaceo mentre un’altra metà, su richiesta, via e-mail):

-    nel primo (con la copertina arancione) sono contenute le proposte di delibera, ovvero tutte le informazioni relative ai singoli punti all’ordine del giorno dell’Assemblea, in modo tale che ogni socio possa esprimere con consapevolezza il proprio voto.

-    il secondo fascicolo (di colore azzurro) contiene la delega al rappresentante designato, che deve essere compilata e firmata, e, per ogni punto all’ordine del giorno dell’assemblea, le indicazioni di voto che ogni socio dovrà esprimere apponendo un segno a fianco della opzione prescelta (favorevole, contrario o astenuto).

Il fascicolo azzurro “Delega e indicazioni di voto” dovrà essere consegnato debitamente compilato entro e non oltre il 13 luglio 2020 in busta chiusa firmata sui lembi presso le filiali della Cassa Rurale. Grande attenzione va posta alla compilazione del fascicolo pena la nullità del voto: la delega va compilata con i dati anagrafici richiesti e la relativa firma, una seconda firma va apposta in calce alle indicazioni di voto, e deve essere allegata una copia del documento d’identità.

In alternativa è possibile inviare copia del fascicolo riprodotta informaticamente e sottoscritta con firma digitale a mezzo email all’indirizzo di posta certificata del rappresentante designato.

La prima convocazione è fissata per il giorno 16 luglio 2020, mentre la seconda si terrà venerdì 17 luglio. Questa volta sarà necessario raggiungere il quorum partecipativo del 10% dei soci, pari a 824.

All’ordine del giorno dell’assembla, oltre all’approvazione della fusione con la Cassa Rurale Adamello, anche le modifiche statutarie e le modifiche al regolamento sociale ed elettorale, necessarie per dar corso alla fusione. L’assemblea si terrà quindi alla presenza del Presidente della Cassa e del notaio nella sua veste di rappresentante designato di tutti i soci.

Tutto il materiale inviato ai soci è disponibile anche sul sito www.lacassarurale.it - sezione Assemblee 2020.

Ogni Socio potrà anche chiedere informazioni o chiarimenti relativi ai singoli punti all’ordine del giorno inviando una mail all’indirizzo assemblee2020@lacassarurale.it oppure telefonicamente al numero 0465.709383-0465.709360.


Vedi anche
17/06/2020 16:42:00

Bilancio positivo anche per la Adamello Due rurali, stesso destino. Assemblea prima ordinaria e poi straordinaria anche per la Adamello, l'altra metà del cielo che presto convolerà a... fusione con la Giudicarie Valsabbia Paganella, per un'unica grande rurale

27/05/2018 08:14:00

Bilancio e fusione Assemblea ordinaria e straordinaria insieme quella della Cassa Rurale Giudicairie Valsabbia Paganella, che si occupa di bilancio e anche della fusione con la Saone. Tutto ratificato all'unanimità dai soci. Si va verso la riconferma di Armanini presidente

09/05/2013 08:18:00

Rurale in assemblea Cinque i punti all'ordine del giorno per l'Assemblea ordinaria della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella che avrà luogo questo venerdì 10 maggio

23/05/2016 08:54:00

Assemblea ordinaria e straordinaria A Darzo e ad Andalo, in videoconferenza, l'assemblea della Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella. Fra le note positive spicca il negativo di bilancio per più di 4 milioni di euro: «Cause esterne» precisano i vertici, non malgoverno. Tutto passa senza scossoni

16/06/2018 08:00:00

Giudicarie Valsabbia Paganella e Saone, fusione fatta La firma fra i presidenti delle due Casse rurali sancisce la fusione dei due istituti di credito che avrà decorrenza effettiva dal 1° luglio



Altre da Economia e Lavoro
07/07/2020

Nuova enoteca in centro

Piazza de’ Medici a Gavardo si arricchisce da oggi di un nuovo negozio: apre infatti l’enoteca “La casa del vino”

07/07/2020

Cassa Rurale, i passi verso la fusione

Presentato l'assetto della nuova banca di credito cooperativo che nascerà con la fusione della Cassa Rurale Adamello nella Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella: nuova governance, un periodo di transizione di tre anni, cinque territori con altrettanti Gruppi Operativi Locali per gestire la mutualità

05/07/2020

Conduttori di autocarri e bus a scuola per il CQC

Presso il mini auditorium vicino al municipio di Storo, il sabato mattina si sta svolgendo un corso di abilitazione per conducenti organizzato dalle autoscuole della zona

03/07/2020

Sconti e promozioni per i turisti

Anche quest’anno la Comunità montana di Valle Sabbia ripropone l’iniziativa di valorizzazione della rete dei servizi e dei ristoranti per i visitatori della Rocca d’Anfo. L’adesione entro oggi, venerdì 3 luglio

01/07/2020

«Incontriamoci», AIB incontra i sindaci delle zone

Tra maggio e giugno gli appuntamenti hanno coinvolto le zone della Valle Sabbia e del Lago di Garda – l'ultimo a Prevalle - con l'intento di progettare un futuro di crescita del territorio

30/06/2020

Valsabbina, utile in crescita, Barbieri confermato presidente

L’assemblea dei soci svoltasi attraverso il Rappresentante Designato ha approvato il bilancio 2019: in crescita utile (20,3 milioni, +33,7%), raccolta (+17,61) e territori presidiati. Confermati anche i consiglieri in scadenza Gnutti e Pelizzari

29/06/2020

Terme di Vallio, al via la nuova stagione

Ieri l’apertura della stagione di cure del centro termale valsabbino, con l’inaugurazione di un nuovo percorso botanico nella pineta

28/06/2020

Tempo di bilancio

Archiviato il 2019 con un bilancio soddisfacente che non interrompe il trend di crescita, il Caseificio Sociale Valsabbino, riunito in assemblea soci, ha fatto il punto sulla situazione, anche quella attuale. VIDEO

27/06/2020

Rischi d'impresa: quali sono i più temuti e come affrontarli

Chi apre un’impresa sa perfettamente che si va incontro all’ignoto, e che i rischi fanno parte del mestiere

26/06/2020

Fondazione Aib, Loretta Forelli è il nuovo presidente

L’imprenditrice bresciana, già alla guida del Settore Metallurgia, Siderurgia e Mineraria di AIB, succede nel ruolo a Paola Artioli. Fondazione Aib si occupa di tutte le attività formative promosse, a più livelli, dall’Associazione Industriale Bresciana