04 Dicembre 2019, 09.11
Eco del Perlasca

La nuova frontiera degli investimenti

di Luca Ferrari

Tutti abbiamo sentito parlare di "criptovalute", ma cosa sono e perché sono così conosciute? Oggi vedremo come mai sono diventate uno degli argomenti centrali riguardanti la tecnologia


Prima di partire con l'argomento centrale dell'articolo, è doveroso fare una breve introduzione.
Le criptovalute sono valute digitali entrate in circolazione per la prima volta nel 2009 con l'introduzione dei Bitcoin, con l'intento di simulare l'andatura dei materiali preziosi (la quantità limitata, per esempio).

Ad oggi si sono create molte altre valute (dette alternative coin) di vario tipo e valore che, a differenza dei Bitcoin, non utilizzano il sistema blockchain: un registro delle transazioni, dove i dati sono memorizzati su più computer collegati tra loro via Internet attraverso un'applicazione, fatta di blocchi di dati che memorizzano le transazioni.
Questi blocchi, se approvati dagli utenti, diventano immutabili.

Venne introdotto questo sistema principalmente per escludere le banche dalle transazioni fra utenti (tecnologia peer-to-peer), in modo da poter garantire l'anonimato agli utenti e il massimo controllo sul valore della valuta, gestito dagli investitori.

Sono tutte queste caratteristiche che rendono le criptovalute incredibilmente innovative e indipendenti, oltre che al valore che possiedono alcune, un'ingente fonte di guadagno per gli investitori.

Il valore di queste, come esplicato prima, varia a seconda degli investitori: ci sono criptovalute che valgono centinaia, se non migliaia di dollari, e altre che valgono pochi centesimi se non meno!

Qua sotto l'elenco di alcune delle monete di maggior valore in ordine decrescente:

-Bitcoin (BTC): 1 BTC≈8800$;
-Maker (MKR): 1 MKR≈640$;
-BitcoinCash (BCH): 1 BCH≈280$;
-Ethereum (ETH): 1 ETH≈175$;
-Bitcoin SV (BSV): 1 BSV≈130$;
-Dash (DASH): 1 DASH≈65$;
-Monero (XMR): 1 XMR≈60$;
e molte, molte altre…

Ovviamente, come nella compravendita di azioni
, maggiore è il valore della moneta, maggiore sarà l'oscillazione del prezzo in positivo o in negativo, quindi c'è un’ingente probabilità di guadagno, ma un egual rischio di perdita nel caso dei Bitcoin.

Per questo motivo sempre più investitori, molte volte inesperti e meno impavidi, ma anche i veterani puntano tutto sulle criptomonete "emergenti", data la perdita massimale estremamente minore, anche se la stessa questione vale per il guadagno.

Insomma, queste criptomonete hanno ridirezionato un ingente flusso di denaro verso sé in maniera incredibilmente brusca e violenta, stravolgendo completamente il mercato dell'ultimo decennio e, secondo mio personalissimo parere, questa situazione continuerà ancora per qualche decennio, forse anche un secolo, data l'ormai onnipresenza delle stesse in ogni articolo di giornale e blog e dato il continuo aumento di possibili acquirenti attratti da questa curiosa novità.

Luca Ferrari




Vedi anche
04/03/2020 15:31:00

Pesci come chiavi Le sardine stanno riscontrando un incredibile successo, ma cosa sono? Perché ottengono così tanta popolarità? Cosa c’entrano con la politica? Scopriamolo

20/03/2018 13:08:00

Mirtillo va allo stage Vi siete mai chiesti che cosa pensa un gatto dell’alternanza scuola-lavoro? E della tecnologia usata da noi umani? Finalmente abbiamo una testimonianza

04/02/2018 11:34:00

L'indecisione Si tratta di una scelta di cuore? Cosa ci riserverà il futuro? Abbiamo davvero l’età giusta per prendere importanti decisioni? Vera, che due anni fa ha scelto il Liceo Scientifico al Perlasca, in questo articolo vi dice cosa ne pensa

01/03/2018 10:28:00

Scegli una mostra e vai! Cosa fare il prossimo fine settimana?  Da Aosta a Vicenza, da Treviso a Roma, da Brescia a Torino ci sono mostre per tutti i gusti. Cosa aspettate a scegliere?

03/04/2008 00:00:00

Tatiana, valsabbina da 108 Siamo fieri del traguardo di Tatiana: arrivare a centootto non è cosa da tutti.
No! Non sono anni, cosa avete capito, di quelli ne ha solo 22.



Altre da Eco del Perlasca
27/05/2020

Camici ante Covid

Sono quelli forniti a gennaio da un’azienda valsabbina ai ragazzi dell’Itis Perlasca, perché potessero affrontare in piena sicurezza e comodità le attività di laboratorio

27/05/2020

Torneremo a ballare!

Articolo scritto in riferimento a quello condiviso con noi dalla nostra professoressa di italiano, di Diego Bianchi, pubblicato il 20 marzo “quando torneremo a ballare”.

22/05/2020

I videogiochi

I videogiochi hanno la fama di incitare la violenza e diminuiscono le capacità cognitive dei ragazzi? Dipende

02/05/2020

Emergenza e sciacalli

I problemi che affliggono la nostra nazione sono tanti, ma purtroppo c’è ancora qualcuno che punta il dito, al posto di collaborare, per racimolare due voti in più, vediamo chi

19/04/2020

L'UE ai tempi del Corona

Il virus sta danneggiando i guadagni della comunità europea, portando confusione e paura, ma come agiranno i nostri politici? Con egoismo o con voglia di cambiamento?

27/03/2020

L'uomo e il virus

Rinchiuso in casa da giorni penso a come tutto questo si stia evolvendo, alla nostra evoluzione, al cambiamento e al fatto che questa è la nostra era: l’era dell’uomo

04/03/2020

Pesci come chiavi

Le sardine stanno riscontrando un incredibile successo, ma cosa sono? Perché ottengono così tanta popolarità? Cosa c’entrano con la politica? Scopriamolo

18/02/2020

A scuola col geologo

Qualche tempo fa le classi terza, quarta e quinta del Liceo hanno seguito in aula magna una conferenza organizzata dall’ordine dei Geologi della Lombardia con il dottor Gianantonio Quassoli

16/02/2020

L'influenza dei social

I social sono ormai una parte integrante della nostra società: da WhatsApp a Facebook, da Snapchat a Instagram. Quasi tutti possediamo almeno una di queste applicazioni sopra elencate, ma ci siamo mai domandati veramente cosa possano causare se utilizzati scorrettamente?

12/02/2020

Il male c'è, ma non solo quello

Giovedì 16 gennaio gli studenti della sede di Idro hanno incontrato Don Aniello Manganiello, un uomo del fare, che da ormai vent’anni si batte giorno dopo giorno per combattere la camorra, sempre a favore dei più deboli