28 Giugno 2020, 21.05
Vobarno
Lettere

Lettera indiscreta al legislatore

di Mario Pavoni

In questi giorni abbiamo toccato il punto più basso della nostra giustizia: un sistema clientelare per le nomine delle cariche più importanti dello Stato


I vari articoli dei codici penali e civili che compongono il nostro ordinamento giuridico sono scritti in modo ambiguo, tale che “solo” secondo l’interpretazione dei giudici, viene applicata la legge.

Quindi ti puoi trovare ad essere giudicato colpevole nonostante la tua innocenza e viceversa: questo a seconda dell’avvocato che ti difende.
Assistiamo in continuazione all’arresto “provvisorio” di funzionari dello Stato corrotti, in quali poi alla fine, nonostante prove inconfutabili, normalmente non perdono il posto di lavoro: quindi si preparano alla prossima abbuffata.

Abbiamo pure assistito all’arresto e alla detenzione per solo sei mesi rispetto agli anni inflitti, dopo estenuanti processi, al nostro governatore lombardo per le malefatte alla sanità.

Mi chiedo
: come mai in Germania le patrie galere accolgono circa cinquemila “colletti bianchi” e in Italia arrivano a malapena a duecento?
Inoltre mi pongo la domanda: le persone che compongono l’organismo di giustizia sono veramente tutte necessarie? Come hanno fatto a portarsi lo stipendio sopra i duecentomila euro annui?

La cosa più scandalosa è stata la scarcerazione di circa cinquecento super mafiosi condannati al “41 Bis” solo per paura che venissero contaminati dal corona virus, come se la cosa fosse una normalità.

Lo sanno tutti, oramai, che le grandi organizzazioni criminali hanno i rappresentanti nelle Istituzioni democratiche e quindi fanno sì che certe leggi partano come un cavallo di razza e alla fine arrivano un “musso”.
Infine mi chiedo: come mai le riforme riguardanti i cittadini normali non vengono mai attuate e sono promesse e rinviate alla successiva legislatura?

Tu, legislatore, a cui ho dato il mio consenso e che non ti conosco, vuoi risolvermi almeno alcuni problemi elencati riguardanti la povera gente?

Per concludere, constata questa situazione in cui si trova la giustizia italiana, è ancora valido il motto inciso nei tribunali: "La legge è uguale per tutti"?

Cordialmente
Mario Pavoni



Vedi anche
13/03/2012 08:31:00

«Un calcio alla giustizia» Si avvicinano tempi difficili per l'amministrazione della giustizia nel comprensorio Garda - Valsabbia.

04/11/2019 10:10:00

Quale giustizia Lo scorso 9 ottobre, la Corte dei Diritti Umani di Strasburgo ha bocciato il ricorso presentato dall'Italia contro la sentenza del 13 giugno che condannava il regime dell'ergastolo ostativo, il cosiddetto "fine pena mai"

09/02/2016 12:00:00

Aldo Moro: la giustizia riparativa Non sapevo cosa fosse la “giustizia riparativa” o meglio ne avevo memoria vaga pensando al Sud Africa e ai suoi tribunali per la “Restorative Justice”...

05/07/2014 10:30:00

Soppressione Tar, gli avvocati dicono la loro Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Brescia richiama tutte le istituzioni a prestare la massima attenzione alle pesanti ricadute in tema di amministrazione della giustizia che comporterà la soppressione della sezione distaccata del Tar di Brescia

08/12/2007 00:00:00

Litigiosi si nasce il Toscolano sta perdendo 3 a 1 e il massaggiatore prende ad inveire contro l'arbitro che sospende la partita. «Tutto da rifare» è il verdetto della giustizia sportiva, che colpevolizza l'arbitro. L'Odolo non ci sta.



Altre da Vobarno
29/06/2020

Anna e Mario, insieme da 57 anni

Felicitazioni per Anna e Mario, di Vobarno, che in questi giorni hanno festeggiato il loro 57 anno di matrimonio

26/06/2020

Scuola dell'infanzia San Giorgio di Vobarno: «per una pedagogia della vicinanza»

Anche la scuola materna vobarnese nel periodo di emergenza sanitaria ha adottato la didattica a distanza, cercando di creare una rete con i bambini e le loro famiglie

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

24/06/2020

Estate in Riserva

È la proposta estiva del Comune di Vobarno per i bambini dai 6 agli 11 anni: quattro settimane alla Riserva Naturale Sorgente Funtanì

18/06/2020

Fondi per la prevenzione incendi

Sono quelli che riceverà l’Istituto d’istruzione superiore “Perlasca” per riqualificare il sistema antincendio delle due sedi di Idro e Vobarno

17/06/2020

Riapre lo sportello My City Point

Da questo giovedì 18 giugno torna a disposizione dei cittadini di Vobarno lo sportello di assistenza per i servizi comunali

12/06/2020

Rischio idrogeologico, fondi per frane e smottamenti

Anche alcuni Comuni valsabbini sono fra i destinatari di fondi regionali per la messa in sicurezza del reticolo idrico minore e ripristino di dissesti potenzialmente pericolosi

11/06/2020

La Pompegnino Mountain Running diventa «Virtual Soft»

Nel fine settimana nel quale era programmata la manifestazione, la Libertas Vallesabbia propone a tutti i runner appassionati di corsa in montagna una sfida virtuale

10/06/2020

LAFRE, vent'anni a lavorar lamiere

Un traguardo, quello della famiglia Freddi, da festeggiare progettando il raddoppio del capannone, quello che apre su via Penella a Vobarno


09/06/2020

Per Antonio Massimo sono 30

Tanti auguri ad Antonio Massimo Ciulla, di Vobarno ma oriundo della Sicilia, che oggi, 9 giugno, compie 30 anni